fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

Comune di Benevento

Tetracloroetilene e Piano di caratterizzazione, lavori in fase avanzata: conclusione a primavera inoltrata

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

In merito alla vicenda tetracloroetilene nei pozzi di Pezzapiana e Campo Mazzoni e all’esecuzione delle indagini previste per il piano di caratterizzazione, l’assessore all’Ambiente Alessandro Rosa rende note le risultanze del report sullo stato dell’arte dei lavori.

“Premesso che la contaminazione da tetracloroetilene è molto frequente in tutt’Italia a causa dell’utilizzo di sostanze che erano molto diffuse nelle attività industriali, nel giugno del 2019 il Piano di caratterizzazione vedeva l’approvazione di Regione Campania e Conferenza dei servizi. Dopo un’interruzione motivata dalla necessità di reperire risorse aggiuntive, a febbraio, in ragione dell’integrazione finanziaria disposta dalla Regione per la ripresa delle attività d’indagine, è stato sottoscritto il Verbale di ripresa dei lavori. Sono già terminati i lavori per la georeferenziazione dei pozzi nonché di completamento delle esecuzioni delle indagini da due pozzi (S01 e S09). Sono in corso lavori per la realizzazione di sondaggi geognostici e la realizzazione dei pozzi per la presa di campioni, direttamente in falda. Già eseguiti anche i primi prelevamenti dal suolo mentre è in corso il monitoraggio di sostanze contaminanti per ogni metro di avanzamento della perforazione con la tecnologia avanzata di analisi a fotoionizzazione. L’Arpac non solo sta seguendo i lavori ma preleverà campioni di controprova. La fine dei lavori è prevista per primavera inoltrata, salvo complicazioni.

I sondaggi saranno spinti fino alla profondità di 50 metri ed in alcuni casi anche molto oltre e questo dovrà necessariamente portare ad un livello di conoscenza maggiore delle dinamiche di diffusione delle sostanze disciolte in falda e soprattutto individuare le differenze chimiche delle acque a varie profondità. L’obiettivo è mettere in sicurezza e comunque studiare l’enorme risorsa idrica sotterranea, presente nel medio Calore e in tutta l’area di Benevento, che alimenta i pozzi di Pezzapiana e Campo Mazzoni nonché verificare se vi sono suoli contaminati e dove rilasciano contaminazione in falda o in alternativa se esistano zone, in falda profonda, di accumuli di pregressi inquinamenti. In ultimo, a seguito delle analisi in contraddittorio con Arpac, il documento finale – che è la Relazione di Analisi di rischio specifica – consentirà di definire i livelli della contaminazione e programmare specifici interventi di bonifica”, conclude l’assessore all’Ambiente Rosa. 

Annuncio

Correlati

redazione 28 minuti fa

Una ‘Rete di Ambasciatori’ nel mondo per promuovere Benevento e il Sannio

redazione 2 ore fa

Benevento, ok al documento strategico ‘BeneClima’ e a un progetto sulle ciclovie urbane

redazione 3 ore fa

Urbanistica e tecnici, l’assessore Chiusolo: “Con Ordini interlocuzione serena, no alle speculazioni politiche”

redazione 6 ore fa

Il Fido Park di Benevento ha la sua fontana per cani. Rosa: ‘Interventi per migliorare l’area. Sogno un secondo parco in città’

Dall'autore

redazione 28 minuti fa

Una ‘Rete di Ambasciatori’ nel mondo per promuovere Benevento e il Sannio

redazione 42 minuti fa

EmpowerNEET, al via i corsi di Start-up e Imprese Innovative: focus su Social Media Marketing e Digital Branding

redazione 47 minuti fa

Orchestra Accademia di Santa Sofia, successo per il concerto con il violoncello di Squitieri

redazione 1 ora fa

Benevento, scontro auto-scooter in viale Aldo Moro: due feriti. Diciassettenne in codice rosso al San Pio

Primo piano

redazione 28 minuti fa

Una ‘Rete di Ambasciatori’ nel mondo per promuovere Benevento e il Sannio

Christian Frattasi 40 minuti fa

Benevento, protestano i lavoratori della Biblioteca provinciale: ‘Chiediamo l’intervento della Rocca’

redazione 1 ora fa

Benevento, scontro auto-scooter in viale Aldo Moro: due feriti. Diciassettenne in codice rosso al San Pio

redazione 2 ore fa

Il sannita Alfonso Iadevaia nuovo capo della Mobile di Milano: è originario di Durazzano

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content