fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

PRIMO PIANO

Solopaca, la Pro Loco premia i migliori vini fatti in casa

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

Rallentato dalle restrizioni anti Covid-19 anche quest’anno è giunto al termine il Concorso di vini fatti in casa “San Martino, ogni mosto è vino”. Il bando, lanciato nel giorno di San Martino, prevedeva la partecipazione di produttori di vini artigianali.

Al termine delle iscrizioni sono stati 17 i campioni raccolti, dei quali 5 vini bianchi e 12 vini rossi.

La scelta del miglior vino è stata ardua tanto che ci sono stati alcuni ex-aequo, soprattutto tra i bianchi dove si è verificato un ex aequo al primo e al terzo posto, con un ampio distacco tra le prime due posizioni e i terzi classificati.

Ecco di seguito i risultati dei vini bianchi:

Primo classificato ex-aequo: Falanghina del Sannio, prodotto nel comune di Castelvenere (BN) da Fabio Sanzari; Fiano di Avellino, prodotto nel comune di Lapio (AV) da Thomas De Gennaro.

Secondo classificato: Vernaccia di San Gimignano, prodotto nel comune di Solopaca (BN) da Luigi Guglielmo Iannelli.

Terzo classificato ex-aequo: Bianco misto Falanghina-Fiano, prodotto nel comune di Solopaca (BN) da Ernesto Leone; Bianco misto Malvasia bianca-Coda di Volpe-Falanghina, prodotto nel comune di Castelvenere (BN) da Massimiliano Di Crosta.

Per quanto riguarda i vini rossi il distacco tra i primi tre classificati è stato solo di pochi punti, mentre un solo punto ha separato il terzo dal quarto classificato. A farla da padrone tra i rossi sono stati due vini Barbera di Castelvenere, classificati rispettivamente al primo e al terzo posto, al secondo posto un Solopaca con uvaggio misto Aglianico e Sangiovese.

Ma ecco i risultati.

Primo classificato: Barbera del Sannio, prodotto nel comune di Castelvenere (BN) da Fabio Sanzari. Secondo classificato: Rosso misto Aglianico-Sangiovese, prodotto nel comune di Solopaca (BN) da Ernesto Leone.

Terzo classificato: Barbera del Sannio, prodotto nel comune di Castelvenere (BN) da Massimiliano Di Crosta.

Senza dubbio la classifica ha premiato una buona lavorazione delle uve con un procedimento, quello artigianale, che è completamente diverso dalla lavorazione industriale delle cantine che, a casa, non va assolutamente imitato se non si posseggono i mezzi adatti. Un buon vino artigianale è soprattutto quello che rispetta gli antichi metodi di lavorazione.

Un ringraziamento particolare va al panel di esperti che ha valutato i campioni raccolti e alla Cantina di Solopaca per aver effettuato le analisi chimiche che sono state inviate ai produttori. Infine, un grazie va a tutti i concorrenti per aver partecipato al concorso.

Annuncio

Correlati

redazione 2 giorni fa

Vinitaly, Barone (Lega): ‘Sud protagonista, si punti sull’enoturismo’

redazione 5 giorni fa

Sannio e Irpinia al Vinitaly, Barone (Lega): ‘Complimenti ai produttori, Europa non sia ingrata’

redazione 6 giorni fa

Dal Cilento alla Romagna, la work experience a Borgo Basino targata Projenia

redazione 1 settimana fa

Benevento: Stella Marotta vince il Master della Falanghina del Sannio 2024

Dall'autore

redazione 7 minuti fa

Sannio, ancora maltempo: venerdì con pioggia e temporali

redazione 40 minuti fa

L’Ambito Territoriale Caccia di Benevento sarà presente a CampaniAlleva Expo 2024

redazione 55 minuti fa

Comitato Sos valle Vitulanese sul SAUT 118 di Vitulano: ‘Tanti proclami ma in realtà é già demedicalizzato’

redazione 1 ora fa

Benevento, spacciava crack e cocaina con lanci dalla finestra di casa: arrestato 33enne

Primo piano

redazione 7 minuti fa

Sannio, ancora maltempo: venerdì con pioggia e temporali

redazione 1 ora fa

Benevento, spacciava crack e cocaina con lanci dalla finestra di casa: arrestato 33enne

redazione 2 ore fa

Il Cecatiello paupisano protagonista a CampaniAlleva

redazione 5 ore fa

Il Comune di Telese compie novant’anni: un gruppo di esperti si occuperà delle celebrazioni

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content