fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

Associazioni

Altrabenevento: “Si farà il Consiglio comunale aperto sulla mensa scolastica”

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

“Il sindaco Mastella il 4 marzo ha sospeso il servizio di mensa scolastica per la presenza di cumuli di rifiuti davanti alle cucine, segnalati da Altrabenevento diverse volte in 100 giorni. Da allora il sindaco e l’assessore annunciano a mezzo stampa che il servizio non sarà ripreso per quest’anno e probabilmente anche per i prossimi anni, a causa della scarsa adesione dei genitori.

La motivazione – scrive in una nota Gabriele Corona, presidente di Altrabenevento – è veramente inaccettabile perché tutti sanno che le pochissime iscrizioni alla mensa sono il segno evidente ed annunciato di assoluta sfiducia delle famiglie nei confronti della ditta Quadrelle 2001, più volte contestata. Nonostante ciò l’amministrazione comunale ha prima escluso la cooperativa dalla gara senza motivazione consentendo in tal modo che il TAR disponesse la sua riammissione. Si aggiunga che da novembre alla fine di febbraio, i controlli sul servizio della cooperativa avellinese sono stati molto carenti o inesistenti. La Commissione Mensa non ha effettuato alcun sopralluogo al centro di cottura, nessuna verifica è stata fatta sulla provenienza dei prodotti da parte dei soggetti preposti e sulle condizioni igieniche dei depositi. La sfiducia dei genitori è stata ampliamente confermata anche dalle dimissioni della dietista Pina Pedà, consigliere di maggioranza, che ha lasciato l’incarico conferito dal sindaco per i controlli sulla mensa a seguito delle polemiche proprio con l’assessora Ingaldi.

Adesso l’amministrazione comunale che “parla per atti” e non attraverso le esternazioni a mezzo stampa del sindaco e dell’assessora, deve assumere una decisione formale. Ci vuole un deliberato del consiglio per decidere la soppressione della mensa scolastica a Benevento, unica città a “raggiungere questo traquardo”. Considerato che si tratta di una decisione di grande importanza, abbiamo chiesto dal 4 marzo un consiglio comunale aperto e stamattina la Conferenza dei Capigruppo, nonostante qualche contrarietà anche nei gruppi di opposizione, ha accolto la richiesta.

Nei prossimi giorni – conclude Corona – sarà fissata la data e saranno decise le modalità per gli interventi da parte dei soggetti esterni al consiglio (associazioni, comitati di genitori, sindacati, dirigenti scolastici) e quindi, finalmente la discussione sul servizio mensa si farà nel luogo deputato dopo un confronto aperto ed ufficiale”.

Annuncio
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Correlati

redazione 15 ore fa

Sistema fognario, ripartiti i lavori a Benevento

redazione 18 ore fa

Appalto Ex Malies: il vicesindaco, delegato all’Anticorruzione, trasmette nota al Segretario generale

redazione 20 ore fa

Mastella incontra delegazione dell’International Police Association: presto sede a Benevento

redazione 2 giorni fa

Gara d’appalto per l’area Malies, l’opposizione: “Modifica punteggi non appare giustificata, fare chiarezza”

Dall'autore

redazione 3 ore fa

A Fragneto L’Abate asilo ed elementari chiusi venerdì 31 maggio per sospensione servizio elettrico

redazione 3 ore fa

Wg flash 24 del 30 maggio 2024

redazione 12 ore fa

Coppia di San Giorgio del Sannio gioca ad ‘Affari tuoi’, ma non rischia: accetta 20mila euro, ma nel suo pacco c’erano i 300mila

redazione 15 ore fa

Grandinata su Castelvenere: danneggiati 100 ettari di vigneti. Sindaco chiede riconoscimento stato di calamità naturale

Primo piano

redazione 3 ore fa

Wg flash 24 del 30 maggio 2024

redazione 12 ore fa

Coppia di San Giorgio del Sannio gioca ad ‘Affari tuoi’, ma non rischia: accetta 20mila euro, ma nel suo pacco c’erano i 300mila

Antonio Corbo 14 ore fa

Benevento, il ritorno del ministro Sangiuliano: “Sul Museo Egizio pronti a nuovi finanziamenti”. I dubbi di Viespoli: “Seguirei altra strada”

redazione 15 ore fa

Grandinata su Castelvenere: danneggiati 100 ettari di vigneti. Sindaco chiede riconoscimento stato di calamità naturale

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content