fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

CRONACA

Due denunce e una sospensiva per utilizzo di lavoratori in nero

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

 I Carabinieri della Stazione di Colle Sannita hanno effettuato nella mattinata odierna una serie di controlli nel campo edile, con specifico riferimento a cantieri finalizzati alla posa in opera di attrezzature e macchinari concernenti la produzione delle cosiddette energie rinnovabili.

I controlli sono stati predisposti dal Comando provinciale Carabinieri di Benevento, in un’ottica tesa ad abbracciare tutta la provincia sannita. I militari dell’Arma, nel corso di uno specifico servizio finalizzato ai controlli sulla sicurezza sui luoghi di lavoro, hanno eseguito accurati accertamenti, con l’ausilio e la collaborazione dei Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Benevento, presso due cantieri edili, entrambi finalizzati alla realizzazione di parchi fotovoltaici, ubicati nelle contrade Pincere e Montagna, nell’agro di Circello, e hanno denunciato i due responsabili legali delle ditte operanti, entrambe con sede legale nella provincia di Frosinone, rispettivamente ad Anagni e a san Giovanni Incarico. Si tratta di un sessantenne di origini piemontesi e di un cinquantacinquenne di origini campane, il primo residente nel frusinate, e il secondo nella Capitale.

I due amministratori, ai sensi della normativa in vigore, il Decreto legislativo 81/2008, ovvero il Testo Unico legislativo in materia di igiene e sicurezza sui luoghi di lavoro, venivano denunciati a piede libero poiché veniva riscontrato che nei cantieri in questione non risultavano assicurate le condizioni di sicurezza per la viabilità delle persone operanti, in quanto veniva accertata la presenza di buche non coperte o transennate, e inoltre perchè omettevano di predisporre una idonea recinzione atta ad impedire l’accesso agli estranei e ai non addetti ai lavori. Gli ulteriori accertamenti svolti, permettevano inoltre di evidenziare una situazione molto confusa e comunque irregolare da un punto di vista amministrativo e contabile, al punto che venivano contestati numerosi illeciti amministrativi. Alcuni di questi erano relativi ad irregolarità nelle assunzioni: sono stati infatti controllati complessivamente ventiquattro lavoratori, e ad alcuni di essi non veniva consegnata la prevista dichiarazione sottoscritta dal lavoratore, da consegnarsi obbligatoriamente prima dell’inizio dei lavori, mentre ad altri non veniva consegnato all’atto della retribuzione un prospetto paga – il cosiddetto statino – .

Infine, alcuni lavoratori erano stati impiegati pur non risultando i loro nominativi dalla previste scritture contabili o in altre documentazioni obbligatorie, ed altri ancora non erano forniti del previsto “badge” di riconoscimento, con l’aggravante che il registro del cantiere era tenuto in modo non consono e comunque non risultava aggiornato, mentre per altri lavoratori erano state effettuate infedeli registrazioni in merito alle ore effettivamente prestate.

In conclusione, i Carabinieri, impiegati nei controlli in argomento con oltre dieci militari, hanno elevato sanzioni per oltre 18.000 euro, ed attivato le procedure per il recupero contributivo relativo al “lavoro nero” per circa 10.000 euro. A tal proposito, per la ditta di Anagni, è stato emesso un provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale per aver impiegato al “nero”, all’atto del controllo, oltre il venti per cento del personale complessivamente impegnato.

I controlli dei Carabinieri sui cantieri di lavoro e sugli appalti connessi, facenti parte di un più articolato piano su base provinciale, sia da un punto di vista materiale che amministrativo continueranno comunque anche nei prossimi mesi, ed interesseranno tutto il territorio della Valle del Fortore.

Annuncio
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Correlati

Christian Frattasi 1 settimana fa

A Benevento l’Arma dei Carabinieri celebra i 210 anni. Calandro: ‘Puntiamo su prevenzione. Sannio con dati delittuosità positivi’

redazione 2 settimane fa

Perseguita coniugi per convincere ex amante a tornare con lui: arrestato 47enne

redazione 2 settimane fa

Apollosa, scoperta merce non sicura. Sant’Agata de’ Goti, profumi non a norma: multa e sequestri

redazione 2 settimane fa

Fortore, controlli nel week end: sanzioni e una patente di guida ritirata

Dall'autore

redazione 2 ore fa

Fioretti (PD): ‘Famiglie e corpo scolastico preoccupati per lo stato lavori scuole ‘Torre’ e ‘Sala’

redazione 3 ore fa

L’archeoclub di Apice celebra le Giornate dell’Archeologia

redazione 3 ore fa

San Giovanni di Ceppaloni, l’arcivescovo Accrocca apre il Novenario per San Giovanni Battista

redazione 3 ore fa

Ok ad un finanziamento da 2 milioni 160 Mila euro: sorgerà un asilo nido al Rione Ferrovia

Primo piano

redazione 2 ore fa

Fioretti (PD): ‘Famiglie e corpo scolastico preoccupati per lo stato lavori scuole ‘Torre’ e ‘Sala’

redazione 6 ore fa

Benevento, furto aggravato di uno smartwatch in un negozio al Rione Ferrovia: deferiti due uomini

redazione 8 ore fa

Il sindaco Mastella: “Scuola dell’infanzia San Vito, complimenti per il pregevole risultato in tema di tutela ambientale”

Christian Frattasi 9 ore fa

In città è già ‘febbre’ Bct: file kilometriche nel centro storico per il day one dedicato al ritiro dei ticket

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content