fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

POLITICA

Provincia di Benevento, argomento chiuso: presentato l’emendamento del Governo

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

Del futuro c’è, ormai, certezza.
E’ stata, diciamoci la verità, la materia stessa di cui era composta la cosiddetta manovra anticrisi del Governo, quella fatta e rifatta ad agosto, a rendere così intricata la matassa che il destino della Provincia di Benevento (e delle altre coinvolte dal testo dell’art. 15 del decreto 138) – destino supportato in loco dai fans della retorica più spinta -, era davvero scritto in avvio. Impossibile farla fuori nel modo previsto dal balbettante dettato normativo.

E’ finita, in sostanza la breve stagione dell’orgoglio sannita, resuscitato nella seconda metà di agosto (e si apre quella del ragionamento politico sulle modalità costituzionali da seguire e quella della riflessione, sempre politica, per giungere ad una definizione concreta del ruolo degli enti locali del nostro territorio). E’ finita perché si sono materializzati tre emendamenti in Commissione Bilancio del Senato (altri sono venuti dopo le ore 17), a cura proprio del relatore di maggioranza della legge, Antonio Azzolini, e almeno due di essi dirimono le annose vicende sulle quali si è dibattuto.

Salta, dunque, la proposta di abolizione delle province con una popolazione superiore ai 300 mila abitanti : verrà chiesto lo stralcio per pensare con calma ad un Disegno di legge costituzionale. Ma rimane in vigore, dalla prossima tornata elettorale (2013, nel Sannio), il dimezzamento dei consiglieri e degli assessori provinciali previsto dall’articolo 15.

Con un altro emendamento si riscrive l’articolo 16, perché i comuni con una popolazione inferiore ai 1.000 abitanti  avranno l’obbligo di esercitare in forma associata tutte le funzioni amministrative e tutti i servizi pubblici tramite “un’Unione di comuni” (la popolazione dovrà essere superiore alle 5000 anime; 3000 invece se i componenti dell’Unione appartengono o siano appartenuti a comunità montane). Sono affidate all’Unione, per conto dei comuni che ne sono membri, la programmazione economico-finanziaria e la gestione contabile.
Infine, anche se sembra non avere nulla a che fare con le vicende di casa nostra, nell’immediato, c’è un emendamento che viene a modificare la norma sull’incompatibilità fra le cariche pubbliche nazionali e altre cariche pubbliche (locali ed europee). In sostanza, le cariche di deputato e senatore, ma anche altre cariche di governo, sono incompatibili con qualsiasi altra carica pubblica elettiva relativa agli organi di governo di enti territoriali con oltre 5 mila abitanti. Se ne parla dal prossimo mandato, e questo significa che alcune ambizioni alte (e ce ne sono anche nel Sannio) dovranno essere accompagnate da necessarie dimissioni…

 

 

Annuncio
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Correlati

redazione 3 mesi fa

‘Sale della Terra’ e la rete ‘Piccoli Comuni’ all’evento annuale ‘Welcoming Interactive’

redazione 10 mesi fa

Al Senato il sannita Matera racconta i primi sei mesi del Comitato per la Legislazione

redazione 1 anno fa

UE, Matera (FdI) interviene al Senato: ‘Italia in Europa con fierezza grazie a Giorgia Meloni’

redazione 1 anno fa

Associazione Nazionale Piccoli Comuni Italiani, inaugurata la nuova sede regionale

Dall'autore

redazione 3 ore fa

Disagi idrici in città, l’opposizione: ‘Non è priorità per l’amministrazione. Perché non se ne discute nel prossimo Consiglio?’

redazione 4 ore fa

Decreto ‘Salva Casa’, il senatore Matera relaziona in aula: ‘Misura a tutela della proprietà’

Christian Frattasi 5 ore fa

San Bartolomeo in Galdo, l’istituto scolastico ‘Medi’ si trasferirà in via Costa

redazione 6 ore fa

Attività chiusa al campo da rugby, il presidente Palumbo: ‘Comportamenti inaccettabili, si accertino responsabilità’

Primo piano

redazione 3 ore fa

Disagi idrici in città, l’opposizione: ‘Non è priorità per l’amministrazione. Perché non se ne discute nel prossimo Consiglio?’

Christian Frattasi 5 ore fa

San Bartolomeo in Galdo, l’istituto scolastico ‘Medi’ si trasferirà in via Costa

redazione 6 ore fa

Attività chiusa al campo da rugby, il presidente Palumbo: ‘Comportamenti inaccettabili, si accertino responsabilità’

redazione 6 ore fa

Airola, ancora problemi all’IPM. Il Sappe chiede trasferimento di minori detenuti e avvio dei lavori di ristrutturazione

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content