fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

CULTURA

Benevento, streghe e cristianità per la valorizzazione di Palazzo Paolo V: presentato il progetto vincitore

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

GUARDA VIDEO Benevento come luogo d’incontro tra sacro e profano, dove il passaggio dei pellegrini verso la terra santa sfiora streghe e santi e si sposa con le eccellenze della tradizione culinaria del Sannio. E’ questo il mix di culture che ha permesso ad una decina di cooperative e associazioni, guidate in qualità di responsabile del progetto Mario De Tommasi, presidente della cooperativa sociale Ideas, di vincere il bando, promosso da “Fondazione con il Sud” e rivolto alle no profit del territorio per valorizzare Palazzo Paolo V.

‘Per terre, per bellezza e per santità’: questo il titolo del progetto che ha permesso di ottenere un finanziamento di 450mila euro all’interno dell’iniziativa “Il Bene Torna Comune” che nasce con l’obiettivo di rendere fruibili beni culturali e creare attività di sviluppo nel Mezzogiorno.

Lo schema d’accordo prevede la concessione di tutti gli spazi al piano terra di Palazzo Paolo V per un periodo di 10 anni. Le imponenti sale dello storico edificio di Corso Garibaldi torneranno a vivere grazie all’impegno delle cooperative che hanno già stilato un intenso programma di avvenimenti. Ci saranno, infatti, una mostra permanente sulle streghe e tre eventi culturali legati alla tradizione popolare e cristiana. L’obiettivo è quello di incrementare il turismo e fornire dei servizi aggiuntivi ai visitatori che raggiungono il capoluogo sannita.

“Si tratta di una doppia vittoria per la nostra città”, ha sottolineato l’assessore comunale alla Cultura Raffaele del Vecchio. Il riferimento è al doppio step che prevedeva il bando di “Fondazione con il Sud”.

Nel febbraio scorso, infatti, l’istituzione presieduta da Carlo Borgomeo aveva “premiato” la candidatura di Palazzo Paolo V per una sua valorizzazione come “bene comune”. In questa prima fase sono pervenute oltre 220 proposte e soltanto 14 sono state selezionate. Successivamente, i beni individuati sono stati oggetto di un bando rivolto alle no profit.

“A Benevento – ha concluso Del Vecchio – è stato realizzato un progetto che ha accomunato diverse realtà. Gli operatori del settore sono riusciti a fare rete e questo ha permesso di ottenere un risultato importantissimo per la città”.

Le dichiarazioni nel servizio video

Annuncio
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Correlati

redazione 3 settimane fa

Inaugurato il Festival del Lavoro Creativo e Culturale: primi appuntamenti con scrittori ed editori e uno stage di scrittura creativa

redazione 1 mese fa

Telese Terme: dal 18 al 21 luglio torna il “Telesia for Peoples”

redazione 1 mese fa

L’archeoclub di Apice celebra le Giornate dell’Archeologia

Christian Frattasi 1 mese fa

Un viaggio nella vita di Leonardo da Vinci: lo spettacolo il 6 luglio al Teatro Romano di Benevento

Dall'autore

redazione 33 minuti fa

A Cerreto Sannita nasce il gruppo Noi di Centro con Christian De Nicola e Ilaria Tedeschi

redazione 1 ora fa

A Telese Terme l’ambasciatore italiano a Kiev. Il sindaco: “Aperti dei ponti con il popolo ucraino”

redazione 1 ora fa

Benevento, ancora chiusure idriche nelle notti del week end: le zone interessate

redazione 2 ore fa

Pesco Sannita, ok all’intesa con l’Asi per l’adeguamento e la rifunzionalizzazione delle aree PIP

Primo piano

redazione 1 ora fa

Benevento, ancora chiusure idriche nelle notti del week end: le zone interessate

redazione 2 ore fa

Pesco Sannita, ok all’intesa con l’Asi per l’adeguamento e la rifunzionalizzazione delle aree PIP

redazione 3 ore fa

Wg flash 24 del 25 luglio 2024

redazione 13 ore fa

Disagi idrici in città, l’opposizione: ‘Non è priorità per l’amministrazione. Perché non se ne discute nel prossimo Consiglio?’

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content