fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

POLITICA

Terzo Polo, Santamaria: “Soddisfatto per il Patto federativo tra Cesa e Mastella”

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

Vicende post-elettorali e percorso terzopolista sono stati alcuni degli argomenti al centro di una conferenza stampa indetta dal segretario provinciale dell’Udc Gennaro Santamaria, insieme ai due consiglieri eletti, Oberdan Picucci e Giovanni Quarantiello. La volontà, che si sta concretizando a livello nazionale con Fli e Api, di dar vita ad un terzo polo, in grado di rompere il non soddisfacente bipolarismo italiano, è, dal 2008, al centro dei programmi politici del’Udc. In quest’ottica di nuovo centro moderato, con l’esperienza territoriale del Pit, secondo il leader sannita del partito di Casini, si è consumata una scelta terzopolista.

“La situazione del territorio di Benevento”, ha dichiarato Santamaria, “necessita di scelte diverse, come è stata quella del Patto per il Territorio. Due delle forze politiche, come l’Udc e l’Udeur, stanno portando avanti questo discorso anche a livello nazionale. Ma non voglio condizionare nessuno, gli altri due gruppi sono liberi di decidere se eventualmente seguirci oppure no”.

Se l’Api a Benevento ha scelto di aderire ad una coalizione che tuttavia riafferma il principio bipolare, anche se il leader Gianvito Bello non ha mai smentito di voler proseguire il progetto terzo polo, si registra l’adesione dell’Udeur, attraverso un patto federativo siglato tra Cesa, segretario dell’Udc e Clemente Mastella. “Due partiti per storia e per l’idea del centro moderato molto simili”, ha commentato il segretario provinciale dell’Udc. E sull’Api: “Ha fatto una scelta diversa a livello locale. Poco coerente su quanto accade a livello nazionale, perchè l’Api va a consolidare a Benevento un sistema bipolare”. Ma un rinnovato dialogo in futuro tra Udc e Api sul progetto Terzo Polo è inevitabile.

Quello che i cittadini hanno espresso il 15 e 16 maggio, secondo Santamaria, non è stato un voto d’opinione, una scelta sulle proposte in campo, ma una sommatoria di preferenze traghettate da alcuni record man. “I voti sono stati solo una sommatoria delle preferenze, molte delle quali”, per Santamaria, “frutto della gestione di potere in cinque anni.”

Santamaria ha inoltre fatto notare come 9 dei 21 firmatari delle dimissioni che provocarono la caduta dell’amministrazione Pepe, siano stati eletti di nuovo. “Prova che la città non ha bocciato quell’atto, come invece sostenuto dallo schieramento di centrosinistra”, ha dichiarato il segretario provinciale.

I due consiglieri eletti nelle fila dell’Udc, Oberdan Picucci e Giovanni Quarantiello, si preparano a svolgere il ruolo di opposizione alla maggioranza di Fausto Pepe. Affidando a Giovanni Quarantiello la carica di capogruppo dell’Unione di Centro a Palazzo Mosti.

La minoranza svolgerà un ruolo che non sarà di opposizione preconcetta, ma sarà alla “Santamaria”. Vale a dire non ricerca dello scontro ad ogni costo, ma collaborazione, su temi di interesse e utilità per i cittadini, unita ad un’attenta vigilanza, in particolare sugli assessorati più “caldi”: opere pubbliche, urbanistica e attività produttive. “Una vigilanza attenta, ma non preconcetta”, come è stata definita da Oberdan Picucci.

Smentite categoricamente, nel corso della conferenza stampa le voci diffuse in questi giorni, che ipotizzavano una trasmigrazione dei due consiglieri. Attacchi, liquidati, come tentativi di screditare i due rappresentati dell’Udc. “Noi”, ha dichiarato Picucci, “siamo nell’Udc e resteremo qui, non perchè collocati in modo utile, ma perchè condividiamo i valori di questo partito, in cui siamo confluiti politicamente in modo naturale”.

Erika Farese

Annuncio
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Correlati

redazione 13 ore fa

Noi Sanniti: “Vicenda coordinatore Ambito B1 chiarita in maniera tempestiva e esaustiva. No al valzer di pareri”

redazione 16 ore fa

San Pio, Mastella: “Violenza e devastazione nel reparto di neurochirurgia, comportamento ingiustificabile”

redazione 1 giorno fa

Coordinatore Ambito Sociale, l’opposizione: “Nomina Santamaria successiva al decreto regionale, restano incongruenze”

redazione 1 giorno fa

‘Limitare l’utilizzo dell’acqua potabile’: c’è l’ordinanza del sindaco Clemente Mastella

Dall'autore

Giammarco Feleppa 4 ore fa

In via dei Mulini ecco il PalaUnisannio: è la prima struttura sportiva dell’ateneo beneventano

redazione 5 ore fa

Airola, piantagione di marijuana nel terreno di casa: torna in libertà 49enne

redazione 7 ore fa

Ponte, incidente sul cantiere dell’Alta Velocità: le precisazioni del Consorzio Telese

redazione 8 ore fa

Ospedale Sant’Agata, la discussione arriva anche nel Consiglio di San Salvatore Telesino

Primo piano

Giammarco Feleppa 4 ore fa

In via dei Mulini ecco il PalaUnisannio: è la prima struttura sportiva dell’ateneo beneventano

redazione 7 ore fa

Ponte, incidente sul cantiere dell’Alta Velocità: le precisazioni del Consorzio Telese

Giammarco Feleppa 8 ore fa

Santa Croce del Sannio chiede a De Luca il commissariamento dell’Ospedale San Pio

Giammarco Feleppa 9 ore fa

Benevento, denominate nove nuove strade. Una ricorderà don Alfonso Del Grosso, primo parroco a Pezzapiana

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content