Home POLITICA Progetti rigenerazione urbana, Matera interroga ministro auspicando scivolamento graduatoria

Progetti rigenerazione urbana, Matera interroga ministro auspicando scivolamento graduatoria

Una nuova interrogazione all’attenzione del Governo. È quella che è stata presentata dal senatore di Fratelli d’Italia, Domenico Matera.
Il parlamentare sannita, dopo l’interrogazione posta all’attenzione del Ministro della Cultura Sangiuliano, ne ha presentata una ulteriore al vaglio del Ministro dell’Interno Matteo Piantedosi.

“Diversi Comuni, inferiori a 15.000 abitanti – ha spiegato Matera – hanno ricevuto finanziamenti per la realizzazione di progetti di rigenerazione urbana, volti alla riduzione di fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale, nonché al miglioramento della qualità del decoro urbano e del tessuto sociale e ambientale. A fronte di un budget complessivo di 300 milioni di euro, sono stati finanziati progetti per un importo di 296.285.347,88 euro”.

Con l’interrogazione – spiega ancora il Senatore – si chiede di sapere “se il Ministro, in considerazione della particolare rilevanza strategica degli investimenti, soprattutto per i Comuni di minori dimensioni, intenda attivarsi, per quanto di competenza, al fine di reperire e destinare anche a questi ultimi ulteriori risorse finanziarie per lo scorrimento della graduatoria approvata con il decreto 19 ottobre 2022, così come già fatto per la medesima misura rivolta ai Comuni con popolazione superiore ai 15.000 abitanti”.

La questione riguarda molto da vicino il territorio sannita e caudino. Tra i progetti ammissibili (che potrebbero cioè rientrare in corsa in caso di scivolamento della graduatoria), figurano anche quelli – predisposti in forma associata con altri Enti – dei Comuni di Airola, Amorosi, Castelvetere, Cervinara, Cusano Mutri, Molinara, Montesarchio, Pietrelcina, San Giorgio del Sannio, Santa Croce del Sannio, Sant’Agata de’ Goti, Torrecuso e Vitulano.

Articolo precedenteBuongiorno benessere con Anné – Come preparare una pizza light
Articolo successivoIl Ministro Bernini nel Sannio. Rubano: ‘Presenza testimonia sensibilità verso nostre eccellenze’