fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

Comune di Benevento

Città Spettacolo, Moretti: “I concerti vanno alla grande, la rassegna un po’ meno”

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

 “I concerti vanno alla grande, Città Spettacolo un po’ meno”. Questo l’incipit della nota stampa inviata da Angelo Moretti, Civico22. Scrive Moretti:

“Vengo subito al dunque: sono ben felice che i giovani, i ragazzini, le famiglie della nostra città e delle città limitrofe abbiano goduto di due bei concertoni in piazza Risorgimento e soprattutto che non ci siano stati disordini o infortuni. È stato bello vedere lo sciame di adolescenti che raggiungevano la piazza da ogni parte.

Dunque è andata bene l’edizione appena trascorsa di Città Spettacolo? Niente affatto, sono andati bene i concerti.

Con un finanziamento pubblico della regione Campania di 250.000,00 euro a valere sul POC-Piano Strategico per la Cultura e i Beni Culturali e una previsione di incassi da sbigliettamento di 65mila euro (secondo la delibera di giunta n. 177 del 23 agosto 2023) abbiamo scoperto che Gianni Morandi e Geolier attirano le folle di fan.

Se è vero che il concerto di Geolier ha registrato 10 mila biglietti, come da ogni dove è riportato nei commenti entusiastici degli organizzatori della rassegna, allora con 15,00 euro a biglietto siamo andati ben oltre la previsione di incassi della delibera. Dunque i fondi di Città Spettacolo sono serviti a Geolier per fare un concerto a pagamento? Morandi ha avuto meno massa ma la stessa sostanza, con un biglietto tra i 60 e i 90 euro a spettatore: il concerto è andato anche qui alla grande, ma che c’entra questo con la “Strategia per la Cultura ed i Beni Culturali” finanziata dalla Regione Campania?

Il dato vero è un altro: i cittadini hanno desiderio di partecipare ai concerti e se li pagano pure, ma di ciò che dovrebbe fare l’amministrazione, e cioè una strategia di valorizzazione della città, in questa rassegna non se ne vede nemmeno l’ombra, vediamo solo le ricevute di pagamento a carico dei contribuenti regionali che si aggiungono al costo dei biglietti.

“Piano Strategico per la Cultura” significa avere un indirizzo, una destinazione identitaria per il complesso culturale materiale e immateriale della città che vada oltre la Rassegna stessa. Quando Città Spettacolo era una rassegna di livello nazionale, sulle anteprime teatrali era chiara la sua vision: Benevento è una piccola città di entroterra con ben otto teatri, a partire da quello Romano fino al gioiellino Vittorio Emmanuele, passando per il San Nicola e il De Simone, che si poneva nel panorama culturale nazionale come un’eccellenza in quell’arte. Gli amanti della nostra rassegna venivano per l’intero periodo e si abbonavano pure, non era una tappa “mordi e fuggi”, ma la scoperta di un patrimonio artistico locale sconosciuto ai più.

Ora la nuova direzione artistica e il suo mecenate politico intendono spostare l’asse dal teatro alla cultura pop? Benissimo, lo facessero, ma non sarà il successo dei concerti a determinare questa nuova identità. Se l’anno prossimo venisse Vasco Rossi potremmo arrivare anche a 200.000 presenze, ma il merito resterebbe in capo a Vasco non certo alla città.

Un piano strategico per la cultura pop significa organizzare una rassegna che parli di questa cultura all’interno delle vene e delle arterie vive del nostro capoluogo, che dica qualcosa di noi al mondo e che dia occasione di crescita alla nostra comunità.

Spendere fondi pubblici per la cultura dovrebbe servire a dare occasioni di sviluppo alla città, non di visibilità agli artisti, per i quali piazza Risorgimento è pari alle altre centinaia di piazze che riempiono. Se Mastella, Tartaglia Polcini e Giordano intendono questa per “strategia culturale” dovrebbero solo ridursi ad assoldare impresari capaci e chiamare il festival “Festival dell’Impresario capace”, una sorta di Borsa commerciale per organizzatori di concerti a pagamento.

Nel frattempo lasciassero riposare in pace la nostra Rassegna, che ha un suo passato onorevole e dignitoso che merita di essere conservato almeno come ricordo di un attrattore culturale che fu”.

 

Annuncio

Correlati

redazione 2 mesi fa

La Fondazione ‘Benevento Città Spettacolo’ cerca una proposta condivisa per promuovere il teatro

redazione 7 mesi fa

Si insedia il CdA della Fondazione Città Spettacolo: Picucci presidente, Giordano direttore

redazione 7 mesi fa

Benevento, domenica la presentazione di ‘Welfare Meridiano’: è il nuovo libro di Angelo Moretti

redazione 8 mesi fa

Benevento, nominato il Comitato d’indirizzo della Fondazione Città Spettacolo

Dall'autore

redazione 15 minuti fa

Benevento, nuove tecnologie a supporto della chirurgia del Fatebenefratelli

redazione 4 ore fa

Wg flash 24 del 24 luglio 2024

redazione 15 ore fa

Benevento-Caserta, Lombardi: ‘Necessario rivedere decisione che danneggia gravemente aree interne’

redazione 15 ore fa

GdF, il presidente della Provincia saluta il colonnello Bua e augura buon lavoro al comandante Sportelli

Primo piano

redazione 15 minuti fa

Benevento, nuove tecnologie a supporto della chirurgia del Fatebenefratelli

redazione 4 ore fa

Wg flash 24 del 24 luglio 2024

redazione 15 ore fa

Benevento-Caserta, Lombardi: ‘Necessario rivedere decisione che danneggia gravemente aree interne’

Christian Frattasi 17 ore fa

Alta Velocità, Salvini ad Apice: al via in contemporanea tre nuove talpe meccaniche sulla Napoli-Bari e la Catania-Messina

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content