fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

PRIMO PIANO

Al Centro ricerche di Pozzilli la visita dei piccoli pazienti del CMR di Sant’Agata de’ Goti

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

Nella mattinata di ieri i ricercatori dell’I.R.C.C.S. Neuromed hanno avuto una visita ‘speciale’ nei laboratori. Arrivati a Pozzilli, in Molise, i piccoli pazienti del Centro Medico di Diagnostica e Riabilitazione CMR di Sant’Agata de’ Goti. L’obiettivo: sperimentare, conoscere, confrontarsi con la scienza grazie ad attività che i ricercatori hanno pensato per loro.

Accompagnati dagli operatori del CMR, parte del Network Neuromed, i ragazzi hanno studiato le cellule, le funzioni del cervello, sono entrati nella Biobanca, hanno ‘lavorato’ su un banco da laboratorio con tutti gli strumenti utilizzati dai ricercatori nelle loro attività quotidiane.

Inoltre i ‘piccoli ricercatori’ hanno fatto un tuffo nel passato con gli esperti di storia romana dell’Associazione Gens IVLIA.

Insomma una mattinata di interazione che, a detta degli specialisti, ha rappresentato un importante arricchimento per le capacità cognitive e motorie dei ragazzi. Ed è così che la scienza diventa ancora più inclusiva.

Trascorrere una giornata come quella di oggi per questi ragazzi significa tanto – ha commentato Mariella Piscitelli, responsabile del team dei Terapisti occupazionali del CMR di Sant’Agata de’ Goti –. Sono alla loro prima esperienza di ‘gita’ in assenza dei genitori ed insieme a noi operatori. Abbiamo potuto osservare un grande entusiasmo dei ragazzi in risposta alle attività proposte sia sul piano cognitivo che della coordinazione motoria. Per fare degli esempi: i ragazzi hanno ricostruito, con l’aiuto dei ricercatori, una cellula copiando le sue parti così come da modello. Questo compito li ha impegnati dal punto di vista cognitivo ma anche sul piano motorio perché hanno dovuto collocare nel posto giusto i vari pezzi di una cellula. Così come il compito di ricostruzione le parti del cervello. Attività – continua la terapista – per le quali abbiamo osservato una crescita conoscitiva e un impegno cognitivo con un aumento dei tempi di attenzione supportato dall’entusiasmo e dalle emozioni provate. Una esperienza da proporre a tutti e da ripetere”.  

I ragazzi oggi si sono ritrovati in un ambiente diverso rispetto alle loro abitudini – ha poi detto Teresa Ciarlo, Psicologa e Psicoterapeuta del CMR di Sant’Agata de’ Goti –. Hanno vissuto una esperienza molto formativa perché si sono cimentati in attività nuove, scoprendo parti di loro stessi e superando inibizioni e timidezze. Anche a livello relazionale si sono confrontati con persone che non fanno parte del loro quotidiano. Tutto questo porta ad un miglioramento della fiducia in sé stessi con il potenziamento dell’autostima. Imparano cioè a capire che hanno altre capacità e che possono migliorarsi sempre di più”.

Annuncio

Correlati

redazione 1 giorno fa

Sant’Agata de’ Goti, dipendente comunale aggredito in ufficio. Il sindaco: ‘Episodio sconcertante’

redazione 2 settimane fa

Ricerca contro i tumori: Sannio in prima linea con cooperazione Unisannio-Fatebenefratelli

redazione 2 settimane fa

Sant’Agata de’ Goti, cocaina in auto: scarcerata 43enne di Bucciano

redazione 3 settimane fa

Pronto Soccorso Sant’Agata, Verga (Udc): ‘Servono risveglio coscienze e vera mobilitazione’

Dall'autore

ntr24admin 2 anni fa

La tutela del minore: l’Unifortunato fa rete per le nuove generazioni

ntr24admin 2 anni fa

Strega, da verificare Schiattarella. Col Palermo out Veseli, Ciano, Vokic e lo squalificato Karic

ntr24admin 2 anni fa

Airola, assegnate le deleghe ai neo assessori De Sisto e Laudanna

ntr24admin 2 anni fa

Wg flash 24 del 29 novembre 2022

Primo piano

redazione 5 ore fa

Benevento, in fiamme appartamento nel centro storico

Giammarco Feleppa 5 ore fa

L’Unisannio festeggia 700 laureati: tante emozioni e lancio del tocco in piazza Roma

redazione 5 ore fa

Il ministro dell’Interno a Telese: incontro con ‘Dj’, il baby poliziotto che combatte contro un male incurabile

redazione 9 ore fa

Nina Zilli in concerto il 14 agosto a Montefalcone di Val Fortore

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content