fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

PRIMO PIANO

Asl, cittadino scrive a Volpe e attacca su prenotazione dei servizi: ‘Nel 2024 assistenza preistorica. Si intervenga’

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

Riceviamo e pubblichiamo questa lettera aperta inviata al direttore generale dell’Asl, Gennaro Volpe, da un cittadino sannita per denunciare una serie di problemi per quanto concerne la prenotazione ai servizi sanitari dell’azienda.

“Egregio dott. Volpe,
da poco una sua collaboratrice, contattata telefonicamente allo 0824308464, mi ha comunicato di inoltrare un reclamo presso l’Urp della Asl di Benevento. Un reclamo inoltrato alla Urp, farebbe la stessa fine delle centinaia di migliaia di reclami che vengono inoltrati allo stesso modo: nella pila di scartoffie in lista di attesa eterna!

Nella speranza che questa mia denuncia possa cambiare lo status quo organizzativo confusionario attualmente vigente presso i vostri uffici e ridare dignità ai cittadini, le invio questo mio accorato appello.

Dal 2023 è noto a tutti che da marzo 2024 diversi medici di base sarebbero andato in pensione e che migliaia di cittadini avrebbero dovuto cambiare medico di base. A Benevento, a dire il vero, l’organizzazione dell’accesso agli uffici è sempre stata fantasiosa e poco funzionale. Veniamo a noi, per cambiare medico di base o espletare una qualsiasi pratica presso gli unici due uffici preposti a questa operazione, bisogna prendere un numero se non si è prenotati. Si arriva, si prende il numero, si chiede e nessuno sa dove deve andare o cosa deve fare.

Non solo manca il display che indica il numero progressivo, che hanno tutti gli uffici pubblici eccetto la Asl di Benevento, dove nemmeno l’utilizzo del piccione viaggiatore sarebbe in grado di chiarire le cose, considerato che nemmeno i dipendenti sono in grado di fornire informazioni adeguate. Ho incontrato vecchietti privi di prenotazione in attesa da ore col numerino in mano spaesati e costretti a ritornare .

All’ingresso non c’è un cartello con su scritto il modus operandi degli uffici, non esiste un regolamento, non esiste una informazione chiara e trasparente ma solo la totale e completa anarchia. I prenotati vengono prima dei non prenotati ma alla Asl nella stessa giornata accettano entrambe le tipologie di utenti e spesso i non prenotati finiscono in coda perché non riuscendo a effettuare le pratiche per tempo anche i prenotati fanno file infinite (ultima prenotazione online è alle 13.15 quindi un non prenotato che è alla Asl di Benevento dalle 9 è costretto ad aspettare fino alle 13.30 minimo prima di potere entrare) e per i primi l’attesa ha una media di 6/7 ore per riuscire e espletare i propri servizi.

Mi chiedo a questo punto la civiltà e il buonsenso dove siano. Per quale motivo non viene regolamentata ogni cosa? Non ci vuole molto per rendere la vita agevole al cittadino: occorrono solo buonsenso e amore per il prossimo. Chiarezza, trasparenza organizzativa, non occorre mica la luna per far si che la gente venga trattata con umanità.

Con un display che dà significato a quel numerino che bisogna prendere alla porta e con delle regole certe (i prenotati tale giorno e tale ora, i non prenotati tale giorno e tale ora, oppure ogni tot prenotati accede un non prenotato, oppure ancora un ufficio addetto ai prenotati ed uno ai non prenotati) , consentirebbe di vivere la fila con dignità! Un display conta-numeri costa poche centinaia di euro. Nulla è cambiato, a livello sanitario Benevento ha a cuore i propri pazienti solo su carta. Fortemente amareggiato che nel 2024 si debba assistere a una assistenza al cittadino vergognosamente preistorica”.

Raffaele Russo

Annuncio

Correlati

redazione 12 ore fa

Comitato Sos valle Vitulanese sul SAUT 118 di Vitulano: ‘Tanti proclami ma in realtà é già demedicalizzato’

redazione 2 giorni fa

Alto Sannio e Fortore, l’Asl rafforza i servizi: screening, nuovi medici e strumenti diagnostici

redazione 2 giorni fa

Vicenda 118, vertice a Benevento: presto piano operativo delle associazioni su questione demedicalizzazione

redazione 4 giorni fa

Pietrelcina, il 26 maggio torna la fiaccolata per i malati oncologici

Dall'autore

redazione 5 ore fa

Telesi@, il 23 aprile la Terza Giornata dell’Orientamento post-diploma

redazione 5 ore fa

Ferrovia Valle Caudina, Fucci: “Raccolto l’impegno di EAV e ANSFISA ad accelerare la riapertura della linea”

redazione 6 ore fa

Pietrelcina, più ordine e decoro nei luoghi di San Pio: scattano divieti per le attività commerciali

redazione 6 ore fa

Ancora miasmi in zona Ponte Valentino, l’opposizione: ‘Verifiche urgenti e necessarie per accertare fonte’

Primo piano

redazione 6 ore fa

Pietrelcina, più ordine e decoro nei luoghi di San Pio: scattano divieti per le attività commerciali

redazione 6 ore fa

Ancora miasmi in zona Ponte Valentino, l’opposizione: ‘Verifiche urgenti e necessarie per accertare fonte’

redazione 7 ore fa

Questione Aree Interne, i vescovi presentano la lettera ‘La sfida impossibile’

Christian Frattasi 11 ore fa

Suicidi in carcere, anche a Benevento un presidio per sensibilizzare la società e la politica sul tema

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content