Home SOCIETA' Scuola Svolta green all’Alberti: inaugurato l’impianto fotovoltaico dell’istituto

Svolta green all’Alberti: inaugurato l’impianto fotovoltaico dell’istituto

Il display nell’atrio dell’Istituto Alberti di Benevento tiene il conto dell’energia prodotta, ma anche dei chili di anidride carbonica che non sono stati immessi nell’atmosfera. Dietro a questi numeri, però, c’è un bellissimo progetto che nasce per sensibilizzare i giovani studenti alle tematiche ambientali e al tempo stesso mettere in campo azioni pratiche per la tutela dell’ambiente attraverso la produzione di energia pulita.

Nasce con questi scopi il progetto “Il pianeta che scotta”, l’iniziativa dell’istituto di piazza Risorgimento che questa mattina ha inaugurato il nuovo impianto fotovoltaico dell’istituto.

Si tratta di un campo di 200 pannelli posizionati sulla terrazza della scuola sannita. Il progetto è stato promosso nell’ambito dei lavori finanziati dai PON-FESR Asse II Obiettivo C, volti a riqualificare l’Istituto. “Da quando l’impianto è in funzione – ha spiegato il progettista e docente dell’Alberti, Giuseppe Iorio -, sono stati prodotti oltre 120 Mwh di energia elettrica pulita e sostenibile e si è evitata l’immissione nell’ambiente di 65 tonnellate di CO2”.

All’inaugurazione erano presenti i professori dell’Università del Sannio Alessio Valente, docente di Valutazione impatto ambientale e Gaetano Continillo, docente di Ingegneria energetica. Presenti anche il dirigente della Rocca dei Rettori, Michelantonio Panarese, il presidente Antonio De Maria, e il consigliere comunale, Molly Chiusolo.

“Una giornata importante – ha commentato il dirigente scolastico Giovanni Liccardo -. Oggi sensibilizziamo i nostri ragazzi verso delle tematiche importanti e stiamo facendo una operazione concreta per tutelare l’ambiente”.

Le dichiarazioni nel servizio video

Articolo precedenteRecupero resti anfiteatro romano, continua il lavoro di ‘Sannio Report’ e volontari
Articolo successivoEccidio di Kindu, l’appello: non dimentichiamo il pietrelcinese Francesco Paga