fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

POLITICA

Fondi Udeur, assolti Mastella ed Errico: i commenti

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

L’ex ministro della Giustizia, attuale sindaco di Benevento, Clemente Mastella, è stato assolto dall’accusa di malversazione (per la vicenda di contributi per l’editoria al giornale di partito) mentre si è prescritta quella di truffa ed appropriazione indebita. Si conclude così l’ultimo processo a carico dell’ex leader dell’Udeur, partito che di fatto si era dissolto in seguito all’indagine giudiziaria tra il 2004 e il 2005.

Un anno fa era stato scagionato dall’accusa di essere il capo di un partito ‘a delinquere’. Mastella ha commentato la decisione della quarta sezione del Tribunale di Napoli come la fine di un incubo.

Assolto anche Fernando Errico, all’epoca segretario provinciale dell’Udeur e ora sindaco di S. Nicola Manfredi. “Si chiude una vicenda che è stata certamente delicata sotto il profilo umano, tuttavia la fiducia nell’operato della magistratura e la consapevolezza di non aver mai travalicato i confini tracciati dalle Leggi dello Stato mi hanno consentito di affrontare sempre con serenità una vicenda lunga che ora si chiude in maniera definitiva con un’ulteriore sentenza d’assoluzione con formula piena”, è il commento di Fernando Errico.

“Non basta una assoluzione per cancellare anni e anni di sofferenze che Clemente Mastella. La sua famiglia, i suoi amici e i suoi compagni di partito hanno patito. Sarà interessante riscrivere la storia di quegli anni, comprendere come fu possibile criminalizzare un uomo politico e il suo partito. Nel frattempo, a nome della delegazione italiana di Forza Italia al Parlamento Europeo di cui Clemente ha fatto parte,  non posso che felicitarmi con lui per questo atto ritrovato giustizia”. Lo dichiara in una nota Fulvio Martusciello, europarlamentare di Forza Italia.

“Mi complimento con il Sindaco Clemente Mastella per la sentenza che gli ha riconosciuto giustizia ed onorabilità. Ho sempre creduto che sia stato orchestrato un qualcosa di eversivo ai danni della famiglia Mastella, dell’UDEUR e della stessa Democrazia. Oggi, quest’ultima sentenza, pone un altro tassello volto a ripristinare un’immagine specchiata. Tuttavia viene da chiedersi come si possa giungere solo dopo tanti anni ad una sentenza. I tempi della giustizia non sono da paese civile. Chi restituirà, oltre dieci anni di preoccupazioni, d’onore e di vita? La pronuncia odierna ci richiama alla necessità di una profonda riforma della giustizia, che sicuramente non va nella direzione sbandierata, dal forcaiolo, Ministro Bonafede. Bisogna garantire tempi certi ed imparzialità, mantendo come stella polare il principio d’innocenza”. Così Leonardo Ciccopiedi, responsabile organizzativo di Forza Italia in provincia di Benevento.

Il coordinamento cittadino di Forza Italia di Telese Terme si unisce alla soddisfazione del Sindaco di Benevento, Clemente Mastella, “per la lieta conclusione del percorso giudiziario che lo ha visto impegnato per ben tredici anni.

Tempi così lunghi non fanno altro che evidenziare l’urgente necessità di una riforma della giustizia che dovrebbe porre ferree basi nella parola garantismo, anche se tale termine è giunto ormai a uno stadio avanzato di sgretolamento.

Più di due lustri che hanno costituito, per l’On. Mastella, un incubo, non solo dal punto di vista formale ma anche da quello personale poiché ha visto minare le fondamenta di quanto aveva costruito nel corso di una carriera politica lunga e fruttuosa, impegnandosi con determinazione e sacrificio.

Siamo felici che l’ultimo capitolo di questa vicenda descriva un lieto fine, del quale, per altro, mai avevamo dubitato, ben consci delle qualità dell’Onorevole Mastella e della Senatrice Lonardo; che tutti i nodi siano venuti al pettine. Resta l’amarezza per il processo mediatico diffamatorio che in questi anni ha circondato l’operato della famiglia Mastella. A loro va la nostra vicinanza e gli rivolgiamo la nostra assoluta volontà di ripartire, riprendere e riproporre quel progetto avviato anni fa che poneva il Sannio e i valori liberali al centro del contesto politico, quando ancora la politica era pensiero e competenza”.

Annuncio

Correlati

redazione 13 ore fa

Minacce gravi, assolto 26enne fortorino

redazione 5 giorni fa

Falsa dichiarazione, assolto in appello 56enne di Airola

redazione 4 mesi fa

Truffa assicurativa, 40enne di Apollosa assolto perché il fatto non sussiste

redazione 5 mesi fa

Accusato di abusi sessuali e maltrattamenti alla figlia: assolto 68enne

Dall'autore

redazione 9 ore fa

A Puglianello si discute del Sant’Alfonso. Il sindaco Rubano: “in Consiglio comunale per continuare la lotta della crisi ospedaliera”

redazione 9 ore fa

Sannio Music Fest, annullato il concerto di Chiara Civello al Teatro Romano

redazione 9 ore fa

Guardia Sanframondi: chiude il rinomato ristorante La Meridiana, fiore all’occhiello della Valle Telesina

redazione 9 ore fa

Benevento, tentavano di far entrare droga e cellulari in carcere con un drone: due arresti

Primo piano

redazione 9 ore fa

Guardia Sanframondi: chiude il rinomato ristorante La Meridiana, fiore all’occhiello della Valle Telesina

redazione 9 ore fa

Benevento, tentavano di far entrare droga e cellulari in carcere con un drone: due arresti

redazione 18 ore fa

Benevento, anche stanotte rubinetti chiusi per il Distretto Ponticelli e zona Asi

redazione 18 ore fa

‘De La Salle’, agli Esami di Stato 100 e lode per cinque studenti del liceo classico quadriennale

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content