Home SPORT Calcio Cannavaro carica il Benevento: ‘Con il Palermo è una finale che va...

Cannavaro carica il Benevento: ‘Con il Palermo è una finale che va vinta’

“Ci sono tre gare in sette giorni con calciatori che devono recuperare la forma, devo essere bravo a gestire tutti i calciatori. L’infrasettimanale permette di dare fiato a qualcuno. Per noi domani è una partita importante perché giochiamo in casa, vogliamo continuare a fare cose importanti. Il Palermo è in difficoltà come lo siamo noi. E’ uno scontro diretto, per noi è una finale e una finale non si gioca ma si vince”. Mister Cannavaro presenta così la sfida di domenica sera, ore 18 allo stadio ‘Ciro Vigorito’, tra il suo Benevento e il neo promosso ma blasonatissimo Palermo.

Il tecnico partenopeo vuole centrare il primo successo casalingo della sua gestione, un risultato che – sulla scia della vittoria a Ferrara e del pareggio a Reggio – infonderebbe ancor più serenità all’ambiente in termini di umore e classifica. Perché le notizie positive già ci sono: si iniziano a vedere numeri buoni sul recupero infortunati, che ora andranno inseriti gradualmente. Tello ha recuperato e va gestito, così come Simy che è rientrato e ora deve ritornare in forma. Per Ciano, allo stesso modo, c’è tanta fiducia per un recupero non lontanissimo.

Tornando ai rosanero, Cannavaro studia gli avversari e non li reputa assolutamente in crisi: “E’ una squadra che gioca ed è allenata da un allenatore di esperienza. Hanno anche loro problemi con i risultati, ho visto una squadra viva. Non a caso non hanno cambiato allenatore perché sanno che stanno facendo un buon lavoro. Hanno delle idee importanti, dobbiamo essere bravi a evidenziare i loro limiti”. Essere bravi ad evidenziare i loro limiti e colpirli sfruttando un attacco, dal quale si attende di più: Farias in cerca di continuità in termini di intensità di gioco, La Gumina emozionato contro il suo passato ma con la fame di gol, Forte che vuole mettersi alle spalle il digiuno e tornare a fare il bomber di razza.

Per Cannavaro i suoi sono comunque in crescita, sebbene non siano ancora usciti dalla fase emergenziale. L’obiettivo prefissato è macinare punti e arrivare a fine dicembre con tutti i calciatori a disposizione. Sarebbe un regalo importante per le festività natalizie, che permetterebbe ai giallorossi di superare la fase critica e di iniziare il 2023 e la seconda parte di stagione con una marcia in più.

Articolo precedente‘Degrado al Megaparcheggio: sporco e poco sicuro’. De Stasio incalza Cappa e Ambrosone
Articolo successivoBenevento-Palermo, i convocati giallorossi: ci sono anche Tello e Simy