fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

CULTURA

‘Lei si chiama Anna’: dibattito sull’ultimo lavoro di Maria Pia Selvaggio

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

Venerdì 17 dicembre, dalle ore 17, l’autrice telesina Maria Pia selvaggio sarà protagonista di un dibattito culturale incentrato sul suo ultimo romanzo, ‘Lei si chiama Anna’, pubblicato lo scorso giugno, nella famosa ‘saletta rossa’ della libreria Guida Port’Alba a Napoli.

Il cenacolo intellettuale, nato nel cuore antico di Napoli alla fine degli anni sessanta, punto e riferimento culturale di artisti quali Bonito Oliva e Domenico Rea; nonché rifugio di dibattiti accesi per letterati del calibro di Fernanda Pivano e Ginsberg, dichiarato, insieme alla casa editrice ‘Guida edizioni’ (nata nel 1920 e fulcro di ben tre sigle editoriali e librarie) ‘Bene culturale dello Stato’, continua ad essere tutt’oggi fulcro dell’attività culturale partenopea ed uno scenario prestigioso per la sensibilità audace di Maria Pia Selvaggio e la realtà tragica di ‘Lei si chiama Anna’, che si fonderanno dando spazio ad una discussione intellettuale che vedrà impegnate menti di rilievo della cultura napoletana.

Il romanzo, che sta riscuotendo notevole successo, ha ricevuto riconoscimenti importanti quali il premio ‘Olmo 2010’ e il premio ‘Made in Italy per la letteratura’. In primavera sarà presentato ufficialmente nella Biblioteca Nazionale di Bucarest.

La voce dei protagonisti sarà drammatizzata da Peppe Fonzo, regista e attore teatrale sannita, laureto al D.A.M.S. di Bologna, con numerose esperienze e collaborazioni artistiche importanti alle spalle, direttore artistico del progetto ‘Sleng’ teatro sociale. Interprete magistrale, la sua ricerca drammaturgica si muove intorno alla sonorità della lingua e alla presenza fisica nello spazio come valore aggiunto.

Le figure di Camillo Casati Stampa di Soncino e Anna Fallarino saranno presentate dalla giornalista e direttrice de ‘Il Vomerese’, Marisa Pumpo Pica; dall’assessore alla cultura della Provincia di Benevento Carlo Falato; dall’avvocato Roberto Di Santo e dall’onorevole Clemente Mastella.

Intanto Maria Pia Selvaggio annuncia la prossima uscita di due romanzi-saggio sui “costumi umani”…così come ha amato definire il significato dei suoi scritti.

Annuncio
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Correlati

redazione 7 mesi fa

La scrittrice Maria Pia Selvaggio sarà insignita del Premio Speciale “Milano Donna”

Giammarco Feleppa 7 mesi fa

Una Guida Vini Irpinia Sannio per Vinitaly: Il Mattino e Pignataro mettono in vetrina 300 cantine delle aree interne

redazione 7 mesi fa

Comunicazione sulla Strada: Oltre le Parole e i Gesti

Christian Frattasi 9 mesi fa

Il rapper beneventano Mooncler selezionato da Radio Dejaay per aprire il concerto di Marracash

Dall'autore

redazione 54 minuti fa

Amorosi, c’è la nuova giunta Cacchillo: Roscia vice sindaco e assessore. Nell’esecutivo anche Parente

redazione 59 minuti fa

Riverberi: domani a Castelpoto il concerto di Eugenio Finardi

redazione 1 ora fa

Avvio contrattazione al Comune di Montesarchio: soddisfazione della CISL FP Irpinia Sannio

redazione 1 ora fa

‘Come la luce dell’alba’, la Napoli degli anni settanta nel libro di Pio Russo Krauss: “Un uomo di fede deve stare dalla parte degli ultimi”

Primo piano

redazione 2 ore fa

Udc: Cesa nomina Antonio Verga commissario provinciale

redazione 7 ore fa

Benevento, fermati senza patente e a bordo di uno scooter rubato: denuncia e foglio di via per due 19enni

redazione 7 ore fa

Asse stradale Caserta-Benevento fuori dal Contratto di programma: Mastella scrive al Ministro e all’ad di Anas

redazione 7 ore fa

Sannio: sabato sereno, domenica tra sole e nubi. Temperature estive

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content