Home SOCIETA' Associazioni Carmine Fusco (CIA): “Alle elezioni del Consorzio di Bonifica Sannio-Alifano Della Rocca”

Carmine Fusco (CIA): “Alle elezioni del Consorzio di Bonifica Sannio-Alifano Della Rocca”

“Sono alquanto soddisfatto per l’accordo raggiunto con gli amici di Confagricoltura di sostenere alle elezioni del Consorzio di Bonifica Sannio Alifano di domenica prossima il presidente Franco Della Rocca insieme alla squadra ‘Sviluppo e Progresso per il Sannio Alifano’”. Così Carmine Fusco, presidente della CIA di Benevento a pochi giorni dall’apertura dei seggi per il rinnovo del Consiglio dei delegati del Consorzio di Bonifica, dove annuncia l’accordo tra Confagricoltura e Confederazione Italiana Agricoltori che sostengono le liste della compagine ‘Sviluppo e Progresso per il Sannio Alifano’.

“Nell’ambito delle politiche per la difesa e lo sviluppo dell’ambiente e del territorio – continua Fusco – riteniamo che la disponibilità all’impegno messa in campo dall’attuale presidente Della Rocca meriti appoggio e condivisione. Non tutti sanno che i Consorzi di Bonifica sono una delle istituzioni principali per la realizzazione degli scopi di difesa del suolo, di risanamento delle acque, di fruizione e di gestione del patrimonio idrico per gli usi di razionale sviluppo economico e sociale e di tutela degli assetti ambientali ad essi connessi e poi coordina interventi pubblici ed attività privata nei settori della difesa idraulica, dell’irrigazione e della tutela dell’ambiente. Quindi il sistema di opere di regimazione idraulica e specificatamente di scolo, anche all’indomani delle diverse alluvioni che stanno interessando spesse volte il nostro territorio, – commenta Fusco – diventa centrale per la difesa dalle inondazioni non solo dei terreni agricoli ma di tutto il territorio, dei centri urbani e degli stabilimenti industriali”. Carmine Fusco poi rileva la problematica della pulizia dei fiumi: “Il tema della manutenzione e pulizia dei corsi d’acqua è sempre al centro di confronti all’indomani delle intense piogge – continua Carmine Fusco –  e su questa tematica condivido l’idea del Presidente della Provincia di Benevento Nino Lombardi di intervenire con l’istituto della compensazione. In poche parole si coinvolgerebbero aziende private per prelevare il materiale inerte e pulire gli alvei, senza alcun onere per la pubblica amministrazione. Questo intervento oltre a salvaguardare il territorio aiuterebbe anche il tessuto imprenditoriale.

Se questa è la strada individuata, è il momento di percorrerla senza però perdere altro tempo”. Occhi sulla Diga di Campolattaro: “Protagonista del miglioramento del servizio irriguo sarà poi la Diga di Campolattaro, la più grande opera idrica del Sud che rientra tra i 7 interventi strategici nazionali del PNRR. Un’opera determinante per lo sviluppo agricolo della zona”. Da qui le conclusioni di Fusco: “I Consorzi di Bonifica hanno un ruolo importante per il nostro territorio e la bonifica è venuta assumendo imprescindibili compiti di difesa complessiva del suolo e delle sue risorse. Sono convinto che il presidente uscente Della Rocca, nel prossimo quinquennio, potenzierà gli ottimi risultati raggiunti negli ultimi anni, insieme a tutta la sua amministrazione”.

Articolo precedenteA Fragneto Monforte arrivano sei ecoisole: saranno dislocate anche nelle contrade
Articolo successivoEmergenza cinghiali, la Cia Benevento al tavolo della Regione Campania