fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

Calcio

Strega al lavoro nel ritiro di Roma. Anche Viviani nella lista degli esuberi

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

Il Benevento da ieri è in ritiro a Roma, dove nel pomeriggio ha sostenuto il primo allenamento dopo le sedute preliminari effettuate in città, con una squadra che al momento rappresenta ancora una parziale incognita.

La notizia del giorno, come riporta Il Mattino, è che Mattia Viviani è andato ad allungare la lista degli esuberi: la società ha scelto di non puntare su di lui per la prossima stagione, e, così come per Tello (a differenza di Letizia, Schiattarella e Improta che non prenderanno parte neppure alle amichevoli), pur allenandosi con il gruppo, è finito il lista di sbarco.

Secondo l’edizione sannita del quotidiano napoletano “Viviani ha esaurito la sua esperienza nel Sannio e dovrà prepararsi a cambiare aria. Arrivato a zero, può andar via in cambio di soldi ma anche con modalità diverse, magari mettendo una percentuale sulla futura rivendita, sempre ammesso che un giorno riesca ad acquisire quella personalità calcistica e quella continuità che non ha mai dimostrato di avere”.

Sempre stando a quanto riferisce Il Mattino, Carli dovrà compiere una vera e propria impresa per allestire una squadra competitiva e motivata. “Servirà tutto il mestiere di Marcello Carli – scrive il giornale – per piazzare gli esuberi, fare spazio in rosa, innestare altre pedine più che necessarie, alleggerire il monte ingaggi, ma soprattutto trovare il giusto equilibrio operando una selezione accurata tra chi la società ha idea di trattenere e chi, invece, vuole andar via a tutti i costi. Alcune scelte dipenderanno anche da come si svilupperà il romitaggio, da come si adatteranno i calciatori e come si renderanno funzionali al progetto, da quanto costoro dimostreranno apprezzamento per le metodologie di allenamento di Andreoletti e se riusciranno a sentirsi parte integrante di un gruppo che si sta riformando. Il reset è appena cominciato, certo non si poteva pensare che tutto si sistemasse con un semplice schiocco di dita: Carli al suo arrivo ha trovato una situazione più che compromessa, degenerata per via di scriteriati e faraonici contratti che rendono poco appetibili calciatori che già non stuzzicano eventuali pretendenti per via di una stagione disastrosa e un rendimento sconcertante”.

“Il direttore tecnico è chiamato ad un superlavoro, il suo sarà un compito non semplice e per adesso si sta muovendo con grande attenzione ai dettagli, perché in una situazione così dannatamente complessa, basta un niente per commettere un errore cui poi sarebbe difficile porre rimedio. A Carli piacciono le sfide, e quella di Benevento l’ha accettata con grande entusiasmo nonostante sapesse già a cosa sarebbe andato incontro. C’è una ricostruzione avviata e da portare avanti pezzo dopo pezzo, uno step alla volta, senza fretta e senza lasciarsi condizionare da pressioni esterne. Il direttore sta mantenendo la barra a dritta e si sta muovendo nei meandri del calciomercato con circospezione e scaltrezza, tenendo a bada i procuratori, parlando con i calciatori, provando a far sentire importanti quelli che rientrano nei piani e poco funzionali coloro i quali sono fuori dai programmi. Resterà a Roma per tutto il tempo, salirà a Milano solo se strettamente necessario e condurrà le trattative dall’hotel “Mancini” perché gli sarà utile osservare, monitorare, capire, valutare insieme con il fido Andrea Innocenti e lo staff tecnico, su quali elementi puntare e arrivare ad una vera e propria cernita che in questo momento non può ancora essere messa in atto. Troppe le variabili da considerare, tra offerte che possono arrivare o non arrivare, gente che vuole andar via, reparti da potenziare, cessioni da effettuare, incentivi all’esodo da concedere oppure negare”. 

Annuncio

Correlati

Antonio Corbo 7 giorni fa

Da imbianchino a imprenditore di successo. Guido Sparandeo tra auto e calcio: “Il primo salone nel ’77. La Strega? Gioie e dolori. Ma lo rifarei ancora”

redazione 3 settimane fa

C’è Benevento-Monopoli: sabato chiusura anticipata del mercato di Santa Colomba

redazione 1 mese fa

Tra calcio, economia e imprenditoria. I ricordi di Gian Raffaele Cotroneo: “La gioia più bella? La promozione in C2”

redazione 3 mesi fa

Calcio: l’Europa vuole eliminare i blocchi geografici per lo streaming

Dall'autore

redazione 26 minuti fa

De Pierro: “Piazza Pacca, prima un non-luogo oggi un angolo di città valorizzato e riqualificato”

redazione 29 minuti fa

Amici della Terra, rinnovo dei vertici associativi: gli auguri del circolo sannita

redazione 1 ora fa

Sannio e Irpinia al Vinitaly, Barone (Lega): ‘Complimenti ai produttori, Europa non sia ingrata’

redazione 2 ore fa

Vittorio Fucci (Lega) risponde alla Federazione provinciale del Pd: ‘La caduta di stile è la vostra’

Primo piano

redazione 26 minuti fa

De Pierro: “Piazza Pacca, prima un non-luogo oggi un angolo di città valorizzato e riqualificato”

redazione 6 ore fa

Custodia e guardiania dell’Hortus, Franzese a Perifano: ‘La cooperativa pugliese ha assunto due giovani beneventani’

Christian Frattasi 7 ore fa

Montesarchio, al Centro ‘Pollicino’ spazi di crescita e di inclusione per minori con i laboratori sensoriali

redazione 9 ore fa

Una pizzeria sannita sul podio al Campionato mondiale della pizza di Parma

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content