fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

Sindacati

Rete emergenziale Asl, la Fp Cgil propone maggiori risorse e ampliamento equipe di soccorso

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

“Nella giornata di ieri, martedì 12 marzo, si è tenuta una riunione sindacale promossa sin dal primo momento dalla Fp Cgil, e più volte sollecitata allo scopo di fare il punto sulla situazione della rete emergenziale a livello provinciale, congiuntamente alla Asl e ad altre sigle.

Un argomento delicato, che entra nella carne del corpo sociale e, allo stesso tempo, del personale dipendente sia dell’ Azienda Sanitaria pubblica, sia della organizzazione del servizio gestito da privati e associazioni, poiché la cronica assenza dei medici non si limita a rimanere un problema relativo alla sola categoria, ma coinvolge, necessariamente tutto quell’ indotto che, partendo dal medico, passa attraverso gli infermieri, gli autisti soccorritori, i pazienti e le diverse strutture organizzate della rete con i relativi mezzi.

Cose e persone – scrivono i sindacalisti Domenico Raffa e Pompeo Taddeo – sulle quali era necessario un momento di confronto e di aggiornamento, per capire quale direzione intraprendere per cercare di tenere in vita un servizio legato alla vita. Come Fp Cgil abbiamo chiesto in primis la possibilità di venire a conoscenza del piano complessivo della rete emergenziale, al fine anche di elaborare una proposta migliorativa, e di ampliarne il capitolato, ovvero di impiegare maggiori risorse mantenendo, ove possibile, la figura del medico sull’ambulanza.

Abbiamo ottenuto rassicurazioni su tali problematiche e, al contempo, abbiamo proposto di ampliare anche le equipe di soccorso aggiungendo la figura dell’ Operatore Socio Sanitario, la cui versatilità acquisisce un valore di grande importanza nelle situazioni di emergenza, specialmente nel nostro contesto provinciale, la cui estensione e orografia, rappresentano un grosso ostacolo.

Restiamo, dunque, in attesa di poter dare un contributo concreto e fattivo al ragionamento sulla riorganizzazione, prendendo atto della disponibilità dell’ Azienda Sanitaria, ma ci guardiamo bene dal gridare vittoria dispensando elogi in maniera preventiva, come avvenuto per qualche altro sindacato”, conclude il sindacato.

Annuncio

Correlati

redazione 2 giorni fa

118, Volpe: ‘Pochi medici e ferie da garantire, servizio in affanno’. Casa di Jonas, novità in arrivo

Christian Frattasi 2 giorni fa

‘Un amico a 4 zampe’, alimentazione e movimento: l’Asl presenta il Catalogo di offerte formative per le scuola sannite

redazione 3 giorni fa

Asl, stabilizzazione OSS: soddisfatta la Cisl

redazione 3 giorni fa

Asl, ecco il nuovo Collegio Sindacale: nomine per Di Dio e Boccalone

Dall'autore

redazione 3 ore fa

Wg flash 24 del 30 maggio 2024

redazione 3 ore fa

A Fragneto L’Abate asilo ed elementari chiusi venerdì 31 maggio per sospensione servizio elettrico

redazione 11 ore fa

Coppia di San Giorgio del Sannio gioca ad ‘Affari tuoi’, ma non rischia: accetta 20mila euro, ma nel suo pacco c’erano i 300mila

redazione 15 ore fa

Grandinata su Castelvenere: danneggiati 100 ettari di vigneti. Sindaco chiede riconoscimento stato di calamità naturale

Primo piano

redazione 3 ore fa

Wg flash 24 del 30 maggio 2024

redazione 11 ore fa

Coppia di San Giorgio del Sannio gioca ad ‘Affari tuoi’, ma non rischia: accetta 20mila euro, ma nel suo pacco c’erano i 300mila

Antonio Corbo 13 ore fa

Benevento, il ritorno del ministro Sangiuliano: “Sul Museo Egizio pronti a nuovi finanziamenti”. I dubbi di Viespoli: “Seguirei altra strada”

redazione 15 ore fa

Grandinata su Castelvenere: danneggiati 100 ettari di vigneti. Sindaco chiede riconoscimento stato di calamità naturale

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content