fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

Fortore

Asl e 118, la Lega: ‘L’emarginazione del Fortore continua. Sanità nel Sannio è oramai malata terminale’

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

“Una scelta scellerata dell’ASL Benevento riporta la sanità, ammesso che ci sia stata per il passato una politica sanitaria adeguata, all’anno zero nel Fortore. L’ambulanza del 118 senza medico a bordo con decisioni di percorso demandate al personale infermieristico – scrivono coordinamento provinciale della Lega  e Lega Valle del Fortore – costituisce l’ultima stortura del servizio sanitario nel Fortore: è facile immaginare cosa possa accadere allorquando sono richiesti interventi urgenti e tempestivi per patologie che necessitano di un intervento medico immediato.

D’altro canto, al di là della propaganda dei valvassini di De Luca, avevamo visto bene quando abbiamo denunciato che non serviva e non serve un ospedale (si fa per dire) di comunità privo di funzioni emergenziali e di pronto intervento, senza personale ed attrezzature.

L’emarginazione del Fortore continua, unitamente a quella del Sannio intero: la sanità è allo sbando completo carente di servizi e strutture ridotte oramai al lumicino anche a livello lavorativo. Basti pensare che in una provincia dove il tasso di disoccupazione è alle stelle invece di fare i concorsi e consentire ai giovani sanniti di parteciparvi si attinge alle riserve delle graduatorie del napoletano e dell’avellinese occupando centinaia di persone.

E’ inutile ripetersi: l’emarginazione sanitaria fa il paio con il declino irreversibile dell’Ospedale “San Pio” di Benevento, e con la chiusura sostanziale di quello di Sant’Agata de’ Goti. Il futuro della sanità regionale ruota solo intorno al costruendo policlinico di Salerno: una struttura di livello europeo, con un investimento di oltre 400 milioni di euro, con strutture e tecnologie all’avanguardia su 220 mila metri quadrati e ben 732 posti letto.

A San Bartolomeo in Galdo nemmeno il medico nell’ambulanza! La sanità nel Sannio è oramai una malata terminale: quel poco che rimane sopravvive, grazie all’abnegazione di medici e del personale sanitario. L’ incapacità gestionale è nei fatti tra ritardi biblici nelle visite specialistiche, pazienti sistemati sulle barelle, stop ai ricoveri negli ospedali, tetti di spesa per le prestazioni sanitarie subito esauriti. La Lega a fianco del Popolo Sannita non farà sconti a nessuno: e già dalle prossime provinciali rivendicherà con forza la strada dell’Autonomia contro l’attuale sistema di potere, politico ed istituzionale, che ci ha relegato ad essere la “Cenerentola” della Campania”, conclude il partito.

Annuncio

Correlati

redazione 12 ore fa

Al ‘San Pio’ di Benevento Open week Salute Donna dedicato alla prevenzione

redazione 2 giorni fa

A Morcone una panchina viola per sensibilizzare sul tema dell’epilessia

redazione 3 giorni fa

(H) Open Week sulla Salute della Donna: dal 18 al 24 aprile visite gratuite al Fatebenefratelli

redazione 4 giorni fa

Riapre la linea Caserta-Foggia, soddisfatto l’europarlamentare Valentino Grant

Dall'autore

redazione 4 ore fa

Fondi Coesione, Mastella: “No al ping-pong nelle aule di giustizia, serve dialogo triangolare Governo-Regione-Sindaci”

redazione 5 ore fa

Benevento ricorderà San Giuseppe Moscati con un libro e uno spettacolo teatrale. A maggio esposta anche una reliquia

redazione 6 ore fa

A una cooperativa pugliese la custodia dell’Hortus, Perifano: “Perchè questa scelta? Nel Sannio non c’era nessuno?”

redazione 7 ore fa

Randagismo, appello del sindaco di Puglianello: “Branchi sono pericolo per i cittadini, sinergia con l’Asl e tecnici sul posto”

Primo piano

Giammarco Feleppa 4 ore fa

A Benevento arriva il ‘targa system 4.0 mobile’: è l’occhio elettronico contro le auto senza assicurazione e revisione

redazione 5 ore fa

Benevento ricorderà San Giuseppe Moscati con un libro e uno spettacolo teatrale. A maggio esposta anche una reliquia

redazione 6 ore fa

A una cooperativa pugliese la custodia dell’Hortus, Perifano: “Perchè questa scelta? Nel Sannio non c’era nessuno?”

Antonio Corbo 9 ore fa

Numeri da record e grande attesa per CampaniAlleva 2024: “Sarà l’anno della consacrazione”

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content