fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

SOCIETA'

Coldiretti dice no a Luminosa.

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

La Coldiretti sannita dice no alla centrale a turbogas Luminosa prevista a Ponte Valentino.
Il primo motivo di preoccupazione è dato dall’impatto che la centrale potrebbe avere sull’aria, sull’acqua e sul suolo, l’impatto atmosferico potrà coinvolgere l’intero comparto agricolo che oggi ha anche altri problemi; in particolar modo le ricadute al suolo di ossidi di azoto ed anidride solforosa che accentuano il loro impatto in particolari condizioni meteorologiche, purtroppo troppo frequenti sulla città di Benevento, possono generare non pochi problemi di piogge acide sui terreni agricoli. Tutto ciò con gravi danni alle produzioni agricole in un’area ad alta vocazione agricola.

Da non sottovalutare l’impatto economico, infatti la centrale non genera almeno al momento nessun impatto economico sul sistema delle produzioni agricole pertanto un impianto di tale portata non trova giustificazione neppure in termini di riduzione dei costi di produzione per le imprese agricole per un territorio come la provincia di Benevento.

Il territorio sannita è un territorio sostanzialmente utilizzato negativamente sui temi ambientali (problematica rifiuti).

“La nostra posizione – afferma il direttore della Coldiretti Benevento Luigi Auriemma – non vuole essere negativa nei confronti dell’energia, ma considera importante e strategico lo sviluppo delle agro energie sull’intero territorio provinciale con una impostazione di microimpianti in grado di contribuire al mix economico dell’azienda agricola ed incentivare così la produzione di biomasse sui terreni marginali. Su questa proposta siamo pronti ad affrontare il tema dell’energia per lo sviluppo territoriale sostenibile. Ci piacerebbe – prosegue Auriemma – che si pensasse alla nostra provincia come zona franca da sostanze pericolose, percolati da discariche e da prodotti generati dalle centrali elettriche e dispersi nell’atmosfera. Un ambiente pulito quindi per garantire produzioni di qualità e le migliori condizioni di vita ai sanniti per uno sviluppo economico realmente sostenibile E’ su questi temi – conclude il direttore della Coldiretti – che vorremmo il confronto con le istituzioni e non solo sulla questione Luminosa”.

Annuncio
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Correlati

redazione 3 giorni fa

Presa la banda di bar tabacchi e abitazioni: Masiello si congratula con il comandante dei Carabinieri

redazione 2 mesi fa

A CampaniAlleva il governatore campano De Luca firma la petizione di Coldiretti contro il cibo falso ‘Made in Italy’

redazione 2 mesi fa

De Luca a CampaniAlleva: chiuderà il convegno di Coldiretti su Zootecnia e Sud

redazione 2 mesi fa

Miasmi, nuova segnalazione: il sindaco dispone controlli e allerta le autorità competenti

Dall'autore

redazione 2 ore fa

Montefalcone di Val Fortore, c’è la giunta: Coduti vice di Sacchetti, in squadra anche Palazzi

redazione 2 ore fa

Telesina, in fiamme camion carico di farina alle porte di Benevento

redazione 3 ore fa

Uccp San Giorgio del Sannio, il sindaco Ricci ha incontrato Volpe: “Non ci sarà alcuna variazione”

redazione 3 ore fa

Airola, la tela del “Salari” ritorna all’antico splendore

Primo piano

redazione 2 ore fa

Telesina, in fiamme camion carico di farina alle porte di Benevento

redazione 4 ore fa

Pronto Soccorso a Sant’Agata, Mastella chiede incontro a De Luca: “Grave lesione del diritto alla salute, serve risposta concreta”

redazione 5 ore fa

Lampugnale (PI Confindustria): ‘La crescita passa per la maggiore produttività di imprese e sistema territoriale’

redazione 6 ore fa

Sannio, week end soleggiato: caldo estremo fino a sabato, più fresco da domenica

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content