Home PRIMO PIANO Cusano Mutri, una targa tra le aiuole per ricordare il giovane chef...

Cusano Mutri, una targa tra le aiuole per ricordare il giovane chef Domenico Cassella

Una targa commemorativa per ricordare ad un anno dalla sua scomparsa Domenico Cassella, lo sfortunato chef 32enne di Cusano Metri e gestore del ristorante “Il Guardiano del Matese”, deceduto prematuramente a causa di un malore il 2 marzo 2017.

In occasione del primo anniversario, l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giuseppe Maria Maturo ha concesso alla madre del giovane ristoratore di apporre una targa in un’area verde che il ragazzo aveva in gestione: si tratta di aiuole poste lungo la strada provinciale n. 76 “Mutria”, all’altezza dell’incrocio con le arterie comunali per la frazione Civitella Licinio e la contrada Santa Maria.

Domenico era diventato noto in zona e nell’intera regione per essere alla guida di uno dei più importanti ristoranti della Valle del Titerno, “Il Guardiano del Matese”, nato nel 2003 e gestito dal 2008 dal talentuoso cuoco.

Un luogo speciale, quello creato dal sannita, che ha saputo riscoprire – con il suo lavoro, la sua esperienza e le sue ottime doti tra i fornelli – le eccellenze della propria terra d’origine, attraverso la ricerca degli antichi sapori dei piatti contadini e delle vecchie tradizioni di montagna.

In quella rotonda ora – adottata dallo chef sannita e arredata con cartellonistica pubblicitaria ed altri manufatti – Domenico tornerà ad essere ancora una volta il “guardiano” e il suo nome sarà ricordato per sempre.

Articolo precedenteDal Papa a ‘Porti di Terra’: Pietrelcina accoglie il ‘Festival del Welcome’ di Caritas
Articolo successivoPotere al Popolo presidia gli uffici di Gesesa: “Basta alle assunzioni clientelari”

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here