fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

POLITICA

Regionali, De Luca in città ringrazia il Sannio e fa appello all’unità. Sulla legge Severino: “E’ una grande frottola”

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

Un grande applauso e un bagno di folla hanno accolto il candidato del centrosinistra alla presidenza della Regione Campania, Vincenzo De Luca, stasera all’Hotel President di Benevento per ringraziare quanti nel Sannio lo hanno eletto con le primarie del primo marzo scorso come sfidante del governatore uscente Stefano Caldoro alle prossimi elezioni regionali del 10 maggio prossimo.

Presenti, tra gli altri, il primo cittadino di Benevento, tutti i componenti della federazione provinciale del Partito Democratico, con in testa il segretario Mortaruolo a manifestare la volontà ad unirsi al candidato governatore per portare il Sannio fuori dalla marginalità. Esplicito l’appello all’unità di De Luca per vincere le regionali.

Con il 50,7 % dei voti, ovvero circa 77300 voti in assoluto, De Luca ha vinto sul suo avversario interno al Pd, Andrea Cozzolino, che si è fermato al 43,8% dei voti e sul candidato del Psi, Marco Di Lello, che ha raccolto soltanto il 5,5% dei consensi, dopo una campagna elettorale intensa e numerosi rinvii su cui è pesato molto il continuo annuncio di annullamento delle primarie per prevenire ed evitare il rischio brogli di cui esse sono state accusate negli scorsi anni.

Per alcuni analisti e lo stesso De Luca, è stata una manovra per bloccare la corsa al parlamentino regionale dell’ex sindaco di Salerno: “Hanno paura degli uomini liberi senza padrini”, ha più volte dichiarato il vincitore delle primarie, che ora si appresta a realizzare quello che lui stesso ha definito “un sogno per non essere mai più ultimi e per non perdere l’ultimo treno a disposizione della Campania”. “L’intenzione – ha dichiarato De Luca, ribadendo la sua forte volontà a dare attenzione alle aree interne – è costruire un’ampia coalizione ma anche liste di programma.”

Su De Luca pesa, comunque, la legge Severino che stabilisce che chi è condannato in primo grado è obbligato a lasciare la carica pubblica che occupa, ma che allo stesso tempo consente di candidarsi in caso di condanna non definitiva. L’ex sindaco di Salerno è stato, infatti, condannato a gennaio scorso per abuso d’ufficio e, nel caso dovesse vincere anche le regionali o comunque entrare nel parlamentino campano da consigliere, sarebbe sospeso subito dopo per effetto della legge dell’ex guardasigilli.

Un principio, comunque, discutibile rispetto alla presunzione d’innocenza fino a sentenza definitiva. Per ora dal Governo nazionale pare non ci sia alcun orientamento a modificare la legge. Ma il “gladiatore” come è stato descritto dal comitato sannita che lo appoggia va avanti tutta senza timore.

Le dichiarazioni nel servizio video

Annuncio
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Correlati

redazione 2 settimane fa

Matera (FdI): “Continua strumentalizzazione delle istituzioni per nascondere l’inadeguatezza di De Luca”

Antonio Corbo 3 settimane fa

Il voto ad Avellino e le affinità con Benevento: aree interne sempre più civiche. O sole?

redazione 3 settimane fa

Ps Sant’Agata de’ Goti, De Luca replica a Rubano: “Intollerabile, non può aprire bocca chi a Roma ha votato per l’Autonomia Differenziata”

redazione 4 settimane fa

Ospedale Sant’Agata, colloquio tra Mastella e De Luca: incontro nella prima decade di luglio

Dall'autore

redazione 18 minuti fa

La bottega al Triggio, l’esempio di papà Giuseppe. Simona Donatiello e il successo di Incas Caffè: “Orgogliosi di far sapere al Mondo chi siamo e da dove veniamo”

redazione 10 ore fa

A Puglianello si discute del Sant’Alfonso. Il sindaco Rubano: “in Consiglio comunale per continuare la lotta della crisi ospedaliera”

redazione 10 ore fa

Sannio Music Fest, annullato il concerto di Chiara Civello al Teatro Romano

redazione 10 ore fa

Guardia Sanframondi: chiude il rinomato ristorante La Meridiana, fiore all’occhiello della Valle Telesina

Primo piano

redazione 18 minuti fa

La bottega al Triggio, l’esempio di papà Giuseppe. Simona Donatiello e il successo di Incas Caffè: “Orgogliosi di far sapere al Mondo chi siamo e da dove veniamo”

redazione 10 ore fa

Guardia Sanframondi: chiude il rinomato ristorante La Meridiana, fiore all’occhiello della Valle Telesina

redazione 10 ore fa

Benevento, tentavano di far entrare droga e cellulari in carcere con un drone: due arresti

redazione 19 ore fa

Benevento, anche stanotte rubinetti chiusi per il Distretto Ponticelli e zona Asi

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content