fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

Featured

Conservatorio, parla Verga: ‘Mi attaccano perché sto provando a far rispettare le regole’

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

Ieri la protesta degli studenti, oggi arriva la versione del presidente del Conservatorio ‘Nicola Sala’ di Benevento, Antonio Verga. In oltre un’ora di conferenza stampa, il numero uno dell’ente di alta specializzazione musicale del capoluogo si è tolto tutti ‘i sassolini dalla scarpa’ ed è intervenuto a gamba testa in diverse questioni relative all’istituto che presiede.

L’approvazione all’unanimità delle variazioni di bilancio, nel Cda di ieri pomeriggio, avevano indotto ad immaginare una tregua che, però, non c’è: anzi si prosegue verso la guerra aperta. La versione di Verga è chiara: “E’ un attacco diretto contro di me – ha detto parlando ai cronisti – perché sto cercando di riportare trasparenza e legalità in questo prestigioso ente”. Il contrattacco è immediato e colpisce in pieno i due bersagli principali: il direttore, Giosuè Grassia, e il presidente della Consulta degli Studenti, Angelo Cioffi. Per entrambi sono state chieste dimissioni immediate.

I giorni del veleno al “Nicola Sala”, dunque, proseguono con il presidente che ha voluto sottolineare diversi eventi accaduti nel corso del suo triennio: da scritte ingiuriose contro di lui apparse sui muri del Conservatorio “all’utilizzo scorretto – ha detto – di profili social per attaccare me e l’istituzione”. Tra i temi sul tavolo anche l’utilizzo della carta di credito dell’Ente, “adoperata dalla Consulta – ha sottolineato – per sponsorizzare alcuni post social di dubbio contenuto e non approvati dalla presidenza”.

Ancora, il tema dei contratti ai docenti a modulo che il presidente non ha voluto siglare: “Non si tratta di una mia mancanza – ha spiegato -. Ho solo chiesto di dare il via ad una istruttoria per stabilire chi dovesse essere assunto. Prima del mio intervento, si faceva tutto senza consultare il presidente che, per legge, è l’unico deputato alle assunzioni”. Verga ha anche voluto sgombrare il campo da qualsiasi rifermento in questa vicenda della questione della nomina del nuovo vertice.

Intanto, sullo sfondo ci sono due denunce in Questura e un ricorso al Tar presentati da Verga. Al Conservatorio suonano i tamburi di guerra e, probabilmente, non smetteranno molto presto.

Annuncio

Correlati

redazione 2 giorni fa

Verga (UdC): ‘Dalla politica nemmeno una parola spesa sugli annosi problemi che attanagliano il Sannio’

redazione 4 giorni fa

Conservatorio, dal 21 al 23 giugno la Festa Europea della Musica a piazza Roma: Mariella Nava ospite speciale

redazione 5 giorni fa

Udc: Cesa nomina Antonio Verga commissario provinciale

redazione 1 settimana fa

Educazione alla legalità e contrasto alla droga: la Polizia di Stato incontra gli studenti sanniti

Dall'autore

redazione 3 minuti fa

Emergenza ospedale a Sant’Agata: l’opposizione si autosospende da tutte le attività istituzionali

redazione 8 minuti fa

San Pio, centenaria operata con successo per una frattura al femore

redazione 1 ora fa

Benevento, cardiologo e viceprocuratore a Lecce palpeggiavano pazienti durante visite mediche: arrestati

redazione 2 ore fa

In casa con smartphone, attrezzi agricoli, anfore e materiale di dubbia provenienza: 30enne nei guai per ricettazione

Primo piano

redazione 3 minuti fa

Emergenza ospedale a Sant’Agata: l’opposizione si autosospende da tutte le attività istituzionali

redazione 8 minuti fa

San Pio, centenaria operata con successo per una frattura al femore

redazione 1 ora fa

Benevento, cardiologo e viceprocuratore a Lecce palpeggiavano pazienti durante visite mediche: arrestati

redazione 2 ore fa

In casa con smartphone, attrezzi agricoli, anfore e materiale di dubbia provenienza: 30enne nei guai per ricettazione

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content