fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

Featured

Ai tumori si sopravviverà grazie alla terapia personalizzata: in città la lectio di Iavarone

L'evento, promosso da Futuridea in collaborazione con Rotary di Benevento, Lions Benevento Host, associazione internazionale "Guido Dorso", e con il contributo di Banca Popolare Pugliese e SEF Sas, si è svolto all'auditorium San Vittorino ha reso possibile la condivisione delle recenti scoperte dello scienziato sannita professore alla Columbia University

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

“Nel 2030 si ipotizza a livello mondiale un aumento del 70% dell’incidenza dei tumori, ma molte cose sono cambiate positivamente in campo terapeutico e ciò permette che al cancro si possa sopravvivere: la scoperta che consente di dare speranza anche ai casi più difficili è basata sulla rivoluzione genomica dei tumori e sulla terapia personalizzata con farmaci che vanno a colpire direttamente la specifica lesione genetica nella patologia tumorale”.

E’ questo in sintesi quanto emerso dalla lectio magistralis sulle sue recenti scoperte che il professore sannita della Columbia University Medical Centre di New York e direttore del Centro di Physical Sciences in Oncology CenterAntonio Iavarone, ha tenuto nel pomeriggio di oggi all’auditorium San Vittorino di Benevento, alla presenza di numerosi rappresentanti istituzionali.

L’evento è stato organizzato e promosso da Futuridea, in collaborazione con Rotary di Benevento, Lions Benevento Host, Associazione Internazionale “Guido Dorso”, ed il contributo di Banca Popolare Pugliese e SEF Sas.

“Grazie a tecnologie e conoscenze adeguate – ha detto Iavarone -,  nessun tumore è da considerare non curabile e il territorio non deve mai consentire di dire ai pazienti che non c’è nulla da fare. Per questo servono strutture e ricerca adeguate.”

Lo scienziato sannita domani al Senato sarà insignito anche del Premio Internazionale “Guido Dorso” come prestigioso riconoscimento per il contributo alla conoscenza e alla salute che, insieme alla sua consorte e ricercatrice Anna Lasorella e la sua equipe, ha dato al mondo.

Il presidente di FuturideaCarmine Nardone ha definito la lectio magistralis di Iavarone “un passaggio epocale orientato alla personalizzazione, approccio verso cui si sta orientando anche lo sviluppo locale, e alla creazione della condivisione delle idee, unico argine –  ha detto Nardone –  all’oscurantismo di ritorno cui stiamo assistendo in questi tempi.”

Le dichiarazioni nel servizio video

Annuncio

Correlati

redazione 1 giorno fa

Prevenzione dei tumori al seno: visite gratuite lunedì al Rione Libertà

redazione 2 giorni fa

Ospedale Sant’Agata, due medici in lizza per l’incarico di responsabile del Pronto Soccorso

redazione 2 giorni fa

Vitulano, la passeggiata rosa raccoglie oltre 1500 euro per sostenere i progetti di Komen Italia

redazione 4 giorni fa

Sanità, Rubano (FI): “De Luca spieghi a Mattarella e cittadini sanniti ritardo su attuazione Decreto 41–19”

Dall'autore

redazione 2 ore fa

Frisina e Massimillo prossimi ospiti del coro polifonico Madonna della Libera di Melizzano

redazione 2 ore fa

Benevento, servizio bus anche in alcune contrade: soddisfatti Iannelli, Palladino e Greco

redazione 3 ore fa

FdI Sannio: aderisce Maurizio Bocchino, consigliere comunale di San Giorgio del Sannio

redazione 3 ore fa

Lonardo attacca ancora sul verde pubblico: ‘Si solleciti la Provincia sulla pulizia degli alvei fluviali’

Primo piano

redazione 3 ore fa

Lonardo attacca ancora sul verde pubblico: ‘Si solleciti la Provincia sulla pulizia degli alvei fluviali’

Christian Frattasi 5 ore fa

La cucina italiana incontra quella messicana a Morcone per una esplosione di sapori: show cooking da ‘Mastrofrancesco’

redazione 6 ore fa

A Foiano di Val Fortore istituite le ‘zone a 30 km/h’

redazione 8 ore fa

VIP contro NIP: il sannita Nuzzolo tra i conduttori di ‘The Social Home’, il primo reality show trasmesso sui social network

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content