fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

CRONACA

Impianto di Sassinoro, il Movimento Animalista integra esposto e chiede chiarezza

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

Dopo la decisione del Tar, che ha accolto le eccezioni e le osservazioni presentate dalla Provincia di Benevento e che di fatto segna una battuta d’arresto alla realizzazione dell’impianto di compostaggio rifiuti a Sassinoro, interviene il Movimento Animalista di Benevento.

Era il 16 novembre del 2018 quando alcuni esponenti locali del Movimento Animalista, Gabriella Tumino e Vincenzo Signoriello, guidato a livello nazionale dalla parlamentare Michela Vittoria Brambilla, decisero di sottoporre al vaglio della competente Procura della Repubblica di Benevento, quanto stava accadendo a Sassinoro, mediante il deposito di un dettagliato esposto avvenuto per il tramite dei loro legali.

“Ebbene – fanno sapere -, alla luce della sentenza emessa dal TAR Campania lo scorso 17 marzo, il quale ha condannato sia la Regione Campania sia la NewVision Srl (società che avrebbe dovuto gestire l’attività) per accertate irregolarità amministrative circa la procedura adottata per l’autorizzazione alla apertura del sito di compostaggio rifiuti, il Movimento ha depositato in data odierna un’integrazione dell’allora denuncia.

L’azione – spiega il movimento -, lasciata agli avvocati Davide D’Andrea, Dionisio Lombardi e Grazia Sparandeo, è tesa, come allora, a far sì che la Procura faccia chiarezza su come sia stato possibile che tali macroscopiche incongruenze e negligenze non hanno portato ad una bocciatura immediata della proposta di realizzazione del predetto sito di stoccaggio, del tutto illegittimo, da parte di chi avrebbe dovuto sorvegliare e garantire il rispetto delle vigenti norme n materia?.

Inoltre, gli esponenti del Movimento si chiedono chi avrebbe reso possibile tutto ciò, sebbene fossero evidenti le violazioni conclamate dal Tribunale amministrativo adito? Come sia stato possibile arrivare ad un passo dalla definitiva apertura del sito in questione? Cosa sarebbe successo se non ci fosse stata attenzione mediatica al caso, unita all’azione civica dei Comuni interessati?

Su tali domande – concludono – si cercherà di ricevere risposta, atteso che il predetto TAR, nella motivazione resa con la sentenza di oltre 130 pagine, ha annullato gli atti in quanto totalmente illegittimi”.

Annuncio

Correlati

redazione 1 settimana fa

Ciclo rifiuti, Stir di Casalduni e discarica a Sant’Arcangelo: interviene la Flaica CUB

redazione 2 settimane fa

Rifiuti, Cairella (Lega): “Sannio espropriato delle funzioni. La Regione piuttosto paghi quello che deve”

redazione 2 settimane fa

Benevento, scoperti rifiuti speciali pericolosi di tipo sanitario: scatta una denuncia

redazione 4 settimane fa

Contrade, Asia Benevento istituisce servizio di vigilanza contro lo sversamento illecito di rifiuti negli ecopunti

Dall'autore

redazione 1 ora fa

Buonalbergo, il 2 e 3 agosto torna l’Etnofestival

redazione 4 ore fa

Eleganza e relax immersi nella natura: a Circello alla scoperta di CasAntica Agriresort, un vero angolo di paradiso

redazione 4 ore fa

Mietta, tartufo di Ceppaloni, Graduation Day e Palio dei Rioni a Durazzano: gli eventi del week end a Benevento e nel Sannio

redazione 4 ore fa

Wg flash 24 del 19 luglio 2024

Primo piano

redazione 4 ore fa

Eleganza e relax immersi nella natura: a Circello alla scoperta di CasAntica Agriresort, un vero angolo di paradiso

redazione 4 ore fa

Mietta, tartufo di Ceppaloni, Graduation Day e Palio dei Rioni a Durazzano: gli eventi del week end a Benevento e nel Sannio

redazione 4 ore fa

Wg flash 24 del 19 luglio 2024

Giammarco Feleppa 12 ore fa

In via dei Mulini ecco il PalaUnisannio: è la prima struttura sportiva dell’ateneo beneventano

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content