Home SPORT Calcio Strega, esordio amaro: Larrivey approfitta di un errore e il Cosenza passa...

Strega, esordio amaro: Larrivey approfitta di un errore e il Cosenza passa al ‘Vigorito’

Falsa partenza per la Strega nella prima giornata del campionato di Serie B. I giallorossi vengono puniti dal Cosenza che approfitta di un bruttissimo errore di Tello. Il centrocampista regala una palla invitante a Larrivey che non si fa pregare e mette in rete il gol vittoria. Al di là del pasticcio difensivo, la Strega ha giocato una partita sempre in possesso della sfera e del gioco non riuscendo, però, a trovare la rete.

L’occasione più ghiotta arriva dopo lo svantaggio con Farias che cetra il palo da posizione defilata. Troppo poco per una squadra che ha dominato il match dal punto di vista del possesso palla. Il Cosenza fa la partita che si era prefissato: difesa arcigna e poi piazza il colpo vincente all’improvviso. Dopo il gol, gli ospiti hanno un’altra occasione ghiotta – bravo e fortunato Paleari a neutralizzare il raddoppio -, ma sostanzialmente si chiudono in difesa e difendono il vantaggio.

Per Caserta, dopo la sconfitta, c’è da lavorare per trovare la giusta quadratura della squadra.

La cronaca – Al 3′ Benevento pericoloso con Farias che raccoglie sul secondo palo un pallone proveniente da un corner: si coordina e calcia, ma il tiro è fuori bersaglio.

Al 6′ ancora una occasione per la Strega: Florenzi sbaglia l’aggancio nella sua area e la sfera arriva a Letizia che calcia di prima intenzione, ma non trova la porta.

Al 9′ ancora Farias cerca il gol: l’attaccante va di testa sul secondo palo, ma la sfera è deviata da un difensore in angolo.

Al 10′ sugli sviluppi del corner, Glik va più in alto di tutti ma la sua incornata non è precisa e muore sul fondo.

Al 28′ Tello servito in area prova il destro di prima intenzione, ma la conclusione è alta.

Al 33′ colpo da lontano di Viviani: Matosevic si allunga e devia in angolo.

Al 40′ Farias servito in area si riesce a liberare al tiro e fa partire un destro che però non ha la giusta forza a Matosevic si salva.

Al 45′ Di Bello manda tutti al riposo.

Al 2′ è Letizia che ci prova da lontano, su una ribattuta di un corner: il tiro non è preciso.

Al 4′ il Cosenza passa in vantaggio con Larrivey che approfitta di una follia di Tello. Il centrocampista passa a Paleari, ma il suo destro è debole e sulla traiettoria si infila l’attaccante calabrese che dopo un rimpallo con il portiere sannita di testa mette nella porta vuota.

Al 12′ ancora una occasione per il Cosenza: D’Urso entra in area e serve Florenzi che dall’area piccola calcia a botta sicura, ma colpisce Paleari e la palla va in angolo. Sugli sviluppi del corner sempre Florenzi colpisce dal limite: ma il suo diagonale è di poco al lato.

Al 14′ Farias calcia a botta sicura dopo aver controllato sul secondo palo, ma la sua conclusione si stampa sul palo.

Al 44′ il Cosenza prova a colpire in contropiede con Martino, ma il tiro è alto.

Al 45′ Insigne ha la palla buona tra i suoi piedi, ma perte l’attimo giusto per concludere. La sfera arriva ad Improta che conclude, ma la difesa libera l’area.

Al 50′ Di Bello manda tutti negli spogliatoi.

Benevento-Cosenza 0-1

Benevento: Paleari; Letizia (29’st El Kaouakibi), Acampora, Masciangelo, Karic (14’st La Gumina), Tello (19’st Insigne), Farias (19’st Improta), Glik, Viviani (Koutsoupias), Forte, Barba. A disp.: Manfredini, Thiam Pape, Foulon, Talia, Pastina, Vokic, Capellini. All. Fabio Caserta

Cosenza: Matosevic; Rispoli, Rigione, Larrivey (18’st Butic), D’Urso (30’st Zilli), Brignola (31’st Venturi), Panico (19’st Martino), Vaisanen, Vallocchia, Florenzi (24’st Brescianini), Voca. A disp.: Lai, Meroni, Nasti, La Vardena, Kongolo, Arioli, Prestianni. All. Davide Dionigi

Arbitro: Marco Di Bello di Brindisi

Reti: 4’st Larrivey (C);

Note: Ammoniti: Florenzi, Brescianini (C); Viviani, Insigne (B)

Articolo precedenteFaicchio, il 28 agosto ritorna il suggestivo appuntamento con l’Incendio del Castello
Articolo successivoIl presidente della Provincia saluta il personale dell’antincendio boschivo