fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

Comune di Benevento

Dissesto a Palazzo Mosti, Pepe incalza Mastella sulle spese sostenute

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

“La questione delle assunzioni al Comune di Benevento è davvero la misura della confusione deleteria che impera sovrana a Palazzo Mosti. Da mesi il Sindaco Mastella “avvisava” tramite organi di informazione che si sarebbe andati in dissesto. Bontà sua c’è riuscito. Questo lungo esercizio di comunicazione è iniziato a luglio dalle pagine di un quotidiano locale quando ancora non si era approfondita la questione dei numeri, ma già era chiaro a chi doveva essere addebitata la responsabilità”. Lo scrive in una nota l’ex sindaco di Benevento, Fausto Pepe, attuale consigliere comunale del Pd a Palazzo Mosti.

“Nel contempo però – aggiunge – ha approvato, assieme al bilancio di previsione, il piano delle assunzioni, sul presupposto che si sarebbe portato avanti il Piano di rientro. Di recente ha assunto quindi ben 3 aiutanti per il suo staff, ai sensi dell’art. 90 del TUEL, i cosiddetti portaborse. Ha inoltre portato a termine il concorso per dirigente tecnico che peraltro è entrato in servizio ed ha contestualmente “dimenticato” di interrompere il rapporto di lavoro con l’altro dirigente tecnico che aveva a suo tempo nominato.

Sul fronte dell’ASIA – spiega Pepe – si continua a sostenere una spesa del personale superiore a quella che l’azienda può sopportare. Si sono incrementati il numero degli operatori interinali come mai prima d’ora, e si è addirittura tramuto un contratto di dirigente da tempo determinato a tempo indeterminato senza alcun concorso. Ha utilizzato il piano anticorruzione per dislocare un po’ di dipendenti in vari settori, ma è chiaro a tutti che sono stati “colpiti” solo alcuni di loro e non “toccati” altri. La ex stanza del dipendente Corona presso il settore urbanistico ad esempio è ancora sigillata, si potrebbe sapere perché?

Qualcuno dovrebbe ricordare al Sindaco – conclude Pepe – che in caso di dissesto la spesa del personale deve diminuire non aumentare, ma la cosa più incresciosa è che alcune delle spese attualmente sostenute dall’Ente sono addirittura illegittime. Il dissesto non può essere “evocato” solo come arma contundente contro qualcuno, bisognerebbe assumere dei comportamenti consequenziali che questa amministrazione ignora. Gli organi di controllo che fanno su queste vicende?”.

Annuncio
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Correlati

redazione 34 minuti fa

L’Asia: “Da lunedì 15 luglio sarà soppresso l’ecopunto della Madonna della Salute”

redazione 1 ora fa

Benevento, Gesesa annuncia interruzione idrica notturna nella Zona Alta e Ponticelli

redazione 19 ore fa

Pics, la maggioranza: ‘Modello esemplare di Amministrazione. Un successo, a prescindere dai ritornelli’

redazione 22 ore fa

Impianto di filtraggio a Pezzapiana, c’è la determina per affidare i lavori

Dall'autore

redazione 16 minuti fa

Giunta, ok al progetto definitivo ‘Un albero per abitante’

redazione 24 minuti fa

Sannio, week end di sole e caldo estremo: temperature massime di 38°

redazione 34 minuti fa

L’Asia: “Da lunedì 15 luglio sarà soppresso l’ecopunto della Madonna della Salute”

redazione 38 minuti fa

‘Ondata di calore’, allerta della Protezione Civile: “Criticità almeno fino alle 12 di martedì 16 luglio”

Primo piano

redazione 16 minuti fa

Giunta, ok al progetto definitivo ‘Un albero per abitante’

redazione 24 minuti fa

Sannio, week end di sole e caldo estremo: temperature massime di 38°

Antonio Corbo 30 minuti fa

Accrocca presenta l’incontro dei vescovi sulle aree interne: a Benevento i vertici della Cei. E su Pannarano: “Rispetto e silenzio”

redazione 38 minuti fa

‘Ondata di calore’, allerta della Protezione Civile: “Criticità almeno fino alle 12 di martedì 16 luglio”

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content