fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

Cittadini

Riapre Ponte Vanvitelli, lettera di De Lauro ai concittadini: “Fine di un incubo e di tanti sperperi”

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

“Cari concittadini, il 23 dicembre, con presumibile fiato alle trombe e rulli di tamburi, si riattiverà il doppio senso di marcia sul ponte Vanvitelli. E’ la fine di un incubo, volutamente inflittoci, ma c’è poco da festeggiare e vi spieghiamo perché.

Un gruppo di cittadini, attenti all’interesse della cittadinanza di Benevento, fin dal 5 maggio scorso, aveva reiteratamente proposto, sia ai consiglieri comunali che alla commissione mobilità, il mantenimento, a costo zero, del possibile doppio senso di marcia durante i lavori di riqualificazione del ponte Vanvitelli (come facilmente attuato solo durante l’emergenza alluvione). Purtroppo l’arroganza ha prevalso sul buon senso ed è stata negata perfino un’audizione in commissione mobilità e senza almeno un democratico e dovuto diniego motivato. Siamo inorriditi!

In questi sette lunghissimi mesi, circa 10.000 auto al giorno, occupate mediamente da 2 persone, hanno percorso in salita i circa 150 metri di lunghezza del ponte.

Le stesse auto, per tornare, hanno dovuto effettuare, senza giustificato motivo, un percorso di circa 3 chilometri, con consumi, perdite di tempo, inquinamento ecc. di circa 20 volte superiori al necessario! E’ stato facilissimo calcolare, incontestabilmente, un maggior consumo di carburante di circa 15.000 euro al giorno (i benzinai ringraziano) e perdite di tempo di circa 4000 ore al giorno di lavoro o tempo libero trascorse forzatamente in auto, con una perdita complessiva, facilmente calcolabile, di circa 6 milioni di euro! (circa il doppio dei debiti fuori bilancio che i consiglieri ci hanno costretti a pagare agli avvocati senza farci sapere perché).

Insomma, per effettuare un lavoro di circa un milione di euro (da tabella di cantiere), ne abbiamo sperperati, inconsapevolmente, circa sei in termini di carburanti, perdite di tempo, danni da inquinamento e seri pericoli di intempestivi soccorsi ed il tutto con la pratica immobilità della commissione mobilità. E’ come se un cittadino, per effettuare in casa propria un lavoro di € 10.000, si procurasse da se un danno di € 60.000! Possiamo essere felici? Chi non ci crede, è libero di trascorrere le feste natalizie a cercare di confutare questi drammatici risultati”.

Annuncio
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Correlati

redazione 3 mesi fa

ASL Benevento, Volpe: ‘Scelta e revoca del medico di base, stiamo affrontando le difficoltà’

redazione 4 mesi fa

Asl, cittadino scrive a Volpe e attacca su prenotazione dei servizi: ‘Nel 2024 assistenza preistorica. Si intervenga’

redazione 6 mesi fa

Movida a Telese, la lettera di un cittadino: ‘Aggredito per aver chiesto il rispetto della quiete pubblica. Perché non funzionano le telecamere?’

redazione 7 mesi fa

Nuovo elettrodotto Montecorvino-Benevento: Terna presenta esiti consultazione pubblica

Dall'autore

redazione 4 ore fa

Benevento, in fiamme appartamento nel centro storico

Giammarco Feleppa 4 ore fa

L’Unisannio festeggia 700 laureati: tante emozioni e lancio del tocco in piazza Roma

redazione 5 ore fa

Il ministro dell’Interno a Telese: incontro con ‘Dj’, il baby poliziotto che combatte contro un male incurabile

redazione 8 ore fa

NdC: “Segretario PD resta sempre lo stesso, nonostante inciuci e sconfitte”

Primo piano

redazione 4 ore fa

Benevento, in fiamme appartamento nel centro storico

Giammarco Feleppa 4 ore fa

L’Unisannio festeggia 700 laureati: tante emozioni e lancio del tocco in piazza Roma

redazione 5 ore fa

Il ministro dell’Interno a Telese: incontro con ‘Dj’, il baby poliziotto che combatte contro un male incurabile

redazione 9 ore fa

Nina Zilli in concerto il 14 agosto a Montefalcone di Val Fortore

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content