fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

ECONOMIA

Coworking, laboratori arti e mestieri, agricoltura e gastronomia sociale, spazio yoga: ecco come diventerà Villa dei Papi

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

Una nuova vita per Villa dei Papi con il progetto ‘Hosting Innovation’. E’ quanto emerge dal confronto delle scorse settimane per partecipare al PROGRAMMA NAZIONALE “METRO PLUS E CITTÀ MEDIE SUD 2021-2027” FESR/FSE PLUS. Nel 2023 Comune di Benevento e Provincia firmarono un protocollo d’intesa per la valorizzazione della storica struttura di Pacevecchia con il fine di renderla un polo di aggregazione sociale ed esaltarne le potenzialità di promozione e fruizione. Una collaborazione interistituzionale per migliorarla sul piano infrastrutturale e immateriale.

Già nel 2022 la proposta di rigenerazione promossa dalla Provincia non era rientrata tra le iniziative ammesse a finanziamento con i fondi del Pnrr. Oggi una nuova azione per l’importo complessivo di 2 milioni e 236mila euro.

IL CONTESTO – L’analisi dello scenario socio-demografico ed economico della città di Benevento evidenzia un quadro di criticità, aggravato dall’assenza di strutture che, aperte e rese fruibili agli stakeholder del territorio, possono attivare in modo innovativo le potenzialità della comunità e dare una risposta efficace alle esigenze di inclusione e partecipazione attiva delle fasce a maggiore rischio di emarginazione sociale ed economica. La lotta alla povertà e il sostegno all’inclusione sociale passano anche dalla capacità di migliorare e rafforzare il sistema dei servizi per le persone e dal rendere effettivamente disponibili spazi fisici in cui sperimentare e implementare i progetti al servizio della comunità.

IL PIANO – Il complesso immobiliare storico, con annesso parco, denominato “Villa dei Papi”, destinato a ospitare un polo di aggregazione sociale con una vocazione culturale, turistica e ambientale, diventa così il luogo naturale per sperimentare, a valle di un puntuale intervento di rifunzionalizzazione e rigenerazione fisica, una formula innovativa di gestione condivisa degli spazi fisici e del parco, in ambito professionale e sociale. In particolare, data la naturale vocazione e la coerenza con una dimensione culturale, turistica e ambientale “Villa dei Papi” risulta particolarmente idonea ad ospitare un polo di aggregazione sociale capace di avviare un efficace sistema di innovazione sociale e di inclusione attiva a Benevento. Il progetto, attraverso il recupero dell’edificio storico, dei fabbricati, delle strutture annesse e del parco, prevede la realizzazione di spazi laboratoriali, formativi, espositivi e di incubazione delle nuove iniziative dando una risposta multidimensionale alle diverse esigenze educative, culturali, occupazionali, economiche e di inclusione sociale, soprattutto, delle fasce di popolazione a maggiore rischio di emarginazione, combinando l’attenzione all’inserimento lavorativo con l’utilizzo e la riqualificazione di spazi verdi al fine di accrescere la consapevolezza per la tutela e la valorizzazione delle risorse ambientali.

Le aree verdi, oltre a essere un luogo di sperimentazione di percorsi di inclusione e inserimento lavorativo che garantisce la cura e la manutenzione delle stesse, accolgono anche zone fitness all’aperto adatte a bambini, adulti e anziani, divenendo pure un luogo di aggregazione e incontro che favorisce la socializzazione e l’inclusione sociale oltre che il benessere fisico e mentale.

Il complesso di Villa dei Papi, anche in ragione dei primi esiti delle attività di co-programmazione, è stato individuato come luogo idoneo a ospitare attività capaci di dare vita a un polo di inclusione e innovazione sociale, quali: laboratori sociali per le arti; laboratori di gastronomia sociale; laboratori sociali delle arti e dei mestieri; laboratori di inclusione attiva/spazi di coworking; laboratori di agricoltura sociale urbana; aree verdi come spazi destinati all’inclusione e all’aggregazione sociale.

In particolare, nella Villa storica troveranno posto le funzioni legate ai laboratori per le arti e i mestieri insieme ai laboratori di coworking, senza operare grandi stravolgimenti nella tipologia originaria del fabbricato. Il manufatto ‘Agenzia Simulata’, per la posizione e la disponibilità di ampi spazi verdi direttamente adiacenti, si presta bene a ospitare le funzioni di laboratori di gastronomia sociale.

Nel centro di formazione troveranno posto laboratori sociali delle arti, laboratori di inclusione attiva e spazi di coworking. I locali delle Serre, opportunamente recuperati, saranno destinati ad attività di agricoltura sociale urbana, che garantiscono anche la manutenzione del verde.

Saranno realizzate aree fitness all’aperto per bambini, adulti e anziani con percorsi segnalati per correre o camminare, percorsi di equilibrio e slackline, aree tai chi e yoga, che favoriscono l’inclusione attiva, la socializzazione e il benessere fisico e mentale.

Le strutture all’interno del parco urbano saranno sostenibili e realizzate con materiali naturali, riciclabili e riutilizzabili secondo i principi dell’economia circolare, preferendo materie prime locali e a basso impatto ambientale. Si prevede il ricorso a sistemi virtuosi di gestione idrica, contrastando l’evaporazione e diminuendo il consumo d’acqua nell’area verde. Così come l’utilizzo di energia da fonti rinnovabili mediante impianti fotovoltaici abbinati a sistemi green per il riscaldamento come impianti a pompa di calore. Infine, l’intervento prevede l’eliminazione delle barriere architettoniche, l’accessibilità e visitabilità per persone con ridotta o impedita capacità motoria o sensoriale.

LA STORIA – Villa dei Papi è una costruzione in stile neogotico situata nel quartiere Pacevecchia che sorge sulle rovine del Convento di Santa Maria della Pace, crollato nel terremoto del 1688. Fu costruita a partire dal 1696 dall’arcivescovo Vincenzo Maria Orsini. Divenuto Papa con il nome di Benedetto XIII, questi utilizzò la villa come residenza nei periodi trascorsi a Benevento. La villa fu poi acquistata dalla famiglia D’Agostino, dal notaio Saverio D’Agostino da Petruro Irpino, quindi passò di proprietà a Pietro Perlingieri, che volle utilizzarla come sede della Banca Sannitica da lui fondata, oggi assorbita dalla Banca Popolare di Novara. Negli anni Ottanta quindi furono realizzati alcuni saloni per conferenze. Successivamente la villa fu abbandonata ed il bosco che la circondava fu quasi tutto distrutto. Nel 2001 è stata acquistata congiuntamente dal Comune – intuizione dell’amministrazione Viespoli – e dalla Provincia (con il presidente Nardone): il secolare boschetto forma una folta macchia verde, con pregevoli alberi di alto fusto, è stato ricostruito, e la villetta è stata ristrutturata. L’immobile è stato utilizzato per convegni e congressi di vario genere, ed è inoltre stata sede dell’Isfol e del MARSec (Agenzia Mediterranea per il Rilevamento Remoto e il Controllo Ambientale).

Il prestigioso edificio è allo stato inutilizzato, mentre il Parco circostante è stato aperto al pubblico con manutenzione a cura della Provincia di Benevento.

“Villa dei Papi” ed il Parco circostante rappresentano un sito ed un polmone verde dall’alto valore simbolico per la sua storia, la felice collocazione e la speciale conformazione di armonie vegetali, botaniche ed architettoniche. In sostanza, sia la costruzione neogotica che il parco rappresentano un potenziale polo di attività culturali, scientifiche, sperimentali e di promozione dello sviluppo territoriale con notevole impatto sociale.

Annuncio

Correlati

Giammarco Feleppa 1 mese fa

Benevento, il 18 marzo un Hackathon dell’Asia per sviluppare soluzioni innovative sulla gestione rifiuti

redazione 5 mesi fa

La sannita Sica all’Ecomondo di Rimini: in mostra innovazione e rispetto ambientale

redazione 6 mesi fa

Le tecnologie di Matter Economy in vetrina al SAIE di Milano

Christian Frattasi 6 mesi fa

Formazione e alta specializzazione, nasce a Benevento il primo polo didattico della Campania dedicato alle ICT

Dall'autore

Giammarco Feleppa 3 giorni fa

A Benevento arriva il ‘targa system 4.0 mobile’: è l’occhio elettronico contro le auto senza assicurazione e revisione

Giammarco Feleppa 4 giorni fa

Piazza Cardinal Pacca, presto attivazione dell’infopoint turistico e affidamento in gestione. Per il 2024 spesa fino a 10mila euro

Giammarco Feleppa 6 giorni fa

Benevento, custodia e manutenzione dell’Hortus Conclusus affidate ad una cooperativa pugliese

Giammarco Feleppa 1 settimana fa

Festival, Streghe, Bentorrone: dall’Agenda della Cultura e del Turismo un ricco cartellone di eventi a Benevento

Primo piano

redazione 33 minuti fa

Wg flash 24 del 16 aprile 2024

redazione 12 ore fa

Una ‘Rete di Ambasciatori’ nel mondo per promuovere Benevento e il Sannio

Christian Frattasi 12 ore fa

Benevento, protestano i lavoratori della Biblioteca provinciale: ‘Chiediamo l’intervento della Rocca’

redazione 13 ore fa

Benevento, scontro auto-scooter in viale Aldo Moro: due feriti. Diciassettenne in codice rosso al San Pio

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content