fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

CULTURA

Checco Zalone spiega l’amore, l’iva e conquista Benevento: battute anche su Mastella e navette

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

Istrionico, dissacrante, geniale. Come sempre, politicamente scorretto. Checco Zalone chiude ufficialmente l’edizione 2023 del BCT, il Festival del Cinema e della Televisione di Benevento, con il suo spettacolo ‘Amore + iva’, scritto con Sergio Maria Rubino e Antonio Iammarino. Oltre 2500 persone all’Arena Musa hanno riso e applaudito l’artista barese che si è messo in gioco facendo divertire attraverso lezioni inedite sull’amore affrontato nelle sue varie sfaccettature.

Nel suo show cita i Beatles, Chaplin e le leggi di Mendel, scherza su Mastella e sugli esponenti istituzionali ‘non paganti’, ma anche sul piano traffico e l’idea di accompagnare gli spettatori in navetta dal parcheggio del Gaveli alla location scelta.

Luca Medici ne ha per tutti: dai professionisti che non sanno cos’è l’iva, tanto da dover improvvisare una divertente lezione di economia, fino ai percettori del reddito di cittadinanza e ai presenti seduti nelle ultime file.

Non solo monologhi con tanta attualità, ma anche interpretazioni musicali su temi come la povertà, i social (‘Gesù è stato il primo influencer: ha iniziato con 12 followers, poi vedete cosa è successo’), l’immigrazione, l’anzianità. ‘Amore + iva’ è uno spettacolo totalmente inedito in cui musica, racconti, imitazioni e parodie sono accompagnate dall’inconfondibile ironia di Zalone, a tratti esilarante ma a volte con meno smalto rispetto al glorioso passato.

In due ore di spettacolo, Checco si trasforma più volte e racconta il mondo attraverso i suoi personaggi: dal rapper Ragady al maestro Muti, dal Vasco invecchiato e pieno di paturnie ad un Andrea Bocelli molto sensibile con l’olfatto, fino alla coppia Mina-Celentano per un inno all’aterosclerosi.

Non mancano riferimenti all’attualità politica con una trasformazione in Putin, che spiega al mondo le ragioni della guerra e della sua “Operazione speciale” in Ucraina.

La chiusura è infine dedicata ai 20 anni di carriera, ripercorsi insieme con il pubblico beneventano cantando i suoi cavalli di battaglia: ‘Samba senza culu’, ‘La prima repubblica’, ‘I uomini sessuali’ e la richiestissima ‘Angela’ che fa calare il sipario su una manifestazione riuscita.

Annuncio

Correlati

redazione 1 giorno fa

Presentata la winter edition del Sannio Music Fest: si parte giovedì con Rick Margitza & Elio Coppola Trio

redazione 6 giorni fa

Benevento, che colpo per il Bct Music Festival! Il 27 luglio Mahmood in concerto con la sua ‘Tuta Gold’

redazione 1 settimana fa

“Red Glow”, mercoledì 24 aprile on line il primo episodio della webserie ambientata nel Sannio

redazione 2 settimane fa

San Giorgio del Sannio, il 22 marzo i Meganoidi in concerto al Fatboy

Dall'autore

Giammarco Feleppa 2 giorni fa

Il ‘Presepe di Dalisi’ sarà restaurato e avrà una collocazione in città grazie all’associazione dell’imprenditore D’Aloia

Giammarco Feleppa 5 giorni fa

Pattinodromo di via Mustilli, una sola domanda arrivata: via libera all’affidamento per 5 anni

Giammarco Feleppa 6 giorni fa

Come sarà l’area dell’ex scuola Sannio? Spazi verdi per orti sociali e un locale per le associazioni

Giammarco Feleppa 2 settimane fa

Palazzo Mosti ci riprova: c’è il bando per la concessione dei locali della Villa Comunale

Primo piano

redazione 55 minuti fa

San Bartolomeo in Galdo, l’omaggio del Consiglio ad Aleksej Navalny: istituita anche una borsa di studio sulla libertà

redazione 1 ora fa

Raddoppio Telesina, Anas consegna progettazione esecutiva del 1° lotto: avvio dei lavori ad autunno 2024

redazione 2 ore fa

Rocca dei Rettori, programmate aperture straordinarie a Pasquetta e nei week end festivi da aprile a giugno

redazione 3 ore fa

Piogge e temporali in arrivo: domani allerta meteo ‘Gialla’ anche nel Sannio

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content