Home SPORT Pallavolo Volley, play off Serie B2: l’Olimpia strapazza Nola allunga la serie a...

Volley, play off Serie B2: l’Olimpia strapazza Nola allunga la serie a gara 3

L’Olimpia Volley San Salvatore Telesino con una partita perfetta sul piano sia caratteriale che tattico strapazza Nola Città dei Gigli e conquista gara2 della semifinalissima play off per la Serie B2. Mai così pieno e mai così caldo, il palazzetto di via Cortopasso – dimostratosi l’arma in più delle sannite – con il pubblico che per tutta la durata della gara ha incitato le ragazze di coach Salomone fino alla vittoria. Numerosi anche i supporters nolani che hanno incoraggiato le ragazze ma, a fine partita, lanciato anche qualche criticato all’indirizzo dello staff tecnico. Proprio per questo, lo staff tecnico dirigenziale e le atlete si sono poi chiusi nello spogliatoio per un faccia a faccia dopo la sonora sconfitta.

Le telesine, sono scese in campo concentratissime e già nel primo set – giocato sul sostanziale equilibrio – hanno saputo rispondere punto a punto alle fortissime avversarie fino al 25 – 19 finale. Nel secondo set, era lecito attendersi una reazione da parte delle nolane. Reazione che però è tardata ad arrivare – complice anche la grande attenzione nei dettagli delle padroni di casa. Così, Matarezzo e compagne sono riuscite ad imporsi anche nel secondo set (25 a 19). Il terzo set, per le telesine, si è rivelato una vera e propria formalità (25 a 9) con le giocatrici ospiti che letteralmente mollato sul piano mentale tanto da non riuscire più ad opporre resistenza. Determinante sia a muro che in fase realizzativa Daniela Foniciello.

Ora, l’Olimpia è attesa a Nola – sabato 9 giugno alle ore 20.30 al Palamerliano – per giocare gara3 e tentare così l’impresa e aggiudicarsi il pass per la Serie B2.

“È stata una prova di carattere – ha chiosato a fine gara l’opposto Daniela Foniciello – e una prestazione maiuscola di tutta la squadra. Abbiamo messo in campo il cuore e abbiamo dato tutto ciò che potevamo. Non abbiamo mai mollato in nessuna azione e dove non arrivavano le gambe abbiamo sopperito con la testa. Loro sono una grande squadra e nel loro palazzetto non hanno mai ceduto un colpo. Dopo stasera(ieri, ndr) ci dobbiamo credere un po’ di più! Un grazie al nostro pubblico che ci supportato in ogni modo: il settimo uomo in campo! Per ora ci godiamo la vittoria”.

“C’è poco da dire sull’andamento della gara – ha commentato a caldo coach Paolo Salomone – posso solo fare i complimenti alle ragazze per la determinazione, la concentrazione dimostrate. Ragazze brave a correggere gli errori sui quali avevamo lavorato in settimana. Il nostro intento era quello di arrivare il più avanti possibile nella serie e dimostrare a tutti cosa eravamo capaci di fare. Abbiamo solo fatto un passo avanti rispetto a gara uno, ora bisogna compiere l’ultimo passo e realizzare il sogno, sabato a Nola. Ringrazio il pubblico che, numeroso, è giunto al Palazzetto per sostenerci e trasmetterci tutta la carica possibile, ci serviva. Ora, torniamo al lavoro con la stessa voglia di prima per dare il massimo fino alla fine”.

Soddisfatto invece il presidente Antonio Campanile: “ieri sera è stata una grande emozione. In campo un gruppo stupendo con dietro una società solida che ho l’onore e l’onere di rappresentare sempre e, più in là, un pubblico eccezionale che ha spinto, dal riscaldamento alla fine, le nostre ragazze. Siamo giunti ai titoli di coda, è stato un anno intenso, ricco di soddisfazioni e manca veramente poco ad apporre ciliegina sulla torta. Sappiamo che a Nola non sarà facile perché in casa sono difficili da battere. Allo stesso tempo, siamo consapevoli della nostra forza e con l’entusiasmo di tutti, dalla società fino ad arrivare ai nostri tifosi, possiamo veramente riuscire nell’impresa. Invito tutti gli amici a Nola. Partirà un pullman dal Piper alle 18.00 e sono convinto che ci sarà una grande partecipazione”.

Top Score: Foniciello 17; Matarazzo 16; Troncone 11; Lamparelli 5; Viscardi 4; Pellegrino 4.

Parziali: Olimpia SST 3 – Nola 1; (25-19; 25-19; 25-9).

Articolo precedenteAltrabenevento attacca il Comune su ‘progetti edificatori esumati’
Articolo successivoIl “Galilei Vetrone” chiude l’anno scolastico con un musical al Teatro De Simone