fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

Generica

Lettera alle autorità locali: ‘Fermiamo l’autonomia differenziata delle Regioni’

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

“Le organizzazioni facenti parte della “Rete Sannita NO all’Autonomia Differenziata” – ACLI, ANPI, ARCI, AUSER, CGIL, Comitato Sannita Acqua Bene Comune, Italia Nostra MAT, Laboratorio per la Felicità Pubblica, Legambiente e Libera contro le mafie – sono fortemente impegnate nel contrastare il progetto governativo dell’autonomia differenziata delle regioni. La maggioranza di destra, indifferente alle forti preoccupazioni e contrarietà espresse anche da organismi e personalità qualificati, sta accelerando il percorso per l’approvazione del disegno di legge governativo da parte del Parlamento.

Il progetto dell’autonomia differenziata è pericoloso in quanto, se realizzato, spaccherebbe l’Italia, spezzettandola in tanti staterelli, in controtendenza rispetto alle esigenze della società contemporanea, e aggraverà i già attuali insopportabili divari e diseguaglianze, mettendo a rischio i diritti di cittadinanza, indebolendo l’intero Paese.

Riteniamo che le azioni politiche – manifestazioni, convegni, iniziative pubbliche, firme per proposta di legge, petizioni – vadano accompagnate da forti prese di posizioni istituzionali. È importante che le Autonomie locali contrastino il progetto delle destre nelle forme ritenute più opportune (documenti, dichiarazioni, odg delle assemblee, …).

Di fronte ad una riforma di tale portata, che può stravolgere i rapporti tra Stato e singole Regioni, con la condanna delle aree del Paese più povere, come quelle del Mezzogiorno, a restare indietro per sempre; con il Sannio che rischierà di vedere accantonata definitivamente la possibilità di emancipazione; con l’istituzionalizzazione e la legittimazione delle attuali disuguaglianze; è un dovere, per chi è a capo dell’amministrazione comunale, esprimersi e chiarire i propri intendimenti alla sua popolazione.

Invitiamo esplicitamente i Sindaci, espressione delle comunità locali, e tutti i rappresentanti delle autonomie locali del Sannio, ad esprimersi pubblicamente sul progetto governativo, nella convinzione che massicce posizioni di contrarietà possano contribuire a mettere in crisi l’iter di approvazione”.

Annuncio

Correlati

redazione 3 mesi fa

Sindaci beneventani contro Istat: ‘Multe ingiuste. Troppa burocrazia’

redazione 3 mesi fa

La Comunità Montana del Fortore convoca la Conferenza dei Sindaci

Marco Staglianò 4 mesi fa

In morte delle aree interne

redazione 7 mesi fa

La Provincia convoca i sindaci sanniti per la riunione sul dimensionamento scolastico

Dall'autore

redazione 9 ore fa

Centri per l’Impiego: Provincia trasferisce a Regione le sedi di Benevento, Sant’Agata de’ Goti e San Bartolomeo

redazione 9 ore fa

Carcere di Benevento, il Sappe diserterà l’incontro con la direzione: “Basta nascondere testa sotto sabbia come gli struzzi”

redazione 10 ore fa

‘Sannio Europa’: si è insediato Del Vecchio

redazione 10 ore fa

Ente Parco Regionale del Matese: il nuovo presidente è Agostino Navarra

Primo piano

redazione 9 ore fa

Carcere di Benevento, il Sappe diserterà l’incontro con la direzione: “Basta nascondere testa sotto sabbia come gli struzzi”

redazione 11 ore fa

Scuole, individuata con la Provincia la soluzione per “Giannone” e “Alberti”. Il “Galilei” potrebbe restare dov’è

redazione 11 ore fa

Benevento, è la settimana di De Giovanni e Rumiz: gli scrittori alla libreria Ubik mercoledì 22 e venerdì 24 maggio

redazione 12 ore fa

Benevento, da oggi lavori sul ponte San Nicola: chiuso al traffico, si riapre il 7 settembre

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content