fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

PRIMO PIANO

Movida e assembramenti, i locali di piazza Verdi: ‘Basta diffamazioni e strumentalizzazioni nei nostri confronti’

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

“In merito alle recenti ordinanze legate all’emergenza sanitaria nazionale, ma soprattutto in merito alla solita campagna mediatica denigratoria, noi gestori siamo nuovamente chiamati a fornire la nostra versione dei fatti. Chi scredita il nostro operato, ha dimenticato il senso di responsabilità, di collaborazione e rispetto delle regole e dell’autorità che abbiamo più volte dimostrato”. Inizia così la nota inviata dai titolari dei dei locali Al Duca, Shabby e Sabba di piazza Verdi, uno dei luoghi principali della movida del capoluogo.

“Siamo stati – sottolineano – i primi locali a chiudere in forma autonoma e spontanea all’inizio della pandemia, quando ancora non erano state emanate ordinanze e restrizioni in materia. Siamo stati gli unici locali chiusi volontariamente quando il Benevento ha vinto il campionato di categoria.

Siamo rimasti totalmente chiusi nelle festività natalizie dello scorso anno, a differenza di altri che hanno lavorato a pieno ritmo, in barba al comune senso civico, oltre che alle regole vigenti.

Gli assembramenti che si creano in piazza, oggetto di costante controllo e reportage fotografico sui social media, non sono in alcun modo da addebitare ai sottoscritti. 

Nonostante ciò – continua la nota – non ci spieghiamo perché siamo sempre sui giornali, tacciati di egoismo e irresponsabilità sia dai residenti che da qualche collega. Siamo stanchi di essere oggetto di strumentalizzazione mediatica e politica da parte del Comitato di Quartiere Centro Storico, con il quale non è stato possibile instaurare un rapporto biunivoco, fondato sul sincero dialogo e sulla collaborazione.

Da parte nostra – concludono – intendiamo sottolineare che agiremo di concerto, come sempre abbiamo fatto, alla nuova ordinanza comunale, della quale condividiamo intenti e scopi. Come sempre, siamo pronti a collaborare con l’amministrazione locale e le forze dell’ordine. Da questo momento non tollereremo più diffamazioni nei confronti delle nostre attività, riservandoci di adire le vie legali”.

Annuncio

Correlati

redazione 3 giorni fa

Benevento: lavori edili, martedì chiusa al traffico via Porta Rettore

redazione 3 settimane fa

Varchi, basolato sconnesso, emissioni acustiche, viabilità in centro storico: il Comitato di quartiere sollecita interventi

redazione 3 settimane fa

Il 17 maggio la Giornata dell’arte e della creatività studentesca nel centro storico di Benevento

redazione 1 mese fa

Santissimo Salvatore, San Domenico, San Bartolomeo e Santa Sofia aperte per il week end lungo

Dall'autore

redazione 4 ore fa

A Fragneto L’Abate asilo ed elementari chiusi venerdì 31 maggio per sospensione servizio elettrico

redazione 4 ore fa

Wg flash 24 del 30 maggio 2024

redazione 12 ore fa

Coppia di San Giorgio del Sannio gioca ad ‘Affari tuoi’, ma non rischia: accetta 20mila euro, ma nel suo pacco c’erano i 300mila

redazione 15 ore fa

Grandinata su Castelvenere: danneggiati 100 ettari di vigneti. Sindaco chiede riconoscimento stato di calamità naturale

Primo piano

redazione 4 ore fa

Wg flash 24 del 30 maggio 2024

redazione 12 ore fa

Coppia di San Giorgio del Sannio gioca ad ‘Affari tuoi’, ma non rischia: accetta 20mila euro, ma nel suo pacco c’erano i 300mila

Antonio Corbo 14 ore fa

Benevento, il ritorno del ministro Sangiuliano: “Sul Museo Egizio pronti a nuovi finanziamenti”. I dubbi di Viespoli: “Seguirei altra strada”

redazione 15 ore fa

Grandinata su Castelvenere: danneggiati 100 ettari di vigneti. Sindaco chiede riconoscimento stato di calamità naturale

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content