fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

SANNIO

Ponte, il parroco don Alfonso Calvano celebra i suoi 50 anni di sacerdozio

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

Il parroco di Ponte don Alfonso Calvano festeggia i suoi 50 anni di Sacerdozio con una messa di ringraziamento che celebrerà sabato mattina alle ore 9.

Don Alfonso ha conseguito la licenza in Sacra Teologia il 20/10/1971 presso la Pontificia Facoltà Teologica di Capodimonte –Napoli, poi la Laurea in Pedagogia nel 1976 presso l’Istituto Pareggiato Universitario di Cassino e poi ha ottenuto, sempre nel 1976 l’Abilitazione all’insegnamento di Materie Letterarie negli Istituti d’Istruzione Secondaria di II grado.

Dal 1 al 14 dicembre 1977 ha frequentato a Solopaca un Corso d’Aggiornamento indetto dal Ministero della Pubblica Istruzione sulla “ Didattica Generale”.

Nel 1981 ha frequentato invece il Corso d’Aggiornamento “ Inserimento dei portatori di Handicapp nella Scuola Media Superiore”, presso l’Istituto Professionale di Stato per il Commercio “ C.I. Giulio”- Torino. Nel 2001 ha conseguito il Diploma “ Master in Pastorale Sanitaria” presso l’Istituto Internazionale di Teologia Pastorale Sanitaria “ Camillianum”- Roma e Istituto di Bioetica Università Cattolica del S. Cuore –Roma.

Tante le attività da sacerdote di don Alfonso: dal 1969 al 1972 Vice Rettore del Seminario Vescovile di Cerreto Sannita; dal 1972 al 1976 Parroco della comunità di S. Lorenzo Martire in S. Lorenzello; dal 1976 al 1978 Vice Parroco nella comunità di S. Maria Assunta- S. Salvatore Telesino; Dal 1969 al 1978 insegnamento di Religione presso la Scuola Media del Collegio L.Sodo di Cerreto, Scuola Media Statale di Cerreto e Scuola Media Statale di S.Salvatore Telesino.

Dal 1978 al 1979 insegnamento di Materie Letterarie presso l’istituto Professionale Statale Alberghiero –Torino. Dal 1979 al 1983 Insegnamento di Materie Letterarie presso l’Istituto Professionale di Stato per Sordomuti “ A. Magarotto” –Torino Sezione staccata del Magarotto di Roma. Dal 1983 al 1986 insegnamento sempre di Materie Letterarie presso l’I.T.I.S “ Levi” –Torino; dal 1986 al 1995 insegnamento di Materie Letterarie presso l’ITIS “G. Caso”- Piedimonte Matese -CE; dal 1995 al 1996 insegnamento di Materie Letterarie presso Istituto Tecnico per il Turismo – Faicchio-BN.

Diversi poi gli incarichi ricevuti: Dal 1986 al 1996 Parroco della Parrocchia S. Alfonso Maria dei Liguori – Torello di Melizzano – BN; dal 1996 ad oggi Parroco della Parrocchia S. Generosa V.M. in Ponte e dal 2016 anche parroco della parrocchia S. Anastasia in Ponte. Dal 1992 al 2017, nominato dal Vescovo, Direttore della Caritas Diocesana di Cerreto Sannita-Telese- S.Agata de Goti e Direttore dell’Ufficio Diocesano della Migrantes. Dal 1994 al 2013 ha ricoperto l’incarico di Direttore dell’Ufficio Diocesano per la Pastorale Sanitaria. Poi dal 2000 al 2017, nominato dalla Conferenza Episcopale Campana, è stato Direttore Regionale della Migrantes per la Campania; e dal 2017 nominato direttore dell’Ufficio diocesano Migrantes. Poi ha partecipato a diversi convegni diocesani organizzando anche progetti diocesani per l’assistenza domiciliare a malati terminali.

Il 23 novembre 2002 Apre a Ponte il Centro di Ascolto “Aiuto alla Vita” Terapia del Dolore- Cura Palliative. Nel 2003 ha realizzato due Corsi di Formazione per Infermieri e Volontari per Assistenza Domiciliare A Malati Terminali, accreditati E.C.M. dal Ministero della Salute. A tali corsi con 15 lezioni magistrali e 20 ore di tirocinio pratico presso l’Ospedale “G. Rummo” di Benevento, hanno

partecipato 180 infermieri e 40 volontari. Nel maggio 2003 ha iniziato l’attività di Assistenza Domiciliare a Malati terminali del territorio della Diocesi, con personale specializzato e impiego delle ragazze del Servizio Civile Volontario. Sia l’insegnamento e in modo particolare l’operare con la Caritas Diocesana e gli altri Uffici, hanno permesso di acquisire una notevole esperienza nel sociale.

Don Alfonso fa suoi i pensieri di don Novello Pederzini che diceva: “Il sacerdote, vive ed opera nel mondo ma non appartiene al mondo. E’ figlio di uomini, ma ha l’autorità di renderli figli di Dio. E’ povero, ma ha il potere di comunicare ai fratelli ricchezze infinite. E’ debole, ma rende forti i deboli col pane della vita. E’ servitore, ma davanti a lui si inginocchiano gli Angeli. E’ mortale, ma ha il compito di trasmettere l’ immortalità. Cammina sulla terra, ma i suoi occhi sono rivolti al cielo. Collabora al benessere degli uomini, ma non li distoglie dalla meta finale che è il Paradiso.

Può fare cose che neppure Maria e gli Angeli possono compiere: celebra la Santa Messa e perdona i peccati. Quando celebra ci sovrasta di qualche gradino, ma la sua azione tocca il cielo. Quando assolve rivela la potenza di Dio, che perdona i peccati e ridona la vita. Quando insegna propone la Parola di Gesù: “Io sono la Via, la Verità e la Vita”. Quando prega per noi il Signore lo ascolta, perché lo ha costituito “Pontefice”, cioè ponte di collegamento fra Dio e i fratelli. Quando lo accogliamo diventa l’amico più sincero e fedele. E’ l’uomo più amato e più incompreso; il più cercato e il più rifiutato. E’ la persona più criticata, perché deve confermare con il suo esempio l’autenticità del messaggio. E’ il fratello universale, il cui mandato è solo quello di servire, senza nulla pretendere. Se è santo, lo ignoriamo; se è mediocre, lo disprezziamo. Se è generoso, lo

sfruttiamo; se è “interessato”, lo critichiamo. Se siamo nel bisogno, lo assilliamo; se vengono meno le necessità, lo dimentichiamo. E solo quando ci sarà sottratto – conclude – comprenderemo quanto ci fosse indispensabile e caro.”

Intanto don Alfonso oltre ad invitare il popolo Dio per sabato mattina per la celebrazione della Santa Messa di ringraziamento, invita tutti anche per sabato 7 settembre per una santa messa solenne presieduta da sua eccellenza monsignor Domenico Battaglia, Vescovo di Cerreto-Sant’Agata de Goti – Telese Terme e a seguire un momento conviviale.

Annuncio

Correlati

redazione 13 ore fa

Don Nicola Gagliarde festeggia 25 anni di sacerdozio: gli auguri di Cacciano e del Pd di Reino

redazione 1 giorno fa

Ponte, in arrivo fondi per la rifunzionalizzazione dell’ex casa protetta per anziani

redazione 6 giorni fa

Ponte, incidente sul cantiere dell’Alta Velocità: le precisazioni del Consorzio Telese

redazione 1 settimana fa

Ponte, gru dei lavori Alta Velocità si ribalta: strada chiusa. Olio e carburante sull’arteria

Dall'autore

redazione 4 ore fa

Disagi idrici in città, l’opposizione: ‘Non è priorità per l’amministrazione. Perché non se ne discute nel prossimo Consiglio?’

redazione 5 ore fa

Decreto ‘Salva Casa’, il senatore Matera relaziona in aula: ‘Misura a tutela della proprietà’

redazione 7 ore fa

Attività chiusa al campo da rugby, il presidente Palumbo: ‘Comportamenti inaccettabili, si accertino responsabilità’

redazione 7 ore fa

Airola, ancora problemi all’IPM. Il Sappe chiede trasferimento di minori detenuti e avvio dei lavori di ristrutturazione

Primo piano

redazione 4 ore fa

Disagi idrici in città, l’opposizione: ‘Non è priorità per l’amministrazione. Perché non se ne discute nel prossimo Consiglio?’

Christian Frattasi 7 ore fa

San Bartolomeo in Galdo, l’istituto scolastico ‘Medi’ si trasferirà in via Costa

redazione 7 ore fa

Attività chiusa al campo da rugby, il presidente Palumbo: ‘Comportamenti inaccettabili, si accertino responsabilità’

redazione 7 ore fa

Airola, ancora problemi all’IPM. Il Sappe chiede trasferimento di minori detenuti e avvio dei lavori di ristrutturazione

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content