fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

POLITICA

Mastella fa ciao ciao a De Luca: “Si è alleato con chi nel Sannio mi odia. In Regione? I miei liberi di votare come vogliono”

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

I rapporti con Vincenzo De Luca, quelli con il Pd sannita e ancora con Renzi e Calenda, le prossime elezioni Europee: sono diversi gli spunti di riflessione che emergono dall’intervista rilasciata da Clemente Mastella a Orticalab.

Si parte proprio dalla questione che nel Sannio ha segnato la discussione politica nella scorsa settimana: la “pax” siglata tra il governatore e il gruppo dirigente Dem del Beneventano: “Nella guerra alla segretaria Schlein – argomenta l’inquilino di palazzo Mosti – c’è chi all’interno del Pd cerca ogni tipo di aiuto. De Luca sigla un armistizio o fa pace persino con De Caro e quel gruppo dirigente del Pd sannita che contro di me nutre un odio viscerale”.
Quanto ai suoi rapporti con il Partito Democratico locale, Mastella sottolinea quello che a prima vista può sembrare un paradosso: “Come si è visto alla Festa dell’Unità del Pd di Benevento, mi sono più amici quelli legati a Schlein che al gruppo del presidente Bonaccini”.
Per tornare a De Luca, nell’interloquire con il portale di informazione irpino Mastella non si rifugia nel politichese: “Il mio rapporto con il governatore, oggi, sul piano politico non esiste più. Più in generale, non c’è una coalizione di maggioranza a Palazzo Santa Lucia”. 

E nessun dubbio sulle ragioni della rottura: “«Dopo che l’assessore tecnico che avevo indicato (Felice Casucci ndr) è finito nell’orbita di De Luca, mi aspettavo che il nostro sostegno alle Regionali fosse premiato comunque in qualche altro modo. Non è successo. Oggi io sono in una posizione neutrale e i miei consiglieri sono liberi di votare come vogliono. Però non posso non osservare che sul piano politico c’è una distorsione. In verità mi sento più libero di prima e guardo in avanti, nonostante la mia età”.
Ma esistono dei margini per una possibile riconciliazione? La risposta del sindaco non lascia spazio alle interpretazioni: “Non siamo alle guerre puniche. Se De Luca recupera De Caro, io mi rivolgo ad altri miei amici”.
“Il problema di De Luca – prosegue – è essere ricandidato. Se la Schlein alle Europee va bene, per lui diventa molto difficile. La storia del terzo mandato è una sciocchezza. Non è una questione normativa e neppure c’è una regola nel Pd che lo vieta, come ad esempio nei 5stelle. E’ un problema politico. La scelta di candidare De Luca o meno compete esclusivamente alla direzione del Pd. Io sarei anche d’accordo per un terzo mandato ai governatori, ma questa norma dovrebbe riguardare anche tutti i sindaci. De Luca non può personalizzare ogni cosa. Facesse una battaglia sia per il terzo mandato ai governatori sia per i sindaci e ne riparliamo”.
E anche sul futuro, l’inquilino di palazzo Mosti una linea di azione la traccia, definendo “buoni” i rapporti “con “Renzi e Calenda” e anticipando cosa farà alle elezioni Europee di giugno: “Io non mi candido. Qualcuno dei nostri ci sarà. Ci alleeremo con altre realtà politiche e supereremo facilmente il 4 per cento. Non temo il quorum”.

Annuncio

Correlati

redazione 1 giorno fa

Mastella-Martusciello e un matrimonio che non s’ha da fare: il botta e risposta sui social

redazione 1 giorno fa

Mastella: “Nessuna virata verso Forza Italia. Non inseguo bandiere purchessia: non chiedo, piuttosto sono richiesto”

redazione 2 giorni fa

Sanità e PNRR, Rubano (Forza Italia): “Il Tar certifica il fallimento di De Luca”

Marco Staglianò 7 giorni fa

De Luca s’è preso il Paese e ha già messo in crisi il governo

Dall'autore

redazione 3 minuti fa

Fabio Solano (FI): ‘Partito forte nel Sannio grazie al lavoro di Rubano’

redazione 4 ore fa

San Martino Sannita ricorda l’agente di polizia Michele Servodidio

redazione 5 ore fa

Piazza Cardinal Pacca, Lonardo (Fi) all’attacco: “Uno ‘scarrupizio’ per il terminal più inutile della storia”

redazione 7 ore fa

Forza Italia, Rubano: “Congratulazioni a Tajani, massimo supporto per le prossime sfide”

Primo piano

redazione 5 ore fa

Piazza Cardinal Pacca, Lonardo (Fi) all’attacco: “Uno ‘scarrupizio’ per il terminal più inutile della storia”

redazione 8 ore fa

Dipendenti palazzo Mosti, Raffa (Fp Cgil): “Fumata bianca per l’acconto degli emolumenti 2023”

redazione 9 ore fa

Il Made in Italy del Lombardi alla finale mondiale del concorso di moda televisivo Junk Kouture di Monaco di Baviera

redazione 13 ore fa

Da Palazzo Mosti alla cucina per portare il Giappone a Benevento, Mario Cangiano e il sushi: ‘Arte imparata a Tokyo. I primi clienti? Straniti, poi è cambiato tutto’

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content