fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

Associazioni

Rifugiati, precari, disoccupati e senza casa: a Benevento un corteo per il ‘diritto ad un’esistenza degna’

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

“Nonostante le giuste proteste dei migranti nelle scorse settimane, in gran parte dei centri di accoglienza per richiedenti asilo nella Provincia di Benevento e in città continuano ad essere poco consone e al limite della dignità le condizioni di vita dei rifugiati ancora trattati come oggetto di arricchimento per qualcuno anziché come esseri umani”. Lo scrivono in una nota lo Sportello per i diritti di cittadinanza “Welcome Refugees” e il L@p Asilo 31.

“Condizioni di sovraffolamento, mancato pagamento dei ticket giornalieri, cibo razionato e cucine non accessibili, mancanza di mediatori culturali e di attività di integrazione, limitazione della libertà di circolazione, risse incontrollabili sono all’ordine del giorno nei centri gestiti dal più grande consorzio della nostra provincia in materia di accoglienza migranti, che non garantisce condizioni di vita decenti e soprattutto non utilizza i soldi ricevuti per il lavoro di integrazione che invece è un diritto dei richiedenti asilo e rifugiati politici.

Una condizione incivile – aggiungono – che mostra come i migranti siano soltanto l’anello debole della catena senza alcun elementare diritto. A dispetto delle credenze dilaganti e delle menzogne diffuse queste persone che scappano da guerre spietate come quelle scatenate dall’isis o da guerre che stesso i governi occidentali hanno creato rappresentano oggi un ghiotto affare per le cooperative che gestiscono l’accoglienza e che gestiscono posti di lavoro sempre più precari e malpagati.

Inoltre proprio i rifugiati di queste strutture ancora non ricevono i permessi di soggiorno che invece per loro diritto dovevano avere dal primo giorno di residenza nella nostra città. Inspiegabilmente a distanza di mesi la Prefettura di Benevento e la Questura ritardano il rilascio di questi documenti necessari a garantire la libertà di circolazione che invece viene sistematicamente impedita o ridimensionata.

Il giorno venerdì 20 novembre – concludono – ci sarà un corteo in città per rivendicare reddito diretto e indiretto per chi subisce ogni giorni le contraddizioni di un sistema economico sempre ingiusto e ricco di contraddizioni. Precari, disoccupati, senza casa, studenti sfileranno per le vie della città per il diritto ad una esistenza degna, ad un reddito di vita, all’accesso gratuito ai servizi, all’accesso alla cultura e agli spazi sociali per un’accoglienza degna per i nuovi membri della nostra comunità.

Invitiamo tutti i richiedenti asilo e rifugiati politici a partecipare alla manifestazione per chiedere al Prefetto di Benevento migliori condizioni di vita nei centri di accoglienza e accesso immediato la permesso di soggiorno che consente la libera circolazione ai migranti. I precari italiani sono nella stessa condizione dei precari di altre nazionalità e solo uniti possiamo avere prospettive di vita migliori. Uniti si vince!”.

Annuncio
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Correlati

redazione 5 mesi fa

Sbarchi, adozioni ed emozioni nell’ultimo romanzo del sannita Tecce: dal libro un film girato a Benevento

Marco Staglianò 10 mesi fa

Che faccia, ministro!

Marco Staglianò 10 mesi fa

Migranti, la soluzione finale per le aree interne

redazione 10 mesi fa

SudInvest, il ministro Piantedosi a Benevento: “Governo e Comuni insieme per gestione flussi migratori non prevedibili”

Dall'autore

Giammarco Feleppa 7 ore fa

In via dei Mulini ecco il PalaUnisannio: è la prima struttura sportiva dell’ateneo beneventano

redazione 8 ore fa

Airola, piantagione di marijuana nel terreno di casa: torna in libertà 49enne

redazione 9 ore fa

Ponte, incidente sul cantiere dell’Alta Velocità: le precisazioni del Consorzio Telese

redazione 10 ore fa

Ospedale Sant’Agata, la discussione arriva anche nel Consiglio di San Salvatore Telesino

Primo piano

Giammarco Feleppa 7 ore fa

In via dei Mulini ecco il PalaUnisannio: è la prima struttura sportiva dell’ateneo beneventano

redazione 9 ore fa

Ponte, incidente sul cantiere dell’Alta Velocità: le precisazioni del Consorzio Telese

Giammarco Feleppa 11 ore fa

Santa Croce del Sannio chiede a De Luca il commissariamento dell’Ospedale San Pio

Giammarco Feleppa 11 ore fa

Benevento, denominate nove nuove strade. Una ricorderà don Alfonso Del Grosso, primo parroco a Pezzapiana

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content