fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

ECONOMIA

Comprare l’auto online, la forma di acquisto del futuro

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

In un momento in cui l’economia mondiale viene travolta dal terremoto provocato dal Coronavirus, anche un mercato tradizionalmente “fisico” come quello dell’auto si sta spostando online.

L’e-commerce è da tempo lo strumento preferito da molti consumatori per realizzare i propri acquisti ed in Italia rappresenta un mercato con enormi potenzialità ancora da esplorare, con una crescita del 18% ed un fatturato totale di 41,5 miliardi di euro registrato nel 2018, che rimane comunque distante da altri paesi europei. Il volume complessivo degli acquisti online degli italiani è in netta crescita.

Dal canto suo, dopo alcuni anni difficili seguiti alla crisi economica del 2008, il mercato delle automobili negli ultimi anni ha registrato una crescita costante ed il settore nel suo complesso rappresenta il 10% del Pil italiano. In particolare, nel primo quadrimestre del 2019 il mercato delle auto usate ha fatto registrare una crescita del 3,4% per un valore totale stimato annuo di quasi 19 miliardi di euro, di poco superiore ai 17,6 miliardi su cui si attesta il mercato delle auto nuove (su base annua). In totale, per le sole auto usate, stiamo parlando di un volume annuo di vendite di oltre 3 milioni di unità, che si basa anche sulla notevole crescita del segmento delle auto Km zero.

I dati UNRAE (Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri) raccontano che le auto nuove più vendute nel 2019 sono state Fiat Panda, Lancia Ypsilon, Dacia Duster e Fiat 500X, mentre tra le auto usate spicca il risultato di Volskwagen Golf, Ford Fiesta, Smart, ed in generale i numeri migliori vengono fatti segnare dalle automobili diesel.

La migrazione verso l’acquisto online è un processo che era già in atto da tempo e che sta subendo una fortissima accelerata nelle ultime settimane, in virtù del particolare momento che l’Italia e tutto il mondo sta attraversando.

Il primo produttore automobilistico a lanciarsi sul mercato delle auto online è stato Dacia nel 2012, seguito a ruota da Toyota con il suo showroom virtuale che proponeva sconti fino al 22% sul prezzo di listino. Da subito i clienti di Dacia e Toyota hanno dunque potuto effettuare la prenotazione ed acquisto di nuovi modelli di auto in pochi minuti ed in totale sicurezza, segnando così un momento storico per il mercato dell’auto. Gli altri costruttori hanno poi implementato strategie orientate soprattutto alla presentazione dei prodotti ed alla illustrazione delle specifiche tecniche su portali dedicati.

Tesla, per esempio, ha deciso di vendere le proprie vetture elettriche in modalità completamente online. Si può sempre entrare in contatto con un consulente alle vendite oppure chiedere di provare una vettura, ma tutta la compravendita avviene sul web. Questo ha permesso alla Casa Americana di ridurre i costi operativi ed allo stesso tempo di adattarsi in maniera agile ed efficace ai nuovi comportamenti dei consumatori, che sono sempre più esigenti

In questi tempi di crisi e limitazione negli spostamenti, in tutta Italia diversi concessionari si stanno adeguando e offrono la possibilità di comprare l’auto dalla comodità di casa, con preventivo personalizzato e servizi di assistenza come sito web, chat, WhatsApp e videoconsulenza professionale per poter accompagnare i propri clienti nell’acquisto di un nuovo veicolo, ma anche nella vendita della propria auto usata.

La crisi imposta dal Corona Virus negli ultimi mesi arriva a rafforzare un trend già evidente, ovvero quello che porta i consumatori ad informarsi e “toccare con mano” il prodotto nei negozi per poi procedere all’acquisto online, per avere maggiore scelta, più vantaggi sul prezzo, velocizzare il processo di acquisto e scegliere una modalità di consegna personalizzata. A gennaio 2020 si sono registrati 19 milioni di utenti unici che hanno consultato un sito web legato al settore automotive, tra cui concessionari, case automobilistiche, blog specializzati, accessori e ricambi auto, ecc. L’azienda digitale MotorK ha recentemente effettuato un sondaggio che mostra come un cittadino europeo su due sia oggi disposto ad acquistare l’auto online a patto che l’acquisto sia accompagnato da foto e video di qualità e garanzie sul prodotto. Tutto questo testimonia che la migrazione verso il web era già in atto da tempo.

Le ragioni che nel futuro immediato spingeranno sempre più consumatori a comprare online sia automobili usate che nuove sono innanzitutto il grande risparmio, che in alcuni casi arriva ad un 25-40% rispetto al prezzo di listino, l’ampia scelta senza dover perdere tempo visitando tanti concessionari diversi e la possibilità della consegna dell’auto a domicilio.

Comprare l’auto online è dunque la forma di acquisto del futuro. Tra i maggiori siti internet oggi specializzati nella compravendita di auto online troviamo Carvana, che si occupa dell’enorme merca USA, Aramisauto in Francia e Karosso in Germania, mentre in Italia alcuni dei siti che vanno per la maggiore sono Subito.it, Autoscout24 e Automobile.it. Questi ultimi in realtà sono portali che funzionano come “vetrine” per pubblicizzare la vendita di automobili, mentre altre piattaforme come Autoo.it si propongono di offrire un servizio completo ai propri clienti.

Autoo è un’innovativa start-up nata nel 2017 e dedicata alla vendita online di auto usate e km zero controllate e garantite. Autoo si occupa di selezionare e presentare le migliori vetture, di garantire al cliente la qualità di ciò che sta comprando, oltre a semplificare le pratiche di acquisto occupandosi in toto della burocrazia e offrendo servizi personalizzati come opzioni di finanziamento, installazione di antifurto e consegna a domicilio.

Ciò garantisce al consumatore moderno di cogliere al volo ogni occasione per acquistare una vettura online in modo facile e semplice, comodo (divano di casa), in tutta la sicurezza, includendo la garanzia sul veicolo che si va a comprare. In quest’epoca di incertezza, potersi relazionare con un operatore professionale, innovativo ed affidabile è molto apprezzato dai consumatori.

Riusciranno questi nuovi servizi e queste innovative forme di vendita online con consegna a domicilio a contenere la crisi che sta attanagliando il mondo delle auto? Consegnare l’auto a casa è un business destinato a crescere in Italia? Ai posteri l’ardua sentenza.

Annuncio

Correlati

redazione 4 giorni fa

Realizzazione siti web Roma: come creare la tua presenza online nella capitale

redazione 2 settimane fa

Core web vitals: cosa sono e come ottimizzarli per un sito web

redazione 2 mesi fa

Vendere casa a un buon prezzo e in tempi brevi: 3 strategie da mettere in atto

Giammarco Feleppa 2 mesi fa

A Benevento arriva il ‘targa system 4.0 mobile’: è l’occhio elettronico contro le auto senza assicurazione e revisione

Dall'autore

redazione 38 minuti fa

Sant’Agata de’ Goti, Pd e Dei Goti: “Dehors, Attivare un tavolo per la definizione di una proposta regolamentare per l’occupazione di suolo pubblico”

redazione 51 minuti fa

Conservatorio, dal 21 al 23 giugno la Festa Europea della Musica a piazza Roma: Mariella Nava ospite speciale

redazione 12 ore fa

Amorosi, c’è la nuova giunta Cacchillo: Roscia vice sindaco e assessore. Nell’esecutivo anche Parente

redazione 12 ore fa

Riverberi: domani a Castelpoto il concerto di Eugenio Finardi

Primo piano

redazione 51 minuti fa

Conservatorio, dal 21 al 23 giugno la Festa Europea della Musica a piazza Roma: Mariella Nava ospite speciale

Christian Frattasi 1 ora fa

Una pizza ‘Made in Sannio’ surgelata e di qualità: la storia di Bottega Russo, azienda che ora punta ai mercati internazionali

Giammarco Feleppa 11 ore fa

Benevento ricorda Esther, vittima della schiavitù della strada: 8 anni fa fu uccisa con 5 colpi di pistola e gettata sui binari

redazione 13 ore fa

Udc: Cesa nomina Antonio Verga commissario provinciale

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content