fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

ECONOMIA

Spopolamento, Mataluni (Giovani Confindustria): ‘Decongestionare le metropoli investendo su aree interne’

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

“Ho letto e analizzato gli ultimi dati demografici del Sannio. Nei primi quattro mesi perdiamo mille abitanti: è un dato in linea con gli ultimi due o tre anni quando l’erosione demografica ha accelerato, col Sannio che perde 3mila abitanti all’anno. Non è esente nessuna zona della provincia, al netto di qualche numero che andrebbe contestualizzato, come quello di Montesarchio, ma che di certo non può far pensare ci siano aree esenti”. Così in una nota Biagio Flavio Mataluni, presidente dei Giovani di Confindustria Benevento.

“Credo che questo sia il tema vero che deve dettare l’agenda politica non solo provinciale e neanche a livello regionale, ma nazionale e probabilmente anche sovranazionale. Non solo il Sannio si spopola come le altre aree interne, ma invecchia, vede i giovani trasferirsi altrove, dove l’altrove è perlopiù rappresentato dalle grandi metropoli: Roma e Milano in particolare. La conseguenza è che le aree interne invecchiano, si spopolano e perdono funzione, e dunque servizi…le grandi aree urbane invece non riescono a garantire servizi efficienti con tutti i problemi che ne derivano. E’ così anche in altre aree d’Europa: in Francia, paese che presenta comunque un tasso di crescita demografica, crescono gli abitanti nell’Ile de France (anche se si spopola l’area di Parigi a vantaggio delle periferie), mentre diminuiscono in un’area interna come la Borgogna.

E’ evidente – aggiunge l’imprenditore sannita – che questo meccanismo non si può sostenere e porterà a conseguenze devastanti: servirebbero politiche serie e attente proprio in questo settore, lavorare a rendere appetibili le zone che adesso si svuotano e decongestionare i grandi centri urbani, e dovremmo tutti assieme lavorare in questo senso. Come? Con infrastrutture più veloci ed efficienti che rendono meno lunghi e disagevoli i trasbordi, e dunque accettabile vivere in un posto e spostarsi in un altro e allo stesso tempo favorirebbero insediamenti industriali rendendo meno costoso e impattante il costo dei trasporti alle aziende, agevolando forme di lavoro smart visto il progresso delle tecnologie, investendo in servizi migliori e creando politiche fiscali di favore per aziende e cittadini; rendendo appetibile la ristrutturazione dei borghi storici.

Credo la partita del futuro sia questa: decongestionare le metropoli investendo su aree che vanno invece spopolandosi…i numeri sembrano dircelo con grande chiarezza”, conclude Mataluni.

Annuncio

Correlati

redazione 9 mesi fa

Confindustria Giovani Benevento, i ringraziamenti del presidente uscente Mataluni

redazione 10 mesi fa

Mataluni plaude all’arrivo dell’ICT Campus: ‘Ma servono istituti tecnici all’avanguardia’

redazione 12 mesi fa

Aumento tassi e caro vita, Mataluni: ‘Istituzioni distaccate da realtà. Non si incida sempre su famiglie e imprese’

redazione 1 anno fa

Benevento-Caserta, Maglione a Mataluni: ‘Sollecitiamo riflessione’

Dall'autore

redazione 4 ore fa

A Puglianello si discute del Sant’Alfonso. Il sindaco Rubano: “in Consiglio comunale per continuare la lotta della crisi ospedaliera”

redazione 4 ore fa

Sannio Music Fest, annullato il concerto di Chiara Civello al Teatro Romano

redazione 4 ore fa

Guardia Sanframondi: chiude il rinomato ristorante La Meridiana, fiore all’occhiello della Valle Telesina

redazione 4 ore fa

Benevento, tentavano di far entrare droga e cellulari in carcere con un drone: due arresti

Primo piano

redazione 4 ore fa

Guardia Sanframondi: chiude il rinomato ristorante La Meridiana, fiore all’occhiello della Valle Telesina

redazione 4 ore fa

Benevento, tentavano di far entrare droga e cellulari in carcere con un drone: due arresti

redazione 13 ore fa

Benevento, anche stanotte rubinetti chiusi per il Distretto Ponticelli e zona Asi

redazione 13 ore fa

‘De La Salle’, agli Esami di Stato 100 e lode per cinque studenti del liceo classico quadriennale

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content