fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

ECONOMIA

Campania tra le regine dei Giochi: 1,6 miliardi di euro la spesa complessiva nel 2015

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

Gennaio 2016, mese di bilanci per la frastornata economia italiana influenzata dalle turbolenze dei mercati asiatici e dalla crisi delle banche toscane, che ha messo in ginocchio decine di migliaia di risparmiatori.

I primi riscontri sui bilanci economici del 2015 mostrano una fase di assestamento di diversi settori chiave, in particolare del segmento dei Giochi, al centro di un accesso dibattito parlamentare durante la fase di discussione e approvazione della Legge di Stabilità 2016.

Il bilancio riguarda da vicino ‘Campania’, che con una spesa effettiva (giocate al netto delle vincite) di 1,6 miliardi di euro, si è piazzata al terzo posto assoluto della classifica per regioni pubblicata su Giochidislots.com. La nostra Regione costituisce, insieme a Lombardia e il Lazio, quasi il 40% della spesa complessiva nei giochi nel 2015. I dati sulla spesa netta sono in leggero calo rispetto al 2014, ma tale decrescita si contrappone ad una crescita globale nella raccolta (6,8 miliardi di euro solo in Campania).

La discrepanza tra questi due valori è dovuta alla crescita complessiva del payout e di conseguenza delle vincite restituite ai giocatori, che hanno ridotto la spesa finale complessiva. La nuova Legge di Stabilità 2016 prevede inoltre l’innalzamento del payout per alcune tipologie di gioco, inasprimento che influenzerà ulteriormente tale discrepanza e probabilmente inciderà sulla filiera.

La Campania è anche una delle regine della filiera del gambling made in Italy, come testimoniano le centinaia di aziende attive nel territorio, che controllano e gestiscono quasi 15.000 slot machine nella sola città di Napoli. Tale attività ha un ruolo chiave dal punto di vista occupazionale, in quanto garantisce una posizione stabile lavorativa per migliaia di addetti ai lavori e una risorsa per una regione in cui il fenomeno della disoccupazione continua a farla da padrone.

Al volto positivo del gioco legale si contrappongono però anche i lati oscuri del gambling In primis, annoveriamo i numerosi tentativi di penetrazione della camorra nella fase gestionale dei centri scommesse legalizzati (e non), e nella gestione della filiera campana, come testimoniano diverse operazioni messe a segna dalle forze dell’ordine nell’estate 2015.

I clan sono soliti muoversi verso i settori dell’economia più remunerativi, pertanto l’ascesa del gambling ne ha attratto le loro attenzioni. In secondo luogo, non dobbiamo sottovalutare la leadership nazionale nel gioco d’azzardo minorile con il 57,8% degli studenti giocatori, contro la media nazionale del 47,1% dei giovani delle scuole medie superiori.

Tale dato trova delle spiegazioni plausibile nel maggior accesso alla Rete da parte dei giovanissimi e alla collaborazione diretta di genitori con il vizio del gioco.

L’analisi complessiva di tutti questi aspetti mette a confronto da un lato l’importanza economica del mercato dei Giochi, dall’altro gli affari clandestini della camorra e l’incidenza del gioco sulle fasce deboli. Come già menzionato più volte dagli esperti del settore, sarà compito del Governo centrale e delle Regioni prendere dei provvedimenti legislativi per tutelare la filiera dalle infiltrazioni mafiose e rendere il Gioco sempre più Responsabile.

Annuncio
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Correlati

redazione 6 mesi fa

Benevento: giochi e scommesse, dalla Prefettura interdittive antimafia per tre persone

redazione 6 mesi fa

Apollosa, inaugurata area attrezzata per la pratica sportiva all’aperto

Christian Frattasi 9 mesi fa

A Benevento un nuovo parco giochi inclusivo in piazza Croce. Previsto ampliamento in via Nassirya

redazione 10 mesi fa

Sant’Angelo a Cupolo: Immaginaria, il 10 settembre primo appuntamento con “Animazione e Percorsi creativi per bambini”

Dall'autore

redazione 1 ora fa

Benevento, furto aggravato di uno smartwatch in un negozio al Rione Ferrovia: deferiti due uomini

redazione 3 ore fa

Airola, domani la targa in memoria di Matteotti. Ruggiero (PD): ‘Gesto importante’

redazione 3 ore fa

Il sindaco Mastella: “Scuola dell’infanzia San Vito, complimenti per il pregevole risultato in tema di tutela ambientale”

redazione 3 ore fa

San Barbato, la proposta del sindaco di Castelvenere: ‘Unire tra loro le comunità che venerano il Santo’

Primo piano

redazione 1 ora fa

Benevento, furto aggravato di uno smartwatch in un negozio al Rione Ferrovia: deferiti due uomini

redazione 3 ore fa

Il sindaco Mastella: “Scuola dell’infanzia San Vito, complimenti per il pregevole risultato in tema di tutela ambientale”

Christian Frattasi 4 ore fa

In città è già ‘febbre’ Bct: file kilometriche nel centro storico per il day one dedicato al ritiro dei ticket

redazione 8 ore fa

Conservatorio, dal 21 al 23 giugno la Festa Europea della Musica a piazza Roma: Mariella Nava ospite speciale

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content