fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

ECONOMIA

Dal Sannio arriva “Chuzeat”, l’app che aiuta clienti e ristoratori nella fase 2

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

Una app che sfrutta l’intelligenza artificiale e l’auto-apprendimento automatico per aiutare i clienti e ristoratori in questa fase 2. Si chiama “Chuzeat” – da “choose”, scegli e “eat”, mangia – ed è un’idea made in Sannio realizzata da Foodea Lab, una startup innovativa nata a Benevento 2 anni fa.

L’APP – In sostanza, utilizzando un QR code digitalizzato e sicuro, lo strumento digitale consente di ordinare direttamente dallo smartphone e permette di pagare anche conti separati senza passare alla cassa, il tutto con zero costi di gestione. Tra i vantaggi l’azzeramento degli errori nelle ordinazioni con una conseguente riduzione dei tempi di attesa: un beneficio sia per il ristoratore che per il cliente. Una soluzione ideale per le necessità attuali del distanziamento sociale.

Non è tutto, però: l’innovatimo Qr code permette una personalizzazione completa del menù digitale con proposte suggerite in base al proprio stile alimentare o necessità dovute ad allergie. Tutto questo è possibile grazie all’implementazione tecnologica dell’auto-apprendimento dell’app.

PRIVACY – “Chuzeat” è anche attenta alla privacy. Alla fine del pranzo o della cena, infatti, l’app consente anche di dialogare con il ristorante in maniera del tutto privata e anonima. Un comunicazione diretta per fornire consigli o anche lamentele sul servizio ricevuto: un modo per il ristoratore di migliorare ulteriormente l’offerta ed intervenire in maniera precisa sulle criticità segnalate dai commensali.

“Quando l’emergenza COVID-19 si è palesata – spiega Valentina Berti, CEO di Foodea Lab -, eravamo in procinto di presentare le ultime novità di Chuzeat con un duplice obiettivo: aiutare l’utente a scegliere cosa mangiare quando è fuori casa (nel rispetto della privacy) e permettere di ordinare dal proprio smartphone direttamente dal tavolo del ristorante. Chuzeat – conclude – è un progetto ambizioso, frutto di 2 anni di intenso sviluppo; non è quindi un’app creata per cavalcare l’onda dell’emergenza Covid. Aveva e ha come fine ultimo quello di apportare benefici organizzativi e gestionali e aumentare gli introiti del ristoratore”.

Annuncio

Correlati

redazione 2 mesi fa

I vantaggi della stampa 3D: cosa la rende la scelta vincente

redazione 2 mesi fa

A Sant’Agata de’ Goti corso di formazione politica “Res Publica”: “Non bisogna avere paura dell’AI”

Antonio Corbo 5 mesi fa

Il pranzo per Ciampi, la Montalcini, il catering al San Carlo. Pascalucci si racconta: “Gli inizi? Un ristoro per cavalli e contadini”

redazione 6 mesi fa

Al ‘San Pio’ una nuova colonna laparoscopica di ultima generazione 4K ULTRA-HD

Dall'autore

redazione 23 minuti fa

Allarme caldo, la Protezione Civile: “Dalle 14 del 19 giugno e per 66 ore previste ondate di calore, autorità vigilino”

redazione 1 ora fa

Sannio, caldo estremo in arrivo: giovedì e venerdì attesi picchi fino a 42°C

redazione 1 ora fa

Demedicalizzazione 118, Piazza: ‘Nessuna risposta dell’Asl, Associazioni sollecitano ancora Mastella’

redazione 2 ore fa

Chiusura Ps del Sant’Alfonso Maria de’ Liguiori, Pd e Dei Goti scrivono al Prefetto: “Pronti ad adire le vie legali”

Primo piano

redazione 23 minuti fa

Allarme caldo, la Protezione Civile: “Dalle 14 del 19 giugno e per 66 ore previste ondate di calore, autorità vigilino”

redazione 1 ora fa

Sannio, caldo estremo in arrivo: giovedì e venerdì attesi picchi fino a 42°C

redazione 3 ore fa

Chiusura notturna Pronto Soccorso di Sant’Agata de’ Goti, il sindaco Riccio: “Inaccettabile”

redazione 3 ore fa

Al ‘San Pio’ un avviso per il conferimento di incarichi personale medico al pronto soccorso per codici minori

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content