fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

POLITICA

Mortaruolo, le maggioranze variabili e le parole di Mastella: “Ma è De Luca che deve fare chiarezza”

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

Mino Mortaruolo ricorre a una delle barzellette più note di Gigi Proietti – quella dell’avvocato e del cliente – per commentare le dichiarazioni rilasciate ieri da Clemente Mastella a margine del Consiglio Comunale sulla sanità: “Il presidente della Regione è del loro partito, non del mio. Io non sono neanche più in giunta” – le parole del sindaco in replica ad alcuni esponenti Pd. Dichiarazioni che per Mortaruolo meritano una sottolineatura. Ma nel suo mirino non c’è l’inquilino di palazzo Mosti bensì Vincenzo De Luca. “Non è pensabile andare avanti così– spiega Mortaruolo: c’è una maggioranza quando si tratta di fare annunci e offrire rassicurazioni ma se poi c’è da prendere qualche critica allora il perimetro della coalizione si restringe e la colpa è del Pd e del consigliere regionale che lo rappresenta. Attenzione, però, a fare chiarezza deve essere il Presidente, non altri“.

Come? “Innanzitutto riportando la discussione sui binari della correttezza istituzionale. Non è con un caffè a Napoli, con un incontro più o meno riservato che si affrontano questioni serie come la tutela del diritto alla salute. Occorrono percorsi lineari e ufficiali. È a quelli che De Luca deve prendere parte, spiegandoci cosa vuole fare della sanità nel Sannio“.

E poi c’è l’aspetto politico a reclamare – per il consigliere regionale del Pd – altrettanta trasparenza: “Per come l’abbiamo conosciutae molti di noi subita – in occasione delle amministrative nel capoluogo, la stagione del “deluchismo” è finita. È un dato di fatto: nessuno dei protagonisti di quella fase oggi rivendica sostegno e vicinanza al governatore. Le parole pronunciate ieri da Mastella da questo punto di vista non stupiscono. Stupisce, semmai, constatare che nonostante queste prese di distanza da De Luca, il Governatore stesso continui a guardare a Mastella come suo unico interlocutore quando il territorio chiede attenzione o quando si tratta di riconoscere una posizione, come accaduto per le nomine all’Asi Benevento dove la scelta è ricaduta addirittura su un esponente di Noi di Centro di Avellino ed estraneo al Sannio. Ecco perchè dico che il problema non è ciò che dice o fa Mastella bensì ciò che non dice e non fa De Luca”.

Annuncio

Correlati

redazione 18 ore fa

Tutto pronto per CampaniAlleva Expo 2024, inaugurazione e taglio del nastro alle 10 di venerdì

redazione 2 giorni fa

A San Marco dei Cavoti convegno su produzioni locali e sicurezza alimentare: presente il consigliere regionale Mortaruolo

redazione 6 giorni fa

Mastella: ‘Calenda come Tolomeo: crede che tutto giri attorno a lui, ma il suo complesso di superiorità è fasullo’

Antonio Corbo 6 giorni fa

Europee, Caputo accoglie Mastella: “Un piacere condividere questo percorso con Clemente e Sandra”

Dall'autore

Antonio Corbo 20 ore fa

Ok all’apertura di nuove farmacie in Campania: ci sono Montesarchio, Sant’Agata, San Giorgio del Sannio e Telese

Antonio Corbo 4 giorni fa

L’UniFortunato compie 18 anni. Il fondatore Colarusso racconta la nascita e guarda al futuro: “Il sogno? Un corso di laurea in Medicina”

Antonio Corbo 6 giorni fa

Numeri da record e grande attesa per CampaniAlleva 2024: “Sarà l’anno della consacrazione”

Antonio Corbo 6 giorni fa

Europee, Caputo accoglie Mastella: “Un piacere condividere questo percorso con Clemente e Sandra”

Primo piano

redazione 25 minuti fa

Il Comune di Telese compie novant’anni: un gruppo di esperti si occuperà delle celebrazioni

redazione 1 ora fa

Wg flash 24 del 18 aprile 2024

redazione 12 ore fa

Benevento: atti persecutori e botte alla fidanzata, anche con una mazza di ferro. Arrestato giovane

redazione 12 ore fa

Benevento, gatto bloccato sui tetti nel centro storico. La denuncia degli animalisti: ‘Residente stabile vicino nega accesso al terrazzo’

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content