Home SOCIETA' Sindacati Benevento scende in piazza contro la guerra in Ucraina

Benevento scende in piazza contro la guerra in Ucraina

Benevento si mobilita ancora una volta per la pace. Questo pomeriggio, sempre in piazza Castello, la manifestazione indetta dai sindacati – insieme con ANPI, LIBERA, ARCI – che ha chiamato a raccolta tanti cittadini, associazioni del territorio e gruppi politici per urlare il no convinto alla guerra in Ucraina.

Un’iniziativa coinvolgente, con tante bandiere sventolate al cielo, per chiedere a gran voce lo stop immediato agli scontri armati e per condannare con fermezza la violenza e l’aggressione militare voluta dal presidente russo Putin.

La piazza di Benevento si unisce alle tante di Italia e di Europa – ma anche a coloro che in Russia stanno protestando con coraggio contro l’azione dello leader sovietico – creando un arcobaleno di anime che ripudiano la violenza, che vogliono costruire la cultura dei ponti da contrapporre a quella dei muri.  “Dobbiamo pretendere nuovi modelli sociali e di economia – ha affermato Michele Martino di Libera -. Fino a quando sarà consentita la costruzione delle armi, saremo costretti a parlare di guerre. Fino a quando gli Stati le compreranno, saremo costretti a parlare di povertà nel mondo. L’uguaglianza, la fratellanza dei popoli e la non violenza non sono utopie”.

Per poi concludere: “Domani inizia il mese di marzo. Ci auguriamo che presto possa arrivare la primavera per il popolo ucraino e per tutti i popoli schiavi delle guerre”.

Le interviste nel servizio video

Articolo precedenteUcraina, si muove la macchina della solidarietà: Comune e associazioni a confronto
Articolo successivoStrega, col Cremona turnover per tre? Dubbi da sciogliere in rifinitura