Home PRIMO PIANO Problemi con la corrispondenza: il Comune di Pietraroja contro Poste Italiane

Problemi con la corrispondenza: il Comune di Pietraroja contro Poste Italiane

Il Comune di Pietraroja contro Poste Italiane. La causa? I disservizi dell’ultimo periodo, con particolare riguardo alla consegna della corrispondenza non raccomandata.

Secondo quanto riportato dall’amministrazione comunale in una delibera di giunta dello scorso 2 agosto, che sancisce una protesta formale nei confronti dell’azienda, i cittadini hanno informato il Municipio di “un notevole peggioramento” del servizio, che incide profondamente sulle necessità del vivere quotidiano. Secondo i residenti, infatti, il problema “si riverbera negativamente sulla consegna di fatture e richieste di pagamento utenze, che – pervenute tardivamente – obbligano i cittadini al versamento di sanzioni e interessi per i quali non sono assolutamente responsabili”.

Non solo: in tanti necessitano di ricevere con regolarità la propria posta ordinaria dall’estero, dove hanno prestato l’attività lavorativa, in particolare per quanto riguarda i rapporti con gli istituti previdenziali che, in assenza di tempestivi riscontri, procedono all’interruzione del versamento dei ratei pensionistici.

La situazione – conclude l’esecutivo guidato dal sindaco Angelo Pietro Torrillo – risulta oltremodo penalizzante ed onerosa per gli anziani che, non accedendo a internet e alle operazioni telematiche, legittimamente si avvalgono del servizio postale tradizionale per le proprie comunicazioni.

Articolo precedenteIl garante Ciambriello incontra i nuovi vertici dell’Amministrazione penitenziaria
Articolo successivoEventi di promozione turistica, Mortaruolo: ‘Chiesto a De Luca di potenziare risorse disponibili’