fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

ECONOMIA

Bollette e aumenti: come risparmiare in casa?

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

La casa è la fonte maggiore di spesa per le famiglie della Penisola, e le ultime novità in fatto di bollette non sembrano tranquillizzare i consumatori. I rincari comunicati dall’Arera e scattati l’1 ottobre 2019, infatti, faranno crescere le spese in bolletta e metteranno alla prova la capacità di risparmio delle famiglie italiane. Andando più nel dettaglio, si parla di un aumento del 3,9% per quanto riguarda i costi del gas e del 2,6% per l’energia elettrica.

In una situazione di questo tipo è necessario avere una maggiore consapevolezza dei propri consumi in casa e impegnarsi per limitarli, quando possibile. In che modo è possibile farlo? Ecco qualche consiglio pratico per ridurre le spese e avere meno problemi ad affrontarle mese dopo mese.

Scegliere la tariffa in base ai propri consumi – Prima di passare agli accorgimenti che è necessario avere in casa per ridurre le spese in bolletta è bene sottolineare l’importanza che ha la scelta del fornitore e della tariffa energetica. È infatti fondamentale fare attenzione in fase di scelta, selezionando la tariffa che dimostra di andare più incontro alle proprie necessità quotidiane in fatto di consumi: in questa fase bisogna quindi prendere in considerazione le proprie routine giornaliere, in base agli orari di utilizzo degli elettrodomestici, per esempio, e affidarsi a un operatore che, come Acea, proponga delle offerte luce differenziate in base alle proprie abitudini. Grazie al passaggio al mercato libero, avvenuto a luglio 2019, scegliere la fornitura di energia e gas che più si adatta ai propri bisogni diventa una buona occasione per valutare con attenzione la convenienza del proprio contratto e risparmiare quindi sui consumi.

Eliminare drasticamente gli sprechi – Alcune abitudini sono dure a morire, ma spesso sono proprio queste a pesare maggiormente sulle bollette. Per questo motivo sarà necessario eliminare ogni fonte di spreco in fatto di consumi in casa: è possibile farlo staccando gli alimentatori di computer e altri dispositivi elettronici quando questi non vengono utilizzati, avendo cura di spegnere le luci quando non sono strettamente necessarie, usando con maggiore accortezza tutti quegli elettrodomestici che consumano di più (asciugatrice e frigorifero in primis) e adottando delle abitudini virtuose per quanto riguarda il riscaldamento nei mesi invernali. Se inizialmente queste limitazioni porteranno a un risparmio che può sembrare irrisorio, nel corso dei mesi si riuscirà ad abbattere una buona percentuale di spesa e, di conseguenza, ad avere meno difficoltà nell’affrontare le spese legate alle utenze domestiche.

Annuncio

Correlati

redazione 3 settimane fa

Accompagnare gli utenti nella transizione al mercato libero: Federconsumatori in piazza a Benevento

redazione 11 mesi fa

Apollosa, arriva una colonnina di ricarica per i veicoli elettrici

redazione 11 mesi fa

DL Bollette, Rubano (FI): “Massimo impegno per persone in difficoltà”

redazione 12 mesi fa

Come fare per difendersi dal caro bollette

Dall'autore

redazione 5 ore fa

Fondi Coesione, Mastella: “No al ping-pong nelle aule di giustizia, serve dialogo triangolare Governo-Regione-Sindaci”

redazione 6 ore fa

Benevento ricorderà San Giuseppe Moscati con un libro e uno spettacolo teatrale. A maggio esposta anche una reliquia

redazione 7 ore fa

A una cooperativa pugliese la custodia dell’Hortus, Perifano: “Perchè questa scelta? Nel Sannio non c’era nessuno?”

redazione 8 ore fa

Randagismo, appello del sindaco di Puglianello: “Branchi sono pericolo per i cittadini, sinergia con l’Asl e tecnici sul posto”

Primo piano

Giammarco Feleppa 5 ore fa

A Benevento arriva il ‘targa system 4.0 mobile’: è l’occhio elettronico contro le auto senza assicurazione e revisione

redazione 6 ore fa

Benevento ricorderà San Giuseppe Moscati con un libro e uno spettacolo teatrale. A maggio esposta anche una reliquia

redazione 7 ore fa

A una cooperativa pugliese la custodia dell’Hortus, Perifano: “Perchè questa scelta? Nel Sannio non c’era nessuno?”

Antonio Corbo 10 ore fa

Numeri da record e grande attesa per CampaniAlleva 2024: “Sarà l’anno della consacrazione”

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content