Home ENTI Comune di Benevento Fondazione Città Spettacolo, De Giovanni e Paladino nel Comitato d’indirizzo

Fondazione Città Spettacolo, De Giovanni e Paladino nel Comitato d’indirizzo

In vista della costituzione del Comitato d’indirizzo della Fondazione Città Spettacolo, che emerge tra le proposte di modifica dello Statuto presto al vaglio del Consiglio comunale, il sindaco Clemente Mastella ha annunciato di avere ottenuto la disponibilità a farne parte di due personalità di spicco del panorama culturale: “Maurizio De Giovanni e Mimmo Paladino saranno due dei tre componenti del prossimo Comitato d’indirizzo della Fondazione Città Spettacolo”, ha detto Mastella a margine di ‘Passione’, lo spettacolo di Maurizio De Giovanni andato in scena, ieri sera, al Comunale nell’ambito di ‘Benevento Città Spettacolo Teatro’. 

Quanto alla performance di De Giovanni con Marco Zurzolo, Marianita Carfora, Marco De Tilla e Carlo Fimiani, estremamente positivo il bilancio finale dell’assessore alla Cultura Antonella Tartaglia Polcini: “Passione” è il titolo ma soprattutto il motore, la cifra e il registro dell’afflato delle note narrative, descrittive, musicali e multisensoriali che hanno avvinto la mente e il cuore del pubblico, in un’armonica rappresentazione dei toni più elevati e delle radici più profonde della lirica che ha caratterizzato ed accompagnato la genesi e gli sviluppi di alcuni dei brani più amati della canzone napoletana. Maurizio De Giovanni ha incantato il pubblico della ‘Sua’ città (tornando alla grande, come promesso, tra l’altro, in occasione del conferimento della cittadinanza onoraria) con una suggestiva ed evocativa sperimentazione di arte a vocazione fortemente educativa e innovativa.  Così, ancora una volta, il Teatro della città si è aperto ad accogliere pagine di vita, di storia, di alta poesia e di grande condivisione della cultura, che dischiudono ulteriori orizzonti, sempre più promettenti, per la valorizzazione dell’immenso patrimonio consegnatoci dalla nostra tradizione”, ha concluso l’assessore alla Cultura.

Articolo precedenteCrollo al cimitero di Sant’Agata de’ Goti: recuperati altri 28 feretri
Articolo successivoStrega: Pettinari arriva e Forte va ad Ascoli. Piace Sibilli, in settimana si chiude per Tosca e Tripaldelli