Home SANNIO Servizi a Colle Sannita, il consigliere Piacquadio attacca l’amministrazione Iapozzuto

Servizi a Colle Sannita, il consigliere Piacquadio attacca l’amministrazione Iapozzuto

Il consigliere di minoranza, Maurizio Piacquadio, referente di zona di Fratelli d’Italia, interviene in una nota ponendo l’attenzione sulla qualità dei servizi comunali erogati a Colle Sannita. In un momento storico così delicato – si legge nella nota – in cui le imposte comunali come le altre tasse gravano in maniera decisiva sui bilanci familiari, ci si aspetterebbe quantomeno un dignitoso ritorno in termini di servizi.

Al comune di Colle Sannita ciò non accade – continua Piacquadio -, l’amministrazione Iapozzuto ha dimostrato ormai da quasi quattro anni che la gestione dei servizi è affare tutt’altro che dignitoso. Già in altre occasioni avevo fatto notare che ordinanze e avvisi venivano posti in essere al solo scopo di farsi pubblicità. Oggi più che mai fa rilevare che i servizi erogati non hanno alcuna dignitosa corrispondenza con le esigenze minime dei cittadini.

Il decoro urbano tanto sbandierato nel programma elettorale dell’attuale Amministrazione e nei successivi sproloqui del sindaco Michele Iapozzuto, non ha avuto alcuna corrispondenza nella realtà tranne che per brevi periodi in cui il sindaco doveva darsi lustro. Nello stesso periodo veniva criticato l’operato degli Amministratori precedenti che fin dalle prime ore dell’alba si prodigavano a disposizione dei cittadini per fare fronte con le scarsissime risorse a disposizione alle esigenze e alle criticità che la neve ogni anno genera”.

E conclude: “Oggi conseguentemente alle nevicate occorse assistiamo ad una gestione ridicola e priva di ogni minimo standard di sicurezza. La risposta data ai cittadini è che bisogna risparmiare. Intanto interi quartieri lasciati ancora oggi sotto la neve, contrade assolutamente ignorate, i cimiteri di Colle Sannita e della Frazione Decorata ricoperti da una coltre di circa 30 cm di neve, disagi in prossimità degli istituti scolastici. Mi chiedo: le risorse risparmiate a cosa serviranno? Considerando l’andamento generale di questa amministrazione assistiamo anche ad altri approcci simili relativamente ai servizi erogati. Se guardiamo al trasporto degli alunni reso gratuito ci rendiamo conto che poi a pagarlo sono gli stessi studenti più coloro che del trasporto non usufruiscono, pagando il servizio mensa con un aumento del 25%. I cittadini di Colle meritano ben altro. Ringrazio di cuore tutti quei cittadini imprenditori agricoli che con le proprie risorse e i propri mezzi esprimono solidarietà totale a beneficio di chi in determinate situazioni si trova ad affrontare ostacoli facilmente gestibili con una più attenta e soprattutto capace gestione della cosa pubblica”.

 

Articolo precedenteSan Giorgio del Sannio, costituito gruppo consiliare ‘Officine Sangiorgesi’
Articolo successivoTribuna stadio, Lauro: ‘Comune già al lavoro per adeguamento strutturale dell’intero impianto’