fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

ECONOMIA

Sulla questione del latte proveniente dall’estero intervengono tre caseifici sanniti

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

I caseifici sanniti “Iaquilat”, “De Soccio” e “Miscano”, con una nota diffusa alla stampa, hanno replicato alle dichiarazioni fatte dalla Coldiretti di Benevento sui prodotti falsamente etichettati con il marchio “Made in Italy”.

L’allarme è scattato dopo il fermo al valico del Brennero di una cisterna di latte tedesco diretto ad un caseificio di Moiano. Ultimo atto di una serie di truffe già perpetrate ai danni dei consumatori italiani, sulle cui tavole arrivano generi alimentari importati da vari Paesi stranieri, ma presentati come prodotti delle terre italiane.

“Le dichiarazioni rese dai vertici della Coldiretti di Benevento – si legge nella nota – rappresentano un grave atto di irresponsabilità che potrebbe generare confusione, pregiudizio ed allarme nei consumatori e, di conseguenza, una potenziale ricaduta, in negativo, sui consumi di chi produce mozzarella e prodotti affini”.

I caseifici invitano la Coldiretti a rendere pubblici i nominativi di chi utilizza cagliata e latte estero, ingannando così i consumatori. Ma la replica dei tre caseifici sanniti, attiene anche ad un’altra problematica, ovvero all’accusa di assenza all’ultimo tavolo di concertazione convocato dalla Provincia di Benevento per superare le difficoltà legate alla riduzione del prezzo del latte alla stalla.

“Gli scriventi caseifici – prosegue la nota – sono stati sempre presenti agli incontri presieduti dalla Coldiretti e dall’assessore provinciale alle politiche agricole, Carmine Valentino, quando sono stati convocati ufficialmente.

La Coldiretti – a nostro avviso – ignora che la situazione del latte nella nostra provincia è stata sempre trascurata e fa finta, solo adesso, di scoprire l’acqua calda ben conoscendo le situazioni locali e vivendo da vicino le vicende relative al prezzo del latte. La verità, per noi, è che finora non sono stati raggiunti accordi soltanto perché si inseguono obiettivi che non tengono conto della situazione contingente di crisi del settore a livello nazionale”.

I caseifici firmatari della nota si dicono comunque disponibili a pubblicare i nomi di tutti gli allevatori della provincia di Benevento che forniscono il latte alle loro aziende per tutelare i loro marchi, ed anche per una questione di trasparenza nei confronti dei consumatori.

Annuncio
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Correlati

redazione 2 giorni fa

Emergenza cinghiali, mobilitazione della Coldiretti: a Napoli sit in davanti al Consiglio Regionale

redazione 1 mese fa

Presa la banda di bar tabacchi e abitazioni: Masiello si congratula con il comandante dei Carabinieri

redazione 3 mesi fa

CampaniAlleva, Cia: ‘Sulla tracciabilità latte di bufala ci sono criticità’

redazione 3 mesi fa

A CampaniAlleva il governatore campano De Luca firma la petizione di Coldiretti contro il cibo falso ‘Made in Italy’

Dall'autore

redazione 5 ore fa

Disagi idrici in città, l’opposizione: ‘Non è priorità per l’amministrazione. Perché non se ne discute nel prossimo Consiglio?’

redazione 6 ore fa

Decreto ‘Salva Casa’, il senatore Matera relaziona in aula: ‘Misura a tutela della proprietà’

Christian Frattasi 7 ore fa

San Bartolomeo in Galdo, l’istituto scolastico ‘Medi’ si trasferirà in via Costa

redazione 8 ore fa

Attività chiusa al campo da rugby, il presidente Palumbo: ‘Comportamenti inaccettabili, si accertino responsabilità’

Primo piano

redazione 5 ore fa

Disagi idrici in città, l’opposizione: ‘Non è priorità per l’amministrazione. Perché non se ne discute nel prossimo Consiglio?’

Christian Frattasi 7 ore fa

San Bartolomeo in Galdo, l’istituto scolastico ‘Medi’ si trasferirà in via Costa

redazione 8 ore fa

Attività chiusa al campo da rugby, il presidente Palumbo: ‘Comportamenti inaccettabili, si accertino responsabilità’

redazione 8 ore fa

Airola, ancora problemi all’IPM. Il Sappe chiede trasferimento di minori detenuti e avvio dei lavori di ristrutturazione

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content