fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

ENTI

Calcinacci in classe, dalla Rocca ipotesi trasferimento studenti: si pensa al polo di via Calandra

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

Trasferimento all’orizzonte per gli studenti dell’istituto Alberghiero ‘Le Streghe’, attualmente ospitati al ‘Marco Polo’ in via Santa Colomba, struttura finita nell’occhio del ciclone la scorsa settimana a causa dell’improvviso crollo di un pezzo di intonaco durante le lezioni.

A preannunciare la possibilità di uno spostamento temporaneo in altra sede, è il presidente della Provincia Nino Lombardi, intenzionato ad instaurare una linea di dialogo con i vertici dell’Unisannio per avere a disposizione il polo didattico di via Calandra, per anni quartier generale della Facoltà di Giurisprudenza e ‘casa’ di numerose associazioni studentesche.

Come rivelato da Ntr24, l’ateneo locale, infatti, ha da mesi messo in vendita la struttura, del valore complessivo di circa 8 milioni di euro e suddivisa in 3 lotti da cedere o affittare, e potrebbe essere proprio quest’ultima la modalità prescelta dalla Provincia per tutelare la popolazione studentesca e dare il via all’opera di riqualificazione e messa in sicurezza del ‘Marco Polo’.

‘Alcune strutture scolastiche sono molto datate e purtroppo soggette ad infiltrazioni e sbalzi termici che rischiano di comprometterne gli standard di sicurezza, anche se il nostro monitoraggio è costante – spiega il presidente Lombardi, intervenuto a margine della celebrazione dei 170 anni dalla fondazione della Polizia di Stato -. Prestiamo sempre massima attenzione all’edilizia scolastica, abbiamo in calendario ulteriori sopralluoghi e l’intenzione è quella di trasferire gli studenti in altra sede. Un’ipotesi – svela Lombardi – potrebbe essere l’acquisizione di un distaccamento universitario dove spostare i ragazzi in modo tale da poter lavorare sull’edificio fatiscente’.

Archiviato l’argomento scolastico, c’è spazio anche per una battuta in chiave politica. ‘Il mio terzo mandato da sindaco? E’ uno scenario di cui discutere in futuro – commenta il presidente dell’Ente –. Adesso quel che davvero conta è restare focalizzati su questioni primarie interne alla Provincia, relative in primis alla Fondovalle Isclero, Vitulanese, Fortorina, ciclo rifiuti e programma dei ponti’.

Annuncio

Correlati

redazione 2 ore fa

Autonomia differenziata votata alla Camera, rammarico e disapprovazione dal presidente della Provincia di Benevento

redazione 4 giorni fa

Fioretti (PD): ‘Famiglie e corpo scolastico preoccupati per lo stato lavori scuole ‘Torre’ e ‘Sala’

redazione 6 giorni fa

L’IC di Tocco Caudio-Castelpoto-Foglianise vince l’European Innovative Teaching Award

redazione 2 settimane fa

Castelvenere, il 6 giugno l’Ic San Giovanni Bosco chiuso per assenza di energia elettrica

Dall'autore

redazione 33 minuti fa

Projenia, prende il via il progetto (h)eart_h, tra terra e cuore

redazione 52 minuti fa

Paupisi, c’è la giunta: ecco nomi e deleghe

redazione 57 minuti fa

Autonomia Differenziata, Barone (Lega): “I cialtroni che contestano sono gli stessi che negli ultimi decenni hanno affossato il Sud”

redazione 1 ora fa

Nasce il Fondo ‘Generazione Sannio’ per sostenere i futuri professionisti, creando opportunità e promuovendo la cultura del dono

Primo piano

redazione 4 ore fa

Benevento, il primo luglio al via i lavori di ristrutturazione dell’immobile che ospita la casa albergo San Pasquale

Antonio Corbo 5 ore fa

Agricoltura, alla Rocca l’audizione della commissione Aree Interne: “Lavoriamo per una legge a tutela del territorio”

redazione 6 ore fa

Pronto Soccorso Sant’Agata de’ Goti, Mortaruolo: “Sentito De Luca, così non va. Rubano? Oltre al pullman si adoperi con il Ministro”

Christian Frattasi 8 ore fa

Esami di Stato, si parte con il tema di italiano. A piazza Risorgimento le emozioni dei maturandi sanniti

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content