fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

CRONACA

Benevento, colpo al Museo del Sannio: i ladri portano via reperti dal magazzino

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

Colpo al Museo del Sannio. I ladri sono entrati in azione la scorsa notte portando via dei reperti custoditi nel magazzino dell’edificio di piazza Santa Sofia. Ancora da quantificare l’esatto valore e il numero dei pezzi del bottino.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, i malviventi sarebbero riusciti a penetrare all’interno della struttura attraverso un’uscita posteriore. Non sono stati rilevati segni di effrazione o scasso. Ad accorgersi dell’accaduto, nel pomeriggio, sono stati i dipendenti del Museo che hanno immediatamente allertato le forze dell’ordine.

Sul posto sono intervenuti gli agenti della Squadra Mobile, delle Volanti e della Scientifica per i rilievi del caso ed avviare le indagini. Domani mattina i tecnici del Museo effettueranno un inventario approfondito per capire l’entità del danno.

IL COMMENTO – Il Presidente della Provincia di Benevento Claudio Ricci ha espresso tutta la propria indignazione per l’attentato perpetrato al patrimonio culturale del Museo del Sannio a seguito dell’incursione di malviventi avvenuta nel corso della notte tra martedì e mercoledì.

“E’ un atto inqualificabile, inaccettabile e vergognoso. E’ una giornata tristissima e buia per il Sannio” – ha detto Ricci. “Stanotte criminali non solo hanno portato via beni di inestimabile valore, ma lo hanno fatto anche nel modo peggiore arrecando danni assai gravi a ciò che non sono riusciti a trascinare fuori dal Museo.

Spero che le bestie che hanno attaccato il nostro patrimonio siano assicurate al più presto alla giustizia: per questo, rivolgo un appello alle Autorità di Polizia affinché le indagini siano rapide ed efficaci. Restano da accertare le responsabilità di quanto accaduto. Ho dato già mandato all’avvocato della Provincia di tutelare l’Ente in tutte le sedi”.

Annuncio
1 Commento

1 Commento

  1. ITALO mustone

    25 Mar, 2018 a 15:31

    Ma perché le telecamere sono sempre rotte , dopo che è stato soppresso il casierato da parte di un custode si doveva potenziare la sorveglianza non solo con il poliziotto notturno ma con più telecamere controllate a distanza. E mi soffermo qui……. inutile gli appelli , i ladri fanno i ladri e i politici dovrebbero gestire il patrimonio che gli si affida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Correlati

redazione 4 giorni fa

Prorogata fino al 14 aprile la mostra fotografica ‘Claudio Barontini Lo sguardo nell’anima’

redazione 3 settimane fa

Un’opera del Museo del Sannio in prestito sei mesi nella Capitale per una mostra sul teatro nell’Antica Roma

redazione 1 mese fa

Controlli a Benevento: patente ritirata e sequestri. Pietrelcina, furto nella cassetta delle offerte: denunciato

redazione 1 mese fa

Rione Ferrovia, doppia incursione alla sede della Misericordia: nel mirino dei ladri i distributori di snack

Dall'autore

redazione 5 ore fa

Valle Caudina, cinque sindaci contro la demedicalizzazione 118: ‘Programma scellerato’

redazione 6 ore fa

Ricci (NdC): “È la Regione che decide sulla demedicalizzazione 118, non la Conferenza dei sindaci”

redazione 6 ore fa

Pago Veiano in festa per il Super Carnevale 2024

redazione 7 ore fa

Miasmi in Città, il Pd Benevento: “Ritardi giganteschi di Asi e Comune”

Primo piano

redazione 5 ore fa

Valle Caudina, cinque sindaci contro la demedicalizzazione 118: ‘Programma scellerato’

redazione 6 ore fa

Pago Veiano in festa per il Super Carnevale 2024

redazione 9 ore fa

Vicenda miasmi, l’Asi predispone programma di controlli con centraline e verifiche al depuratore

redazione 11 ore fa

Riorganizzazione 118, l’Ordine dei Medici: ‘Nostra priorità è salute delle persone’

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content