fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

POLITICA

I giovani dell’Udeur rispondono a quelli di Nuovo Centrodestra: “Ecco perchè Mastella non è la De Girolamo”

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

Dopo la nota inviata alla stampa dal coordinamento provinciale dei giovani del Nuovo Centrodestra, arriva la replica a firma dei giovani “dell’Udeur vs Forza Italia”. Di seguito il testo della nota.

“Le considerazioni scoordinate, fragili, scurrili ed ignare della verità della storia del Sannio, rilasciate dal coordinamento provinciale di Benevento dei giovani del Nuovo Centrodestra, richiedono una risposta garbata, come è il nostro stile, ma particolarmente minuziosa, mirante a smascherare ipocrisie affermate senza alcuna forma di pudore. Esprimere che Clemente Mastella, in circa 40 anni di attività politica, non abbia prodotto nulla per il nostro territorio, è una riflessione a dir poco sconcertante e priva di ogni buon senso.

Ai giovani del Nuovo Centrodestra e ad altri autorevoli esponenti, è opportuno ricordare che l’On. Clemente Mastella, attraverso i suoi molteplici incarichi ricoperti ai vertici della istituzioni Parlamentari e  di Governo, in un contesto, per di più , mai facile e sereno, ha consentito alla nostra Provincia di ospitare, ad esempio, l’istituzione di importantissime strutture: il Conservatorio di Benevento, la Scuola Allievi Carabinieri, l’Università degli Studi del Sannio, l’istituzione della Fondazione  Scientifico-Sanitaria , di riconosciuta eccellenza, Maugeri sita in Telese Terme, e la Scuola di Formazione della Magistratura. Queste istituzioni, hanno generato la creazione di un circuito economico virtuoso per il progresso concreto, e non fittizio, del nostro Sannio. Negli anni ’90, fino al 2008, il Sannio ha riscontrato un impulso di crescita di inoppugnabile valenza.

L’installazione su Benevento delle strutture istituzionali di cui sopra, determinarono l’apertura di numerose attività commerciali e la costruzione di altrettante unità abitative, favorendo, inoltre, con ciò, un parallelo sistema economico ed occupazionale in svariati settori commerciali ed imprenditoriali. La Provincia di Benevento, all’epoca, godeva di uno stato di vivibilità e di crescita produttivo. Dopo la conclusione dell’impegno Parlamentare e di Governo sancito da Mastella, chi avrebbe dovuto impedire la chiusura della Scuola Allievi Carabinieri  e lo scippo della Scuola per la Magistratura? Chi ricopriva ruoli Parlamentari ed aveva amicizie di Governo,  determinanti per la sorte di queste due eccellenti istituzioni? Vogliamo ancora ricordare ai giovani del Nuovo Centrodestra , sia che Mastella ha cominciato a fare il Parlamentare quando già da tempo era finita l’opulenza di un Italia che poteva spendere e spandere, sia che Mastella non ha mai cambiato partito o coalizione per mantenere la propria posizione di potere così come fatto dall’On. De Girolamo, bensì , nella legittimità della dialettica politica ha ritenuto di condividere progetti politici di una coalizione diversa da quella nella quale il suo partito operava, avendo il coraggio, nel 1998, di aderire ad altra coalizione rimanendo fedele agli ideali della propria cultura politica ed in particolare del cattolicesimo democratico, senza smarrire mai la propria identità di uomo del Sannio.

Basti ricordare che in quella circostanza, nel momento in cui l’Udeur di Mastella riteneva politicamente  più consono agli interessi dell’Italia il progetto della colazione di un nuovo centrosinistra, non esitò a rinunciare alla prestigiosa carica di Vice Presidente della Camera dei deputati (avuta nel 1996 con i voti del centrodestra). L’On. Mastella, in quella circostanza, si dimise con elevata disciplina politica, rinunciando ad una posizione di potere, a differenza dell’Onorevole De Girolamo, che non disdegna di sedere accanto ad esponenti della sinistra, responsabili delle sventure di Silvio Berlusconi al quale, in ripetute occasioni, aveva giurato fedeltà eterna.

Per stigmatizzare la differenza di portata politica e di conseguenze di grande positività sul piano dell’interesse pubblico tra lo spostamento di coalizione che operò Mastella ed il trasformismo politico, di stampo personalistico, messo in atto dalla De Girolamo , basta ricordare che Mastella, con quella operazione politica, sancì un accordo di programma per la Regione Campania, per consentire,  specialmente al nostro Sannio, il beneficio di importanti finanziamenti producendo indiscutibile progresso nel settore del turismo termale, della riqualificazione urbanistica di realtà comunali, del risanamento ambientale; ampie risorse furono canalizzate per l’infrastrutturazione di tantissime strade rurali e provinciali così come un elevato numero di strutture pubbliche comunali; si eseguirono programmi politici per la costruzione di opere strategiche industriali, e tanto altro ancora. Il Sannio veniva difeso senza se e senza ma da Clemente Mastella che pur di tutelare il nostro territorio, metteva in discussione poltrone, alleanze e Governi, ai vari livelli.

De Girolamo, invece, ha tradito, con lampante facilità, colui il quale l’ha inventata politicamente, mettendo in salvo la propria poltrona ministeriale. Insomma, è evidente la difficoltà dei giovani del Nuovo Centrodestra , non solo perché qualcuno non ha detto loro la verità storica dei fatti e dei risultati conseguiti grazie all’impegno politico di Clemente Mastella,  ma anche perché essi al lungo elenco degli obiettivi positivi prodotti da Mastella, non possono contrapporre nemmeno un rigo di un elenco che non esiste di quello che riguarda l’impegno della De Girolamo. E’ opportuno ricordare, ancora, una differenza di fondo, tra Mastella e la De Girolamo: Mastella è stato sempre scelto attraverso il consenso popolare, la De Girolamo no. Anzi, allorquando fu candidata al Consiglio Comunale di Benevento, non solo non  fu eletta, ma raccolse un numero modestissimo di preferenze, circa 170. 

Dulcis in fundo, è solo il caso di ricordare che la dichiarazione di Mastella sull’ultima vicenda che ha riguardato la De Girolamo, era tesa solo a mettere in rilievo le ragioni di una incomprensibile disparità di trattamento sul piano politico-mediatico, ritenendo che se fossero veri quei fatti, sarebbe tutto politicamente grave. Mastella non si è addentrato in valutazioni giudiziarie né tantomeno si è messo a fare opera di sciacallaggio come fu fatto, invece, con estrema ferocia, nei confronti dello stesso Mastella e della sua famiglia. L’On. Mastella, è necessario ricordarlo, il 16 Gennaio 2008, si dimise da Ministro della Giustizia per non intralciare il corso di quel procedimento giudiziario e per evitare disdicevoli imbarazzi politico – istituzionali. L’On. Mastella, conosce molto bene l’istituto delle dimissioni e può dare lezione a tanti.”  

Annuncio
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Correlati

redazione 1 mese fa

Asl, Antonio Glorioso nuovo direttore responsabile del Distretto Sanitario di Montesarchio

redazione 2 mesi fa

Benevento, furto all’Asl: rubata cassa ticket del Dipartimento di Salute Mentale

redazione 7 mesi fa

Montesarchio, incontro con il nuovo direttore distretto Asl. Dal 15 al 22 la prevenzione oncologica

redazione 1 anno fa

San Nicola Manfredi, dialogo istituzionale tra Vernillo e Coviello (NcD)

Dall'autore

redazione 8 ore fa

Centri per l’Impiego: Provincia trasferisce a Regione le sedi di Benevento, Sant’Agata de’ Goti e San Bartolomeo

redazione 8 ore fa

Carcere di Benevento, il Sappe diserterà l’incontro con la direzione: “Basta nascondere testa sotto sabbia come gli struzzi”

redazione 9 ore fa

‘Sannio Europa’: si è insediato Del Vecchio

redazione 9 ore fa

Ente Parco Regionale del Matese: il nuovo presidente è Agostino Navarra

Primo piano

redazione 8 ore fa

Carcere di Benevento, il Sappe diserterà l’incontro con la direzione: “Basta nascondere testa sotto sabbia come gli struzzi”

redazione 10 ore fa

Scuole, individuata con la Provincia la soluzione per “Giannone” e “Alberti”. Il “Galilei” potrebbe restare dov’è

redazione 10 ore fa

Benevento, è la settimana di De Giovanni e Rumiz: gli scrittori alla libreria Ubik mercoledì 22 e venerdì 24 maggio

redazione 11 ore fa

Benevento, da oggi lavori sul ponte San Nicola: chiuso al traffico, si riapre il 7 settembre

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content